Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Cosa ci dirà questa volta Berset?
Il Consiglio federale è pronto a comunicare le nuove misure anti-Covid. Ecco alcune anticipazioni
GINEVRA
11 ore
Omicron nel campus, duemila in quarantena
Due contagi nella Scuola internazionale di Ginevra hanno fatto scattare massicce misure di contenimento
SVIZZERA
11 ore
«Introdurre una tassa per i non vaccinati»
Lo ha proposto Sanija Ameti, co-presidente del movimento Operation Libero
GRIGIONI
13 ore
In vacanza in hotel, ma solo se vaccinati o guariti
Al Kulm di St.Moritz la stagione turistica invernale inizia con una stretta sulle misure sanitarie
SVIZZERA
15 ore
«Presto potremmo dover decidere chi curare e chi no»
Il personale di cura lancia l'ennesimo allarme: le risorse sono scarse e i pazienti continuano ad aumentare.
SVIZZERA
15 ore
Un nuovo record di pacchi per la Posta
Sono 7,4 milioni quelli recapitati tra il 22 e il 30 novembre 2021. Centomila in più rispetto alla Cyber Week del 2020
SVIZZERA
16 ore
Decessi legati al Covid-19 quasi raddoppiati in una settimana
Il tasso di positività per 100mila abitanti è passato da 437,6 a 590,6: ben oltre il doppio del Ticino (269,2).
ZURIGO
16 ore
Un nuovo centro per i test covid all'aeroporto di Zurigo
È stato inaugurato oggi ed è in grado di effettuare 15mila tamponi alla settimana.
SVIZZERA
17 ore
Quarto caso di Omicron in Svizzera
La persona contagiata è rientrata nove giorni fa dal Sudafrica.
SVIZZERA
17 ore
«Nessuna quarantena per i viaggi d'affari»
Swismem si dice scettico sull'efficacia delle quarantene: «Non fermeranno la diffusione del virus».
ARGOVIA
17 ore
Anche Argovia gioca d'anticipo: «Su la mascherina nei luoghi pubblici»
Salgono così a 14 i cantoni che hanno anticipato alcune delle misure proposte dal Consiglio federale.
SVIZZERA
18 ore
«La stampa va sostenuta»
Il Consiglio federale invita il popolo ad approvare il tema in votazione il prossimo 13 febbraio.
ZURIGO
18 ore
Pacchetti nel mirino dei ladri
I malviventi sono entrati in azione oggi in un quartiere di Opfikon
SVIZZERA
18 ore
Si torna sotto i 10mila contagi
I pazienti Covid occupano ora il 26,9% dei posti letto di terapia intensiva.
SVIZZERA
18 ore
«È da presuntuosi credere di poter fermare la variante»
A tu per tu con Patrick Mathys dell'UFSP su Omicron in Svizzera e le misure introdotte dalla Confederazione
SVIZZERA / CANTONE
18 ore
«La Svizzera resti neutrale»
Il Gruppo parlamentare UDC a Berna ha depositato una mozione in tal senso in entrambe le camere federali.
SVIZZERA
20 ore
«I test siano di nuovo gratuiti»
La maggioranza del Nazionale sostiene questa proposta: «È un modo per tenere sotto controllo la pandemia».
VAUD
20 ore
Accoltella l'amico in un supermercato, arrestato un 15enne
Il malcapitato è stato ferito alla gamba ed è stato trasportato d'urgenza all'ospedale.
SVIZZERA
20 ore
Nez Rouge scatta in due cantoni
Volontari già attivi questo weekend a Zurigo e in Vallese. In Ticino si partirà il prossimo 17 dicembre.
SVIZZERA
22 ore
Nuovi approcci per combattere il coronavirus
I ricercatori svizzeri sono al lavoro su nuove piste. Si va da uno spray nasale a un vaccino da somministrare oralmente.
SVIZZERA
22 ore
«La Svizzera giri al largo dal Consiglio di sicurezza dell’ONU»
Lorenzo Quadri ha presentato una mozione al Consiglio federale
SVIZZERA
23 ore
La delusione dei vaccinati
Le misure anti-Covid proposte da Berna toccano tutti. Secondo i politici, questo inciderà sul morale dei cittadini
SVIZZERA
23 ore
Omicron: anche i vaccinati devono fare la quarantena
Il motivo? «Una misura precauzionale finché non ne sappiamo di più», spiegano dall'Ufficio federale di Sanità Pubblica
SVIZZERA
23 ore
400 km in sella a favore dei malati di Parkinson
I responsabili del progetto "Temperature in sella" hanno donato 10'000 franchi all'Associazione Parkinson Svizzera
NEUCHÂTEL
15.05.2018 - 20:310
Aggiornamento : 16.05.2018 - 06:49

Butta del cartone nella raccolta della carta: rischia la prigione

È l'incredibile storia di un 75enne neocastellano che per un errore di riciclaggio si è rovinato la vita: «Mi sono confuso, è ingiusto»

NEUCHÂTEL - Un errore di riciclaggio, quello di un 75enne neocastellano, che si è trasformato in un vero e proprio incubo.

