Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
2 ore
«Il Covid-19 non spazzi lo sviluppo sostenibile»
Incontro (online) tra capi di Stato e di Governo per non dimenticare l'Agenda 2030, nonostante la pandemia
TENERO
3 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
FRIBURGO
3 ore
Donna annega nel lago della Gruyère
Si trattava di una 66enne: ieri sera era uscita per una nuotata e non era più rientrata
GRIGIONI
3 ore
Auto in fiamme a Coira
Stamani la vettura ha reso difficile la circolazione nel capoluogo retico
SVIZZERA
3 ore
Il coronavirus metterà a dura prova le finanze pubbliche
Ma si mira a evitare aumenti d'imposte, come si evince da un sondaggio condotto in una settantina di Comuni
BERNA
4 ore
Lavori agricoli fatali per un 65enne
L'incidente è avvenuto questa mattina su un pendio ripido di Arni.
VAUD
4 ore
Struttura sanitaria in un mare di debiti, lascia il direttore
Pascal Rubin si è dimesso a causa delle gravi difficoltà finanziarie in cui versa l'Ospedale Riviera-Chablais.
SVIZZERA
4 ore
"Mister Covid-19" esce di scena: «È un buon momento per partire»
Dopo alcuni mesi di "lavoro straordinario", Daniel Koch va in pensione «con sentimenti positivi».
ZURIGO
5 ore
Aeroporti e compagnie aeree pronti alla grande ripresa dei viaggi
Swiss ed Edelweiss intendono ricominciare a proporre numerosi collegamenti nelle prossime settimane
SVIZZERA
5 ore
Mister dati ci ripensa: «Via libera alla registrazione in bar e ristoranti»
La raccolta dei dati avverrà su base volontaria, a meno che nel locale non possa venir garantita la distanza sociale.
SVIZZERA
6 ore
Al via i test di sicurezza sull'app SwissCovid
Una prima versione del sistema svizzero di tracciamento è stata messa a disposizione oggi.
SVIZZERA
6 ore
Helvetas: donazioni da record nel 2019, ma occhio al Covid
Grazie ai donatori, l'anno scorso Helvetas ha potuto aiutare 3,8 milioni di persone
GINEVRA
6 ore
EasyJet: «I dipendenti sono sotto shock»
I sindacati deplorano l'annuncio, definito «brutale», della soppressione degli impieghi
SVIZZERA
29.11.2018 - 22:000
Aggiornamento : 30.11.2018 - 09:07

Super ricchi svizzeri: guidano ancora i Kamprad

La crescita rallenta ma i 300 più ricchi in Svizzera non hanno mai nuotato in così tanto oro come oggi

ZURIGO - Dalla crisi finanziaria - dieci anni fa - il patrimonio delle 300 persone più ricche della Svizzera è cresciuto all'anno mediamente di 28 miliardi di franchi. Nel corso del 2018 tuttavia la progressione si è nettamente indebolita, segnando un incremento di 1,7 miliardi di franchi per attestarsi complessivamente a 675 miliardi.

Nonostante il limitato aumento, i 300 ricchi non hanno mai nuotato in così tanto oro come oggi, secondo quanto rivela la tradizionale classifica stilata ogni anno dalla rivista economica Bilanz e pubblicata oggi.

Per entrare nella lista dei 300 super ricchi occorre avere un patrimonio di 100 milioni: quest'anno le new entry sono state 15 persone o famiglie. I neo super ricchi dispongono insieme di 6,6 miliardi di franchi.

Non tanto denaro ma una grande fama porta con sé tra i nuovi super ricchi politici Hermann Hess. L'ex consigliere nazionale (PLR/TG) gestisce secondo Bilanz un portafoglio immobiliare del valore di oltre 200 milioni di franchi.

