VAUD
03.04.2018 - 21:010

Sequestrati 17 cani ad un campione di canicross

Emarginato e senza lavoro, un appassionato di sport con i cani non si prendeva più cura dei suoi campioni a quattro zampe

LOSANNA - È stata la magrezza eccessiva dei cani ad allarmare il Servizio veterinario vodese, che ha proceduto al sequestro di 17 dei 19 animali posseduti dall’appassionato di canicross.

«Alcuni controlli sono stati effettuati dal gennaio 2017. Poi, a partire dal mese di settembre, abbiamo cominciato a cercare alcune soluzioni adatte per ricollocarli» ha spiegato il veterinario cantonale Giovanni Peduto.

Tuttavia Cédric, il padrone dei cani, avrebbe dovuto amare i propri animali, data la sua grande passione sportiva, come attesta anche la sua pagina Facebook. Insieme ai suoi amici a quattro zampe ha infatti preso parte a numerose competizioni sportive e si è aggiudicato  anche due titoli di campione svizzero di canicross.

«I suoi cani hanno sempre passato tutti i controlli eseguiti dal nostro veterinario. E anche se è una persona che vive di aiuto sociale, come organizzatori, non tocca a noi giudicare il suo stile di vita» spiega Thierry Charmillot, presidente della Federazione sportiva svizzera di cinologia.

Stando invece alla Federazione svizzera di canicross, Cédric non era più il benvenuto da due anni. «Alcuni partecipanti si erano lamentati per i suoi comportamenti nei confronti degli animali. Dopo un primo avvertimento, l’abbiamo escluso dalle nostre gare» ha sottolineato il presidente José Pena.

Ma i due presidenti concordano su un fatto: «L’importante nel nostro sport è il cane, non il risultato».  

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 23:17:11 | 91.208.130.89