Come riportato da le Matin l'uomo lo scorso ottobre aveva gettato un pacco postale di cartone in un container della differenziata della carta: tutto ok in Ticino, a Neuchâtel invece – dove dal 2012 vige la tassa sul sacco – la pratica è fuorilegge.

Le autorità, basandosi sull'indirizzo presente sul collo sono riusciti a rintracciarlo e gli hanno comminato una multa da 200 franchi. Troppi, secondo lui, che vive con una pensione minima: «Non so davvero come pagarla... Sono uno rispettoso della legge e dell'ambiente, è davvero ingiusto... mi sono semplicemente confuso».

Vista l'insolvenza la multa è aumentata a 260 franchi e, in caso non venisse pagata, il pensionato rischia fino a 2 giorni di prigione. Lui si è opposto ma senza risultato: «Spero di poter trovare una soluzione, magari un pagamento rateale oppure attraverso lavori di pubblica utilità».

Stando a quanto riportato dal quotidiano romando a La Chaux-de-Fonds le effrazioni di questo tipo sono assai comuni e la tolleranza resta zero: «Facciamo da 20 a 30 multe al mese», spiega l'addetto comunale allo smaltimento David Gerber.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Greta_953 3 anni fa su tio
Pedofili in giro, assassini che si beccano 10 anni massimo, vandali che continuano indisturbati il loro lavoro...e poi un vecchietto che fa un ERRORE e si becca il carcere e una multa che non riesce a pagare. Devo dire che la giustizia è il massimo in CH!
Orsettina 3 anni fa su tio
Guarda caro Matteo,io lavoro da 36 anni,....non sono più di primo pelo,...ho accettato e sto accettando tante cose che vanno contro il mio modo di pensare ma talvolta purtroppo SÌ DEVE. Ma quando leggo certi articoli....mi viene un nervoso indescrivibile e, strano ma vero,resto senza parole. Questa è la Svizzera e non ci rimane che commentare sui blog,perché anche farlo pubblicamente con chi di dovere,non si arriva a niente anzi.....magari ci si becca pure una denuncia per aver espresso la propria opinione.
tico 3 anni fa su tio
Ma una cosa non capisco: perchè in Ticino si può mettere la carta e il cartone assieme , mentre a Neuchâtel si deve per forza dividerla ? i prodotti non sono gli stessi in tutta la svizzera ? Allora perchè non fare queste leggi a livello federale e non cantonale così ci sarà meno confusione. Sono stato in svizzera interna ad abitare e li gli ingombranti come mobili( divani, armadi, ecc) li buttavo nel container assieme alla normale spazzatura (con vignetta specifico), ma allora non è che ogni cantone in base alle necessità finanziarie usa questi stratagemmi per fare cassa .... anche qui? Amici cittadini dovremmo noi dire allo stato come vogliamo reciclare la merce che buttiamo, anche perchè se trovi qualcosa che è già stato buttato non te lo lascino riprendere perchè dicono che è di proprietà della ditta che smaltisce, ma se non me l'hanno neanche pagato qualndo l'ho buttato!!
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Proprio alcuni giorni fa mi sono visto arrivare a casa una multa di 200 franchi (!!!) perché ho depositato un sacchetto di carta appena fuori dal cassonetto in quanto quest ultimo era pieno. Ora, io mi dico, va bene tutto, ma 200 franchi sono tanti, troppi! Non c'è proporzionalità fra l'errore (in buona fede) e la sanzione che viene comminata. Assurdo.
matteo2006 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Scusami ma in quel caso cosa avresti dovuto fare? immagino che pagherai senza contestare perché sarebbe inutile giusto? Caso molto curioso anche il tuo.
matteo2006 3 anni fa su tio
Ma sono il solo che non era minimamente a conoscenza di questo dettaglio sul cartone? ammetto la mia ignoranza. A memoria però mi ricordo che sulle benne c'è scritto carta/cartone dove vado di solito. Questo significa che verrà separato tutto successivamente e non meglio così? come elimino il cartone della pizza famiglia o il pacco 40x40 ordinato online? nel sacco se metto un cartone della pizza e 2 altre cose non ci sta più nulla e sarebbe impensabile che uso un sacco per metterci un cartone. Nel 2018 non siamo ancora riusciti a separare carta e cartone o almeno trovato un metodo anche manuale per farlo e siamo qui a buttare ancora certe materie nell'inceneritore? idem per la plastica non ha alcun senso che si separa la plastica e questa viene eliminata nell'inceneritore direttamente e solo una piccola parte la si riutilizza.
