Tipress
ZURIGO
05.06.2018 - 22:000
Aggiornamento : 06.06.2018 - 06:08

A Rheinau si sperimenta il reddito di base

Il test prevede che tutti gli abitanti sopra i 25 anni del comune zurighese ricevano 2.500 franchi al mese per un anno a partire dal 2019

ZURIGO - Un reddito base di 2500 franchi al mese per le persone sopra i 25 anni d'età: gli abitanti di Rheinau - comune zurighese di 1300 anime al confine con la Germania - sono stati informati questa sera, al termine dell'assemblea comunale, sul test che dovrebbe partire nel 2019.

Esattamente due anni fa, gli svizzeri hanno bocciato con il 77% di voti contrari l'iniziativa popolare che voleva introdurre un "reddito di base incondizionato" per ciascun abitante, indipendentemente dalle altre sue fonti di reddito o ricchezze personali.

L'idea di sperimentare in piccolo ciò che potrebbe funzionare su larga scala è della regista svizzero tedesca Rebecca Panian, che sul test intende realizzare un film. Ci sono tuttavia ancora dei nodi da sciogliere: il finanziamento non è ancora assicurato e dovrebbe essere garantito da un "crowdfunding" - una colletta online - e dai contributi di fondazioni.

L'esperimento durerà un anno e perché possa partire sarà necessario che vi partecipi una buona parte della popolazione. A titolo di precauzione si potranno peraltro annunciare soltanto le persone che già attualmente hanno il domicilio a Rheinau, ha dichiarato a Keystone-ats il sindaco Andreas Jenni (PS).

Nella pratica, gli abitanti del comune potranno beneficiare di una garanzia di reddito fissata a 2500 franchi per gli adulti e a 625 franchi per i minorenni. Ciò significa che chi dichiarerà un salario sotto tale soglia riceverà la differenza, mentre coloro che guadagnano di più non si vedranno versare alcun franco supplementare.

Il progetto è sostenuto dai promotori dell'iniziativa bocciata alle urne il 5 giugno 2016. Il comune zurighese che si affaccia sul Reno è stato scelto fra vari candidati. L'esecutivo comunale considera l'esperimento degno di essere sostenuto. Tenendo conto dei criteri fissati, il sindaco Jenni dice di non aspettarsi un numero troppo alto di partecipanti.

La serata di oggi servirà a lanciare il dibattito. Un'altra serata informativa con più dettagli è in programma per il 31 agosto, quando le persone interessate potranno annunciarsi in modo vincolante, ha precisato il sindaco.

Un test simile è in corso dal gennaio 2017 in Finlandia, dove duemila disoccupati scelti in modo casuale ricevono 560 euro al mese. Il denaro è elargito senza condizioni, non deve essere tassato e viene ottenuto anche se l'interessato guadagna degli extra. Con l'esperimento, della durata di due anni, il governo intende stabilire se un reddito di base è in grado di semplificare il sistema delle assicurazioni sociali del paese e se può far sì che il lavoro sia meglio distribuito.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Panterarosa 2 anni fa su tio
Beh, in realtà viene solo dato un aiuto a chi qui soldi non li guadagna già, e quindi non c'entra NULLA con l'iniziativa votata qualche anno fa... In particolare tutta la problematica degli incentivi non viene così toccata, e anche la durata del progetto impedisce un qualsiasi ragionamento a lungo Termine e quindi non è realistico né affidabile...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-14 19:31:25 | 91.208.130.87