Immobili
Veicoli

SVIZZERAEclissi lunare da record: grande interesse ovunque

28.07.18 - 13:30
Le varie società di astronomia e i loro telescopi hanno accolto migliaia di persone, che hanno talora dovuto dar prova di pazienza
keystone
Eclissi lunare da record: grande interesse ovunque
Le varie società di astronomia e i loro telescopi hanno accolto migliaia di persone, che hanno talora dovuto dar prova di pazienza

LUGANO - Le prevalenti buone condizioni atmosferiche in Svizzera, ieri sera hanno permesso a migliaia di persone di ammirare lo spettacolo più lungo del secolo della cosiddetta Luna rossa. Le varie società di astronomia e i loro telescopi hanno accolto migliaia di persone, che hanno talora dovuto dar prova di pazienza.

Ottima visibilità in Svizzera - In Svizzera tutte le condizioni erano riunite affinché il disco del nostro satellite, colorato in rosso rame, fosse apprezzato dai più. L'eclissi è infatti iniziata in prima serata, il cielo in gran parte delle regioni era privo di nubi e le temperature assolutamente miti invitavano alla distensione all'esterno.

Eclissi da oltre 100 minuti - L'eclissi, iniziata alle 20.24, è stata totale per ben 103 minuti, tra le 21.30 e le 23.13. La durata del fenomeno è eccezionale: non si ripeterà nulla del genere fino al 9 giugno del 2123.

Il perché della "Luna rossa" - Come mai il cono d'ombra della Terra ha mascherato il nostro satellite tanto a lungo? Il Sole, il nostro pianeta e la Luna erano esattamente sulla stessa linea, in modo così estremo, che il satellite è transitato al centro dell'ombra. Il percorso della Luna è quindi durato di più e dato che il satellite si trovava all'apogeo, ovvero nel punto più distante, si è mosso più lentamente lungo la sua orbita.

E perché il disco lunare è apparso di colore rosso rame? Il fenomeno è tipico di tutte le eclissi totali di Luna. Questa, che per definizione non è raggiunta dalla luce diretta del Sole, è illuminata dalla luce rifratta dall'atmosfera terrestre in prevalenza rossa, e quindi appare di questo colore.

La Luna rossa ieri sera era poi accompagnata da un altro fenomeno astronomico relativamente raro. Marte è apparso nel cielo, sotto la Luna, più grande del dieci per cento: il pianeta rosso in questi giorni si trova nella posizione esattamente opposta al Sole rispetto alla Terra e pressoché alla distanza minima dal nostro pianeta - questa, pari a 57'590'630 chilometri, sarà raggiunta il 31 luglio. Marte non era più stato così vicino a noi da 15 anni ed era più luminoso di Giove.

In Svizzera i curiosi e gli appassionati hanno fatto la fila per accedere ai telescopi delle società di astronomia, ai quattro angoli del Paese.

L'interesse è stato enorme anche in tutte le regioni del mondo in cui il fenomeno era osservabile, dall'emisfero sud all'Europa passando per l'India.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA