ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
54 min
Eccesso di velocità in servizio: «I poliziotti non vanno puniti»
La Commissione dei Trasporti del Consiglio Nazionale ha approvato un'iniziativa parlamentare di Christian Lüscher che chiedeva una valutazione diversa in situazioni d'emergenza
BERNA
1 ora
Il sole di gennaio sconfigge la nebbia
Questo mese è già entrato nella storia del canton Berna: è stato il più soleggiato dall'inizio delle misurazioni, nel 1886
GRIGIONI
1 ora
«La nostra casa è in fiamme. Agite per i vostri figli»
Greta Thunberg ha lanciato l'ennesimo monito sul cambiamento climatico dal palco del WEF
SVIZZERA
2 ore
I migranti vulnerabili non vanno in Italia, Quadri non ci sta
«Il Tribunale amministrativo federale sabota l'accordo di Dublino» secondo il consigliere nazionale leghista
SAN GALLO
2 ore
Carcere, multa e terapia stazionaria per l'ex dipendente dell'asilo
L'uomo è stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali e di aver diffuso materiale pedopornografico su internet
FOTO E VIDEO
BERNA
2 ore
Rogo alla Vigilia di Natale: «Difetto tecnico o candela accesa?»
Le cause dell'incendio che a dicembre ha devastato la chiesa di Herzogenbuchsee non sono ancora state chiarite. I danni ammontano a diversi milioni di franchi
BERNA
2 ore
Globus chiude due negozi, persi 85 posti di lavoro
La catena di grandi magazzini, per la quale Migros è alla ricerca di un acquirente, chiuderà due punti vendita nel Canton Berna
VAUD
2 ore
Losanna supera i 146'000 abitanti: «È record»
Il capoluogo vodese ha fatto registrare un aumento di 544 persone nel 2019
SVIZZERA
2 ore
Il Consiglio federale vuole diventare più social
Un rapporto ha ravvisato una mancanza di uniformità tra i vari dipartimenti. Per questo Berna ha incaricato la Cancelleria di elaborare una strategia per l'utilizzo dei social network
ARGOVIA
24.05.2018 - 18:040

Quindicenne affetta da leucemia: si cerca un donatore

In assenza di trattamento, il decorso della malattia è talmente rapido che può portare alla morte in poche settimane o mesi. La ragazza ora si trova ricoverata a Basilea in «condizioni stabili»

LEUGGERN - «Una situazione disperata». È così che il dottor Manfred Gartner, internista e cardiologo, descrive la situazione che si è trovato davanti lo scorso 9 aprile al pronto soccorso di Leuggern, nel canton Argovia. Una situazione, come racconta l'Aargauer Zeitung, che l’ha toccato particolarmente e che lo ha portato a lanciare una campagna per trovare un donatore di cellule staminali del sangue.

La paziente ha 15 anni ed è stata ricoverata in condizioni gravi. La situazione è apparsa sin da subito molto seria e la diagnosi non ha lasciato spazio a dubbi: la ragazza è affetta da leucemia mieloide acuta. È una malattia tumorale del sangue che progredisce velocemente. Inizia quando i precursori emopoietici (cellule staminali) che si trovano nel midollo osseo - normalmente in grado di maturare e differenziarsi in globuli bianchi, rossi e piastrine - in seguito a mutazioni genetiche si trasformano e diventano maligni. La conseguenza è l’auto-replicazione. Le cellule leucemiche tendono a invadere, oltre che il midollo osseo, anche altri organi.

In assenza di trattamento, il decorso della malattia è talmente rapido che può portare alla morte in poche settimane o mesi.

«Sono rimasto molto toccato. È una tragedia che può succedere a tutti». Il dottor Gartner ha quindi deciso - insieme alla Swiss Blood Stem Cells - di organizzare un evento per il prossimo 22 giugno all’ospedale di Leuggern. L’obiettivo è incoraggiare le persone a diventare donatori di cellule staminali del sangue.

«Ho la speranza che tra i nuovi donatori ce ne sia uno compatibile con la 15enne», che nel frattempo è stata trasferita all’ospedale di Basilea e le sue condizioni sarebbero stabili.

L'importanza dei donatori - Ogni anno in Svizzera oltre 1000 tra bambini e adulti si ammalano di leucemia o altre disfunzioni del midollo osseo che mettono a repentaglio la loro vita. Per una parte di essi il trapianto di cellule staminali del sangue sane è l’unica speranza di guarigione e di vita. La probabilità di trovare un donatore compatibile è minima, aumentando il numero dei donatori, aumenta la speranza per i pazienti.

Tutte le persone sane in età compresa tra i 18 e 55 anni, in buona salute e che siano assicurate contro le malattie in Svizzera possono diventare donatori. Se una persona è registrata come donatore, la donazione avverrà solamente nel raro caso di comprovata compatibilità con un paziente ricevente. In ogni caso il donatore ha sempre la possibilità di ritirarsi e rifiutare la donazione se non se la sente più.

Per informazioni www.donatori.ch oppure CRS Svizzera e Swiss Blood Stem Cells.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-21 17:42:11 | 91.208.130.89