Ti Press
SVIZZERA
08.03.2018 - 17:070

Troppo diossido di azoto a causa dei diesel

Le misurazioni sono state effettuate in cinque città svizzera: Lugano, Basilea, Berna, Losanna e Zurigo

BERNA - Troppa esposizione al diossido di azoto (NO2). È quanto hanno rilevato alcune misurazioni in cinque città svizzere, tra cui Lugano dove la media giornaliera ha avuto picchi di 60 microgrammi per metro cubo d'aria (μg/m3). La causa sono principalmente le auto diesel, secondo l'Associazione traffico e ambiente (ATA).

Oltre alla località ticinese è stata analizzata la situazione di Basilea, Berna, Losanna e Zurigo. Con un impianto luminoso, l'ATA ha mostrato visibilmente ai passanti della capitale l'inquinamento atmosferico da gennaio a fine febbraio, informa un comunicato odierno. Se la concentrazione era superiore al limite medio annuo di 30 μg/m3 il segnale diventava rosso. Inoltre, sempre nello stesso periodo, sul sito internet www.indicatore-aria.ch sono stati pubblicati i valori attuali di NO2 delle cinque stazioni di misurazione. In tutte le città la soglia è stata regolarmente superata.

L'inquinamento proviene in gran parte da automobili diesel, il cui sistema di depurazione dei gas di scarico è stato manipolato, scrive l'ATA. «Senza le manipolazioni e i trucchi legali nella depurazione dei gas di scarico verrebbe emesso circa il 50% in meno di ossidi d'azoto», afferma l'Ufficio per rifiuti, acqua, energia e aria (AWEL) del Canton Zurigo, citato nella nota.

Le conseguenze per la salute e l'ambiente sono gravi. Secondo l'ATA una riduzione dei valori di NO2 sarebbe del tutto fattibile. Infatti, uno studio del club automobilistico tedesco ADAC di febbraio ha mostrato che «con interventi si possono ridurre le emissioni delle vecchie auto diesel».

Per ovviare all'esposizione ad ossidi di azoto, l'ATA chiede «un immediato divieto di vendita di nuove auto diesel che emettono sensibilmente più ossidi d'azoto rispetto al limite di legge». Questo perché le emissioni della maggior parte dei modelli oggi in vendita sul mercato sono in media cinque volte superiori a quanto permesso. Tali modelli devono essere riequipaggiati a spese dell'industria automobilistica.

Commenti
 
Bandito976 9 mesi fa su tio
Installare cartelli luminosi indicando il valore no2 per sensibilizzare gli automobilisti
Tags
diesel
azoto
ata
causa
città
berna
zurigo
ossidi
diossido
ossidi azoto
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-17 14:02:10 | 91.208.130.87