FRANCIA / SVIZZERA
01.03.2018 - 21:510
Aggiornamento : 02.03.2018 - 06:57

Una conferenza demolisce l’alibi di Tariq Ramadan

L’islamologo svizzero era in Spagna l’8 ottobre 2009, ed è arrivato a Lione il giorno seguente alle 11.15. Un donna lo accusa di stupro nello stesso pomeriggio

PARIGI - Ci sarebbe un video a demolire l’alibi di Tariq Ramadan, in detenzione a Parigi accusato di stupro.

Una donna, “Christelle”, accusa l’islamologo svizzero di averla violentata in un hotel di Lione «nel pomeriggio» del 9 ottobre 2009. In sua difesa gli avvocati di Ramadan hanno presentato un biglietto aereo a suo nome, per un volo da Londra a Lione il 9 ottobre, con atterraggio all’aeroporto Saint-Exupéry alle 18.35. Per i suoi difensori, questo documento metterebbe definitivamente in dubbio l’accusa.

Libération e Muslim Post hanno però pubblicato un documento che demolisce questo alibi. Secondo le informazioni in loro possesso, Ramadan era arrivato a Lione il 9 ottobre alle 11.15. E il suo volo non è arrivato da Londra, ma da Madrid. Un lasso di tempo che potrebbe collocare l’islamologo nella camera d’albergo «nel pomeriggio», considerato inoltre che la conferenza a cui era atteso era fissata alle 20.30.

Ramadan era in Spagna - Buzzfeed ha pubblicato un altro dettaglio: la sera prima, l’8 ottobre 2009, Tariq Ramadan era in Spagna. Ha parlato pubblicamente a Jerez de la Frontera, a 465 chilometri da Madrid. Era invitato al museo di Atalaya per la 23esima edizione del festival “Agora Juvenil”. L’islamologo doveva parlare pubblicamente alle 17. Il suo aereo è partito il giorno seguente, il 9 ottobre, alle 7.05 per Lione, dove è atterrato alle 11.15.

Ramadan è stato fermato il 2 febbraio a Parigi per l’accusa di due stupri. Ha chiesto la liberazione per motivi di salute - sarebbe affetto da SLA e un’altra malattia -, ma gli è stata negata. I giudici temono il rischio di fuga.

La legenda del video menziona l'anno 2004, ma approfondite verifiche hanno confermato che si tratta del festival dell’8 ottobre 2009.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-26 12:28:58 | 91.208.130.85