87 3 anni fa su tio
@matteo2006 In Ticino: il cartone pizza formato famiglia lo getti nel sacco RSU (Raccolta Solidi Urbani, cioè il sacco normale da 35 litri), e allo stesso modo il materiale di protezione (tipo Sagex, polistirolo espanso) contenuto nel tuo pacco 40x40. Il cartone del pacco 40x40 va appiattito e gettato nella container della carta, senza elementi in plastica, senza gli scontrini (carta chimica), ma è tollerato il nastro adesivo utilizzato per chiudere il pacco. A Neuchâtel nel container della carta va solo la carta. Al di là delle critiche del popolo, sono esigenze tecniche dei centri di smaltimento rifiuti per ottenere un prodotto pulito con determinate caratteristiche. Negli inceneritori gli operatori devono miscelare i rifiuti in maniera che ci sia la migliore resa possibile; per fare una miscela corretta deve attingere da gruppi di rifiuti separati correttamente. Se tutte le economie domestiche gettassero nel sacco RSU solo vetro, tanto finisce nell'inceneritore, e l'operatore ignora il contenuto di questi sacchi, quando manda il carico al bruciatore non ci sarebbe resa. Allo stesso modo se nel carico dopo ci fossero solo sacchi RSU pieni di carta, l'operatore manda in carico al bruciatore, ci sarebbe solo una fiammata di pochi secondi. Per questo con sacchi misti di cui il contenuto è ignoto, ma si presume che non contengano merce da differenziare, per gli operatori degli inceneritori è più facile ottenere una buona miscela di rifiuti per ottenere la miglior resa dai bruciatori. E poi nel sacco RSU dovresti buttare anche il cartone del latte o del succo d'arancia, la bottiglia del latte in PE (il PE non è PET). In un paese dove il latte è uno dei prodotti primari e forse di maggior consumo, è ridicolo che lo smaltimento dei contenitori del latte debba passare dal sacco RSU. Penso che uno dei motivi indiretti per cui la gente beve meno latte sia anche la tassa sul sacco, per il costo dello smaltimento delle bottiglie e cartoni.
pontsort 3 anni fa su tio
@87 Le bottiglie del latte si possono riconsegnare in praticamente tutti i negozi. Poi che ne fanno non lo so, ma almeno non é il cittadino ad doversi assumere il costo dello smaltimento. La storia del miscelamento é giusta, ma come l'hai raccontata sembra che si usa pure la carta che si separa, che non Lé vero.
zio bis 3 anni fa su tio
Ridicoli... poi però i veri criminali sono fuori con le famose aliquote sospese... ma mi spiegate la proporzionalità? E' vero che in prigione non ci finirà, ma 200 per aver messo cartone con la carta è a dir poco ridicolo... fosse stato non residente ci può stare, ma uno del posto...
Orsettina 3 anni fa su tio
Confermo quello che sostengo in altre occasioni simili a questa:a volte mi VERGOGNO di dire di essere SVIZZERA!!!Si mantengono cani e porci con un’assistenza NON meritata e si multa un anziano per un errore....di riciclaggio PULITO!!!!No comment!!!!
matteo2006 3 anni fa su tio
@Orsettina Purtroppo hai pienamente ragione; per andare a pescare una persona dall'indirizzo su un cartone per fargli la multa fanno in fretta certo è semplice e veloce ma andare a pescare chi sta assistenza a sbaffo facendosi una vita in vacanza in giro per il mondo guai.
87 3 anni fa su tio
Era notizia sul CdT del 23 maggio 2011: "Locarno, multato per un quotidiano". La multa è solitamente compresa tra 100 e 200 franchi per il crimine di «deposito abusivo di carta». Il sindaco di Locarno ha firmato la multa ad un esercente di Losone perchè c'era _una singola copia_ di un quotidiano a lui intestato in un container della carta in via Bastoria a Solduno. Il Municipio si difese: «...il problema è molto serio, perché ogni deposito abusivo [...] pesa sui contribuenti di Locarno, chiamati a sostenere i costi di trasporto e smaltimento».
sipial 3 anni fa su tio
Sarebbe più opportuno perseguire chi ricicla denaro piuttosto che cartone...
francox 3 anni fa su tio
La prossima volta brucerà tutto nel camino. E come dargli torto?
lollo68 3 anni fa su tio
Dove abito si butta la carta ed il cartone nello stesso container. Sarebbe troppo oneroso avere due container. I cartoni rivestiti di plastica vanno nella spazzatura come pure la carta da regalo rivestita. Si possono mettere i cartoni per pizza nel cartone se puliti. Spesso manca il simbolo del riciclo sulle confezioni! E le graffette sulle riviste sono da togliere?
