Keystone
BERNA
19.03.2018 - 12:260

Nel 2017 sono 103 le persone che hanno perso la vita in montagna

Il numero è calato rispetto al 2016. La causa principale dei decessi sono le cadute

BERNA - L'anno scorso 103 persone sono morte in montagna, dieci in meno del 2016. La flessione si spiega con il fatto che la scarsità di neve e la meteo variabile ha provocato un calo delle attività, spiega il Club Alpino Svizzero (CAS) in un comunicato odierno.

Sono diminuiti coloro che hanno perso la vita in escursioni ad alta quota (da 31 a 21), nello sci-escursionismo (da 18 a 10) e nell'alpinismo (da 4 a 2). Sono invece aumentate (da 43 a 54) le vittime fra gli escursionisti.

La causa principale dei decessi sono le cadute (68 morti). Le valanghe hanno provocato 14 morti (7 sci-escursionisti, 4 freerider, 3 con racchette da neve). Una persona è deceduta a causa di un fulmine. Delle 103 vittime 43 erano straniere, le altre avevano il passaporto rosso; 83 erano maschi e 20 donne.

Le operazioni di soccorso hanno interessato in totale 2712 persone, il 4% in meno dell'anno prima; 931 di loro erano solo ferite lievemente o non lo erano affatto.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 11:40:57 | 91.208.130.85