ULTIME NOTIZIE Svizzera
LIECHTENSTEIN
25 min
Il Liechtenstein chiede aiuto ai soldati svizzeri
La Confederazione ha già risposto favorevolmente mettendo a disposizione 16 sanitari
BERNA
1 ora
Coronavirus: tornano i congedi per i militari
Messo a disposizione un elenco di motivi per assentarsi dal servizio militare
GRIGIONI
2 ore
Coronavirus: altri 200 milioni dalla Banca cantonale
L'intervento è volto a sostenere le piccole e medie imprese che si trovano in difficoltà
SVIZZERA
3 ore
I supermercati vanno tenuti aperti anche la domenica e alla sera
L'obiettivo è quello di facilitare l'applicazione della distanza sociale. La proposta arriva da Avenir Suisse
GRIGIONI
5 ore
Il WEF si farà
Il finanziamento dei costi di sicurezza per il prossimo anno è «in linea di massima» confermato.
SVIZZERA
5 ore
Il procuratore generale ricorre contro la riduzione di salario
Michael Lauber respinge la totalità delle asserzioni e le valutazioni fatte dall'autorità di vigilanza della procura
BERNA
5 ore
In Svizzera inizia a mancare il burro
Forte richiesta di uova. Berna decide di allentare i controlli sui generi alimentari importati
SVIZZERA
5 ore
Nuove vetture, crollano le vendite in Svizzera: -39%
Oltre alla chiusura degli spazi di vendita, si sono aggiunte le difficoltà di consegna dei veicoli
SVIZZERA
5 ore
Superati i 17'000 casi
Rispetto a ieri si tratta di 963 malati in più. I tamponi positivi sono circa il 15%.
SVIZZERA
6 ore
«Dobbiamo lavorare ovunque sia possibile farlo»
Le misure istituite nella lotta al Covid-19 sono confermate.
SVIZZERA/ITALIA
6 ore
Il "modello svizzero" piace a Salvini
Finanziamenti alle imprese fino a 500mila franchi. Il leader leghista lo ha proposto a Conte
SION
6 ore
Uccise il figlio di 2 anni, condannata
Il Tribunale federale ha confermato la sentenza per una madre vallesana, oggi 37enne, a cinque anni dai fatti
SVZZERA
7 ore
Niente abusi con i prestiti a tasso zero? «Meglio controllare»
Secondo il direttore del Controllo federale delle finanze è meglio prevenire che curare: si procederà a delle verifiche
BERNA
7 ore
Bloccati in Perù, sono tornati a casa
L'aereo è atterrano questa mattina con a bordo i cittadini rimasti bloccati nel Paese andino
SVIZZERA/SPAGNA
8 ore
La "fattoria-horror" di una 72enne svizzera
È stata scoperta nella provincia di Alicante, in Spagna. La Guardia Civil è intervenuta
GINEVRA
9 ore
Gel igienizzante? Popolare grazie a un medico ginevrino
C'è un ricercatore svizzero dietro alla diffusione delle note soluzioni disinfettanti
SVIZZERA
9 ore
Mister FFS si presenta
Vincent Ducrot ha assunto oggi la direzione delle Ferrovie Federali
BERNA
9 ore
Coronavirus: sì ai matrimoni di chi è a rischio
Nozze consentite anche in situazioni di emergenza, per esempio se uno dei due partner si trova in pericolo di morte
SVIZZERA
9 ore
Quando il pane fresco lo porta il postino
Il numero di iscritti al servizio "Il pane per posta" è triplicato dallo scorso febbraio
SVIZZERA
10 ore
«Arriverà prima un farmaco del vaccino»
È quanto sostiene Philippe Widmer, direttore generale di Vifor Suisse.
GRIGIONI
10 ore
Rinviate le elezioni comunali di Davos
Lo scrutinio, previsto il 28 giugno, è stato procrastinato a settembre per l'emergenza coronavirus
SVIZZERA
10 ore
Ipoteche, tassi in aumento a causa del coronavirus
A fine marzo il tasso dei mutui fissi di dieci anni si è attestato all'1,17%
SVIZZERA
11 ore
Curafutura: «Garantita la presa a carico delle prestazioni»
Il direttore precisa che l'associazione ha messo da parte delle riserve proprio per questo genere di situazioni
BASILEA
12 ore
Anche Manor introduce la consegna di alimentari a domicilio
Gli ordini saranno raccolti per telefono e nei prossimi giorni anche per e-mail
TURGOVIA
30.10.2018 - 17:260

Una multa di 100 franchi? «Preferisco un giorno di galera»

La vicenda di una ristoratrice di Busswil e della sua battaglia per una maggior tolleranza verso gli esercizi pubblici

BUSSWIL - Bernadette Ackermann, 51 anni, gestisce con successo il ristorante Sonne di Busswil (TG) da quasi un quarto di secolo. Tuttavia, l'oste andrà presto in prigione - almeno per un giorno - proprio a causa della sua professione.

Il suo locale è infatti stato multato per disturbo della quiete pubblica, ma la donna ha assicurato al “Blick” che non pagherà: «Voglio dare un segnale chiaro, per una maggiore tolleranza».

Durante l’estate le visite della Polizia a questo proposito si sono fatte sempre più frequenti, tanto da essere considerati - ironicamente, ma nemmeno troppo - degli habitués dell’esercizio pubblico. «Una sera - racconta la donna - c’era un tavolo all’esterno con 4-5 ospiti che stavano semplicemente parlando dopo le 22. La polizia è arrivata e li ha allontanati, nonostante il ristorante possa rimanere aperto fino a mezzanotte».