Tato50 3 anni fa su tio
NE: elezioni, Municipio Neuchâtel in mano alla sinistra !!!!!!!!!!! Potrei capire se avesse lasciato un'incudine ma qui il buon senso è un optional. Spero che da noi non vadano a copiare certe bestialità perché io la carta la metto negli scatoloni in cartone così in una volta sola mi libero di tutto ;-( Se il cartone era rosso non era un problema ;-(( Facciamo una colletta per quel poveretto ? ;-))
rojo22 3 anni fa su tio
W la Svizzera! I padri fondatori ci sarebbero un bel calcio e nel cuxo! Ma come abbiamo fatto a diventare così ...?
Norvegianviking 3 anni fa su tio
Non c'entra nulla con l'articolo ma...la gente che scrive sul blog, e parlo di quella italofona, non gli stranieri, ha sostenuto dei corsi di lingua italiana ???? Strafalcioni a gogo...insomma italiano da rottamare ..anzi no riciclare....ah ah
siska 3 anni fa su tio
Ah ma qui siamo davanti ad un fatto grottesco oserei dire legge da baraccone. Far pagare ad un'anziano pensionato fr. 200.- e come ritardi di pag. altri fr. 60.- per un misero cartone di maledetto??? ma sono impazziti. Pur di non pagargli nemmeno fr 1.- io mi farei 2 giorni di galera= riposo, lettura, tv, colazione/pranzo/cena ben serviti. Vergogna alle autorità!
matteo2006 3 anni fa su tio
@siska Concordo ahahhah
Norvegianviking 3 anni fa su tio
Diciamo pure che in questo paese la puntigliosità, la ricerca della perfezione a tutti i costi, fatta spesso in maniera esasperata e fonte di ilarità da parte dei mezzo mondo, porta a situazioni inverosimili come questa. La carta e il cartone non dovrebbero essere separati, la fonte è la medesima, il legno. Come non dovrebbe esserci una differenziazione tra plastica e PET. Una volta macinati, il prodotto è il medesimo. Ma cosa vogliamo aspettarci da autorità che nella raccolta differenziata per il vetro mi separano lo stesso per colore (per colore ah ah ah) e vogliono che stacchi l'etichetta. Ma se immersa ad alte temperature l'etichetta si polverizza da sola!!!??? Tutto questo essere perfettini fa letteralmente scompisciare dalle risate. Poi però se si va all'estero e si permettono di fare i pignoli con noi non li si sopporta.
sedelin 3 anni fa su tio
@Norvegianviking poru vecio!
87 3 anni fa su tio
@Norvegianviking Un tecnico delle macchine che si occupano di processare le bottiglie PET mi disse che arriva di tutto nei sacchi dai centri di raccolta. Disse che è pure sbagliato quando la gente butta le bottiglie in PET non schiacciate o schiacciate "a palla", perchè le macchine poi non riescono a tagliare via la parte del tappo prima di continuare la macinazione. La parte del tappo contiene più materiale rispetto a tutto il corpo della bottiglia. Il modo corretto per lo smaltimento delle bottiglie PET e schiacciare piatte e tapparle, non è solo una tecnica pubblicitaria, ma una necessita tecnica. E nel PET vanno solo le bottiglie di bevande, niente PET di aceto, olio o altro che potete portare nei contenitori agli ingressi di Aldi.
zighi14 3 anni fa su tio
Ma la corda usata per legare i giornali deve essere a norma di legge o possiamo essere Liberi di scegliere o rischiamo una bella multa anche per questo???? A queste persone, molto ligi alla raccolta differenziata, e in alcun modo colpevoli, immaccolati a riguardo, così da poter scaglare la prima pietra, scusate multa, gli vorrei regalare volentieri una camica di colore nero!
Norvegianviking 3 anni fa su tio
@zighi14 E a te un bel dizionario, visto come scrivi :-)
bubi_67 3 anni fa su tio
Non capisco, ci continuano a dire che i rifiuti sono un business, reciclarli e poi rivenderli ci si guadagna. Allora perchè lo stato non crea una sua azienda, dando lavoro ai disoccupati, che si occuperanno della separazione minuziosa e poi si rivende, quindi ricicla? Non sarebbe più semplice, più economico e darebbe dei notevoli risultati dal punto di vista del riciclo? Ed infine non saremmo qui a leggere notizie assurde come questa....
gigipippa 3 anni fa su tio
@bubi_67 L`azienda stato il proprio business principalmente lo fa con le multe, con i dazi, e con le tasse.
