Tipress
SVIZZERA
06.11.2018 - 11:080

Un universitario su cinque soffre di problemi di salute

Gli studenti valutano il proprio stato generale più negativamente della popolazione della stessa età

BERNA - Circa uno studente universitario svizzero su cinque afferma di avere problemi di salute. Gli studenti valutano il proprio stato generale più negativamente della popolazione della stessa età. Le donne sono inoltre meno numerose degli uomini a ritenersi in buona forma.

Secondo la rilevazione sulla condizione socioeconomica degli studenti realizzata dall'Ufficio federale di statistica (UST) nel 2016, il 23% degli interpellati classifica il proprio stato di salute generale nelle categorie: "discretamente", "male" e "molto male". Il 18% dichiara inoltre di avere almeno un problema di salute di lunga durata. Più frequentemente vengono menzionate le malattie croniche (41%) e i disturbi psichici (26%). In misura nettamente minore sono poi citati i disturbi dell'apprendimento (5%), le limitazioni delle capacità visive o uditive (4%) e le difficoltà motorie 3%.

Il 94% della popolazione dai 20 ai 35 anni ritiene che il proprio stato di salute generale sia buono o molto buono, mentre fra gli studenti della stessa età la quota è del 77%. Le studentesse sono poi meno numerose degli uomini a ritenere il proprio stato di salute buono o molto buono (il 73% contro l'81%).

Per gli esperti dell'UST, ciò potrebbe essere dovuto al cumulo di varie difficoltà. Ai vincoli generali che comportano gli studi, per circa i tre quarti degli studenti si aggiunge l'onere di esercitare un'attività remunerata. Inoltre, rispetto alla popolazione della stessa età, gli studenti devono in media fare più spesso i conti con privazioni materiali, dispongono di un reddito più basso e sono meno soddisfatti della loro situazione finanziaria.

Il 10% dichiara di essere limitato negli studi a causa di problemi di salute di lunga durata. Il 59% di questo gruppo dice di avere difficoltà finanziarie da medie a molto grandi (contro il 43% di tutti gli studenti) e il 20% dichiara di essere molto insoddisfatto della propria vita sociale (contro l'11% di tutti gli studenti). Secondo l'UST non è possibile, tuttavia, stabilire se queste difficoltà siano causa o conseguenza dello stato di salute degli studenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 2 anni fa su tio
Sarebbe molto interessante sapere chi é effettivamente da curare o meno infatti allora siamo tutti buoni candidati per disturbi psichici. se uno psichiatra dovesse leggerci tutti ah ah ah ah ah ah ah .....probabilmente troverebbe disturbi di varia natura sia a destra che a sinistra come pure al centro.... del cervello ehh!
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Miba ha ragione:spero che quel 26% di disturbati psichici non vada a fare il medico.l
frameofmind 2 anni fa su tio
@streciadalbüter No probabilmente finirà a commentare su Tio
miba 2 anni fa su tio
La cura è semplice: prendere accordi con la Corea del Nord per offrire a questi un soggiorno di 1-2 settimane in un campo di lavoro. Tornerebbero felici e contenti e si renderebbero conto che i veri problemi sono ben altri......
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-22 23:51:02 | 91.208.130.89