Keystone
TURGOVIA
12.07.2018 - 15:070

Svizzera orientale a secco, razionato l'uso dell'acqua

Il livello del lago di Costanza si trova 60 centimetri sotto la norma e molti corsi d'acqua si sono prosciugati

FRAUENFELD - Gran parte della Svizzera orientale è a secco. A causa della siccità, il canton Turgovia introduce il divieto di prelevare acqua da ruscelli, canali e stagni. Anche nel canton San Gallo la popolazione è invitata a usare l'acqua in modo parsimonioso.

È da tre mesi che in Turgovia non ci sono precipitazioni di rilievo, indica oggi in una nota l'Ufficio cantonale dell'ambiente. Il caldo delle ultime settimane, l'alta evaporazione e il vento non fanno che aggravare la situazione.

Risultato: il livello del lago di Costanza si trova 60 centimetri sotto la norma e gli uomini dell'ufficio caccia e pesca hanno dovuto prelevare i pesci da quasi 23 chilometri di corsi d'acqua che si sono prosciugati.

Le autorità hanno perciò ordinato un divieto di prelevare acqua valido da domani per tutto il cantone: la misura interessa i corsi d'acqua, compresi gli stagni per la piscicoltura e i canali delle centrali idroelettriche, con le sole eccezioni del Reno e del lago di Costanza.

Anche a San Gallo le autorità hanno invitato la popolazione a limitare l'impiego di acqua: l'irrigazione dei campi agricoli è autorizzata soltanto di notte, quando l'evaporazione è minore. Nelle regioni della valle del Reno e del lago di Costanza è inoltre vietato utilizzare l'acqua dei ruscelli.

Il periodo secco aumenta anche il rischio di incendi: per questo motivo il canton Grigioni ha introdotto ieri il divieto di accendere fuochi all'aperto. La stessa misura è in vigore da lunedì anche in Ticino.

Commenti
 
Tags
acqua
secco
costanza
lago
lago costanza
svizzera
svizzera orientale
divieto
corsi acqua
corsi
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-21 17:51:13 | 91.208.130.87