Al primo posto della classifica - per la 17esima volta consecutiva - si trova la famiglia Kamprad del fondatore della catena di mobilifici svedesi Ikea, il cui patrimonio quest'anno è cresciuto di 2 miliardi di franchi raggiungendo la quota di 50-51 miliardi. Il creatore di Ikea, Ingvar Kamprad, è morto in gennaio e il gruppo è ora guidato dai tre figli Jonas, Peter e Mathias che hanno tutti passaporto svizzero.

Al secondo e terzo posto si assiste invece a un cambiamento. Il re della birra Jorge Lemann, cittadino brasiliano con radici svizzere, viene sorpassato dalle famiglie Oeri e Hoffmann eredi dell'impero Roche, ottenendo la medaglia di bronzo: la debolezza dei mercati azionari ha comportato la contrazione di 7 miliardi di franchi del suo capitale a 21-22 miliardi.

Vicino al "perdente" Jorge Lemann, nel 2018 si registra anche un chiaro "vincitore": il patrimonio di Gérard Wertheimer ha segnato un incremento di 8 miliardi di franchi salendo a 18-19 miliardi. Ma l'aumento è solo il risultato di una nuova valutazione del valore della sua casa di moda Chanel.

Complessivamente i "top ten" hanno aumentato la loro ricchezza di 2 miliardi di franchi e dispongono complessivamente di 203 miliardi di franchi. Il 3% dei 300 Paperon de Paperoni possiede così il 30% del patrimonio complessivo di tutti i super ricchi.

Dalla classifica dei primi dieci esce quest'anno Viktor Vekselberg che ha perso 3 miliardi di franchi quando il suo nome è apparso sulla lista delle sanzioni russe del governo degli Stati Uniti.

Anche la famiglia Blocher non compare più nella "top ten". La debolezza delle azioni del gruppo Ems-Chemie e di Dottikon ES ha ridotto di un miliardo gli averi della famiglia dell'ex consigliere federale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
I ricchi di questo paese hanno iniziato a tirare i remi in barca per prepararsi al viaggio su Marte ah ah ah ah chissà se lassù faranno statistica?
beta 1 anno fa su tio
Normalmente ; Franco fa Franco e püf, a meno di rivoluzioni, fa püf ???
Rolf Banz 1 anno fa su fb
Loro hanno avuto fortuna , sono contento per loro , la loro ricchezza non devono ripartire con tutti non so per quale motivo, sempre esistito il ricco e il povero ,
Alex Dawson 1 anno fa su fb
e poi si continua a parlare di crisi e tagli di qua e di là, quando non c'è mai stata così tanta ricchezza come oggi. i super ricchi ne sono la prova. la ricchezza andrebbe ripartita un po' più equamente, per il bene di tutti.
shooter01 1 anno fa su tio
la sommaruga ?
franco1951 1 anno fa su tio
Saranno i più ricchi anche al cimitero. Ma che i ricchi, pur rallentando, diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri è un modo di dire o la trieste realtà? Io comincio a crederci!
Bandito976 1 anno fa su tio
I ricchi sempre piú ricchi e i poveri sempre piú poveri. Dove é la novitá?
comp61 1 anno fa su tio
non si capisce come mai con tutti questi tanto ricercati globalisti, la popolazione arranca….. Non dovevamo mica salvarci????
F/A-18 1 anno fa su tio
@comp61 Il problema è che se anche i globalisti cambiano aria stiamo freschi, oramai piano piano ci si tira insieme, leggo solo notizie di ristrutturazioni con licenziamenti, Imperia meno 14 posti occupati attualmente da residenti ma anche grossi gruppi europei con migliaia di dipendenti in meno.
Ben8 1 anno fa su tio
Interessante
Tarok 1 anno fa su tio
barboni
LAMIA 1 anno fa su tio
Evitare di fare articoli come questo non si può ? Chi se ne frega ! Muoiono anche loro! E noi li tuteliamo per pochi spiccioli !
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 21:24:55 | 91.208.130.85