Presa di mira - Ciò che ha fatto più arrabbiare Bernadette Ackermann è però quanto accaduto la sera del 19 luglio, in cui la donna aveva organizzato una piccola festa per il compleanno del compagno. «Alle 22.36 la polizia è arrivata una prima volta, alle 23.38 una seconda volta, con tre agenti. Era l'unica sera dell'anno in cui abbiamo fatto una festa ed era assolutamente tranquilla, ci posso mettere la mano nel fuoco», rassicura, discolpandosi, la 51enne.

Per l'intervento di quella sera la polizia le ha dato 100 franchi di multa o, in alternativa, un giorno di pena detentiva. E la donna sembra propendere per questa seconda sanzione: «Non pago una multa simile, piuttosto preferisco andare in prigione!»

«I vicini sono dei codardi» - Bernadette Ackermann non sa nemmeno chi sia stato a lamentarsi dei rumori. Suppone che sia un inquilino dei diversi nuovi appartamenti costruiti vicino al ristorante, «ma alla polizia non è permesso dirmelo». Ed è anche per questo che ha deciso di protestare: «In passato la gente veniva a dirti che i rumori stavano dando fastidio. Oggi ci si rivolge alla polizia. È da codardi! »

In nome di una maggior tolleranza verso la gastronomia, sarà dunque rinchiusa per 24 ore. Ora aspetta l'esecuzione della pena e aggiunge con un sorriso: «Quando verrà il momento, scriverò sulla porta il motivo per cui quel giorno il mio ristorante sarà chiuso».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
centauro 1 anno fa su tio
Meglio un giorno in carcere che cento franchi di multa!!!!
galassia 1 anno fa su tio
rumore è uguale a vita,allegria,silenzio significa tristezza,morte,chi vuol dormire dorme,chi vuol reclamare non è stanco.
francox 1 anno fa su tio
Pora Svizzera..
Bandito976 1 anno fa su tio
A furia di reclamare sta diventando un paese dove si deve andare a letto come fan le galline. La poca tolleranza ha fatto chiudere anche i pochi esercizi dove i giovani possono incontrarsi.
Pepperos 1 anno fa su tio
@Bandito976 Poi ci si stupisce, se tra gli adolescenti spopola moda di darsele di Santa ragione! ( Vedasi fatti di Piacenza )
Tato50 1 anno fa su tio
@Pepperos In pieno giorno? O chi si mette davanti a un treno con il telefonino e vince chi si scansa prima ? Farsi i selfie su un cornicione a 50 metri da terra? Non vedo nesso tra la stupidità di certi giovani e quanto avvenuto ;-)
Equalizer 1 anno fa su tio
Dai post sotto vedo che c'è gente che vive molto male in questo paese.
Maxy70 1 anno fa su tio
La ristoratrice in questione non é assolutamente in chiaro e soprattutto non merita di vivere in un Paese civile! Un cittadino che si rivolge alla polizia, per vedere tutelato il proprio diritto alla quiete, non é un codardo ma una persona civile che rispetta la Legge! Auguro quindi alla signora di incontrare un "coraggioso" che si presenti con il manico di un piccone (o peggio...) per fare smettere di far bettola, quando la gente che il giorno dopo lavora ha bisogno di riposare!
daniele77 1 anno fa su tio
@Maxy70 Nemmeno augurare che si presenti qualcuno con un piccone è da persona civile. Riflettici....
centauro 1 anno fa su tio
@Maxy70 Non so se il tuo nick esprime il tuo anno di nascita, se lo è veramente dunque siamo coetanei..........ma allora si proprio vecchio dentro! che tristezza ci fai!!!!
Mattiatr 1 anno fa su tio
@Maxy70 Proprio ieri sono tornato alla 1 per via di un allenamento, oggi mi sono alzato alle 6 e sono un fiore :-D¶ In ogni caso se vuoi la tranquillità la sera devi riflettere meglio su dove vuoi vivere. Io vivo in un paesello in alta Vallemaggia e lì la sera è tranquillo, è lì che vivere se vuoi la tranquillità. Ovviamente non hai il negozio da parte a casa e il bus ogni 10 minuti, ma quello sta a te valutarlo. Hai voluto vivere in città, accettane la frenesia. In fondo sei lì per le attività diurne e notturne, devi goderne i pro e subirne i contro.¶ Per quanto riguarda i discorsi da militare per la libertà e per i miei diritti, beh buona fortuna. Se ogni sera ti tocca entrare con un piccone in un bar prima o poi ti verrà male a un braccio. Però si che ti fai una muscolatura da macio, in ogni caso penso che per questo fine una palestra sia più indicata alle persone civili come te.
Maxy70 1 anno fa su tio
@daniele77 Giusto ma almeno la signora noterebbe la differenza fra i "codardi" e i "coraggiosi"! Io ho vissuto sopra un bar per alcuni mesi, ho provato a scendere e reclamare civilmente, ti scriverei gli insulti che ho ricevuto ma non posso... Ho chiamato da "codardo" la polizia che ha fatto il suo lavoro, per il quale é pagata.
Mattiatr 1 anno fa su tio
@Maxy70 Mai pensato che vivere sopra un bar non è una grande idea se sei una persona a cui piace dormire la sera? Va bene volere la tranquillità ma questo vuol proprio dire andare a cercarsela.
york11 1 anno fa su tio
Grande Bernadette, hai tutta la mia solidarietà. Ma la Svizzera non era il Paese più felice al mondo? Ah no è la Norvegia, lì dopo le 22 possono anche continuare a respirare, basta che stanno in silenzio.
Equalizer 1 anno fa su tio
Quando uno crede in ciò che fa e nei suoi diritti, va fino in fondo. Grande Bernadette.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-01 20:46:51 | 91.208.130.85