Keystone
GRIGIONI
11.10.2018 - 18:060

Una nuova fondazione per salvare i media romanci

Sarebbe finanziata da Confederazione e Cantone

COIRA - Una fondazione dovrebbe assicurare in futuro la sopravvivenza dei media di lingua romancia. Se il progetto "Medias Rumantschas 2019" (MR2019), elaborato congiuntamente dai media della quarta lingua nazionale, andrà a buon fine, la "Fundaziun Medias Rumantschas" (FMR) potrebbe diventare operativa a settembre 2019.

Dopo che a marzo 2017 il gruppo editoriale retico Somedia aveva annunciato che senza sostegni finanziari non sarebbe più stata possibile la pubblicazione di "La Quotidiana", unico quotidiano in lingua romancia, un gruppo di lavoro si è dedicato allo sviluppo di un modello dei media romanciofoni in futuro. Il concetto progettuale è stato reso noto oggi.

Analogamente all'attuale ANR (l'agenzia di stampa Agentura da novitads rumantscha), che andrebbe a sostituire con compiti ampliati producendo contenuti per i media romanciofoni, la fondazione sarebbe finanziata da Confederazione e Cantone. I finanziamenti necessari, considerando l'ampliamento del servizio svolto, sarebbero però maggiori: se dal 2017 al 2020 i fondi assegnati all'ANR sono stati pari a 1'197'000 franchi all'anno (oltre il 62% dalla Confederazione e il resto dal Cantone), per la realizzazione del progetto MR2019 servirebbero ulteriori 950'000 franchi all'anno, già per il 2019.

La FMR funzionerà con una propria redazione indipendente che produrrà contenuti, in particolare, per i giornali di lingua romancia, in modo che questi non dovranno più avere una propria redazione. Successivamente la fondazione potrebbe stringere accordi di collaborazione anche con RTR, la Radiotelevisione romancia.

In una seconda variante, la redazione, composta di dodici giornalisti, potrebbe essere integrata completamente dentro quella di RTR. Non è escluso che in un secondo momento la FMR possa allargare la propria attività e rivolgersi a tutto il Cantone o addirittura alla Svizzera intera.

Un ruolo fondamentale in questo modello spetterebbe a RTR, che sarebbe il pilastro portante fungendo da garante per la sicurezza futura del panorama mediatico romanciofono, mettendo a disposizione tutti i contenuti pubblicati sul sito rtr.ch attraverso una piattaforma digitale gratis per gli interessati.

Se la FMR avrà la forma giuridica di una fondazione, di una società o di un'associazione non è ancora definito e verrà chiarito da un giurista. Tra novembre e gennaio 2019 verranno chiariti gli ultimi aspetti, soprattutto finanziari, ed entro settembre la FMR dovrebbe essere operativa.

Commenti
 
LAMIA 6 gior fa su tio
Ma stiamo impazzendo? Chi paga comanda .Già che ci siamo facciamo il quotidiano della confederazione e buttiamo la pluralità d informazione nel cesso
Tags
fondazione
fmr
cantone
lingua
lingua romancia
rtr
confederazione
redazione
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-18 07:41:18 | 91.208.130.86