87 3 anni fa su tio
Nella carta ci va la carta da ufficio (fogli, carta da giornale...). In Ticino è concesso gettare anche il cartone. Nei regolamenti delle discariche comunali è scritto in maniera chiara che nei contenitori della carta NON vanno gettate le carte che sono state a contatto di alimenti, eppure si vedono gettati i cartoni della pizza, tovaglioli, carta da cucina, fazzoletti, cartoni del latte (terapak, poliaccoppiati), carta da regalo plastificata, pezzi di legno... È compito delle cartiere definire se è necessario aggiungere legname o cartone alla miscela, considerando che gli venga consegnata solo carta pulita. Un po' come la miscela olio/benzina per i motori a 2 tempi: anche se alla benzina devi aggiungere l'olio, non puoi farti consegnare la benzina impura, altrimenti non hai il rapporto corretto quando componi la miscela (potrebbe ad esempio contenere troppo olio, a cui ne aggiungeresti ancora). Personalmente io cerco di evitare di gettare il mio indirizzo nel contenitore della carta, appunto per non incorrere in sanzioni nell'eventualità che mi capiti una svista come è successo al 75enne dell'articolo.
87 3 anni fa su tio
@87 P.S. Intanto nell'immacolata Svizzera non si riesce ancora a trovare modo di differenziare tutte quelle plastiche di imballaggio rigido (confezioni di frutta come fragole, lamponi e mirtilli oppure per il polistirolo espanso "Sagex") che vanno a incidere di molto sul contenuto di un sacco della spazzatura. Quando vedo che il sacco sotto al lavello in cucina sembra straripare, una volta fuori dal secchio basta schiacciarlo un poco per riscontrare che il sacco in realtà è pieno solo a metà, tutto a causa di quelle plastiche rigide "a memoria di forma" del commercio alimentare al dettaglio.
87 3 anni fa su tio
@87 In Ticino qualche anno fa mi ricordo che il gerente di un bar ha dovuto pagare una multa, perchè alcuni quotidiani con il suo indirizzo di recapito sono finiti nel contenitore della carta di un altro comune rispetto a dove aveva il suo esercizio. Magari è stato un cliente a portarsi a casa il giornale e poi gettarlo presso il proprio comune, ma per le autorità l'esercente è responsabile dello smaltimento dei propri giornali.
pontsort 3 anni fa su tio
@87 Per i contenitori sporchi hai pienamente ragione, ed é sia una questione di igiene che del fatto che con la pizza (o il muco) non si fa di certo carta. Per la differenza tra carta é cartone la cosa la vedo piu difficile. Nel mio comune ci sono i due contenitori separati, e spesso sono in imbarazzo in quale contenitore devo gettare. Se per i cartoni degli imballaggi é facile notare la differenza dalla carta, é anche vero che tra i due estremi esiste tutta una serie di sfumature e mi sembra eccessivo chiedere al cittadino di avere una formazione da tipografo per poter separare i rifiuti. Per la plastica sarebbe molto piu semplice cominciare a ridurne di molto l'uso visto che in molti casi se ne potrebbe fare a meno. Ma fin che chi la produce non si assume poi anche i costi dello smaltimento/riciclo continueranno a produrne e giusto per complicare la cosa a crearne di nuovi tipi.
Bär 3 anni fa su tio
Per coerenza questi ecologisti al quadrato dovrebbeeo vivere nei boschi
Tio1949 3 anni fa su tio
Siamo i Migliori!
ALC 3 anni fa su tio
Sarebbe interessante andare a vedere quanta carta finisce nei rifiuti negli ufficitá di queste autoritá e metterli in galera uno dopo l’altro.
ALC 3 anni fa su tio
Scandaloso! Bisognerebbe denunciare le autoritá che se la prendono con coloro che non hanno quasi nulla. Vergogna,
spank77 3 anni fa su tio
Manco avesse buttato per del vetro con la carta... A esagerare rischiano di fare venire l'ansia" alla gente...che per paura di gettare per sbaglio un pezzo di cartone...buttano tutto nel sacco dei rifiuti.
pontsort 3 anni fa su tio
Non vedo cosa centra la precisazione della tassa sul sacco appena prima di dire che é illegale mettere il cartone con la carta. Come se le due cose fossero collegate...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 08:15:37 | 91.208.130.89