Keystone
BERNA
01.11.2018 - 14:180

Protesta dei muratori, cantieri fermi nel Canton Berna

Circa 700 operai si sono radunati alla stazione di Berna per difendere la pensione a 60 anni

BERNA - Dopo aver coinvolto il Ticino e la Romandia, l'azione di protesta dei muratori si estende ora alla Svizzera tedesca. Circa 700 operai del canton Berna hanno interrotto oggi il loro lavoro e si sono radunati nel cantiere della stazione di Berna per difendere la pensione a 60 anni.

«Da stamane il lavoro è fermo sui cantieri bernesi», annunciano i sindacati Unia e Syna in una nota. «Gli imprenditori vogliono che la giornata di lavoro di dodici ore diventi la norma. È un attacco diretto alla salute dei muratori», secondo Stefan Wüthrich, responsabile di Unia.

Con la loro azione i lavoratori vogliono difendere il loro contratto collettivo e la pensione a 60 anni, aggiungono i sindacati. La settimana prossima proseguiranno le proteste nel canton Vaud e in altri cantoni svizzerotedeschi.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-16 02:17:12 | 91.208.130.86