Facebook - Sabrina Ricchello
SAN GALLO
19.09.2018 - 10:560
Aggiornamento : 15:32

La madre è affetta da leucemia: «Cerco un donatore»

Il decorso della malattia è talmente rapido che può portare alla morte in poche settimane o mesi. La 32enne nutre ancora speranza e invita a donare cellule staminali del sangue

ALTSTÄTTEN - Due mesi fa è stata diagnosticata alla madre una leucemia mieloide acuta. Ora, dopo la seconda chemioterapia, Sabrina Ricchello si è rivolta ai social e a 20 Minuten per cercare donatori di cellule staminali del sangue.

Dopo la comparsa dei primi sintomi, la 59enne si è recata dal medico e il responso del prelievo del sangue è stato tragico. Si tratta di una malattia tumorale del sangue che progredisce velocemente. Inizia quando i precursori emopoietici (cellule staminali) che si trovano nel midollo osseo in seguito a mutazioni genetiche si trasformano e diventano maligni. La conseguenza è l’auto-replicazione. In assenza di trattamento, il decorso della malattia è talmente rapido che può portare alla morte in poche settimane o mesi.

«La prima seduta di chemio non ha dato alcun frutto, mentre dopo la seconda hanno iniziato a vedersi i primi effetti». Ma il tempo stringe. «C’è un database internazionale - spiega la 32enne -, ma sfortunatamente nessuno è compatibile con la mia mamma».

Sabrina è alla ricerca di un donatore che possa aiutare la madre. Ma «occorrono da due a tre mesi per registrare i dati nel sistema» precisa Nina Sonderegger, portavoce del registro svizzero dei donatori di cellule staminali del sangue. Ed è probabile che la 59enne non abbia tutto questo tempo.

Sabrina ha quindi organizzato, con l’aiuto dell’associazione Give for Life, un pomeriggio - sabato presso la Scuola universitaria professionale di scienze applicate di Dornbirn, in Austria - focalizzato alla ricerca di un donatore compatibile con la sua mamma.

Entrambe sanno che trovare qualcuno è un’impresa praticamente impossibile, ma non hanno intenzione di arrendersi senza provarci. Inoltre, intendono sensibilizzare le persone a diventare donatori.

Tutte le persone sane in età compresa tra i 18 e 55 anni, in buona salute e che siano assicurate contro le malattie in Svizzera possono diventare donatori. Se una persona è registrata come tale, la donazione (più simile a un semplice prelievo di sangue, non a un’operazione) avverrà solamente nel raro caso di comprovata compatibilità con un paziente ricevente. In ogni caso il donatore ha sempre la possibilità di ritirarsi e rifiutare se non se la sente più.

Per informazioni www.donatori.ch oppure CRS Svizzera.

 

1 anno fa Quindicenne affetta da leucemia: si cerca un donatore
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 23:48:06 | 91.208.130.85