Tipress
ULTIME NOTIZIE Svizzera
APPENZELLO INTERNO
59 min
Auto distrutta, occupanti illesi
Nonostante gli ingenti danni al veicolo, l'autista e il passeggero non hanno riportato ferite
SVIZZERA
2 ore
Roche prepara il test antigenico per Covid e influenza
Il kit combinato permetterà di ottenere i risultati in 30 minuti
SVIZZERA
10 ore
Comprato per 8,90 franchi, venduto per 37'500 franchi
C'è sempre tantissimo interesse per la novità messa in circolazione dalla Posta Svizzera, ma qualcuno storce il naso
FOTO
GINEVRA
14 ore
«Tasso di defezione record» per la corsa dell'Escalade
Gli organizzatori dell'evento ginevrino sono comunque felici che si sia potuto svolgere
SVIZZERA
17 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
17 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
18 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
19 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ZURIGO
21 ore
Incidente fatale, la vittima è una 28enne
Prima dell'impatto, avvenuto in strada, la vittima si trovava sul marciapiede ed era accompagnata.
SVIZZERA
21 ore
Danni ai binari, disagi fra Olten e Basilea
I treni possono circolare solo in misura limitata. La durata delle restrizioni è al momento indeterminata
ARGOVIA
22 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
22 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
26.02.2018 - 10:580
Aggiornamento : 12:09

Sempre più posti di lavoro

Complessivamente in Svizzera si contavano 4,962 milioni di addetti nel settore secondario e terziario

BERNA - Il numero dei posti di lavoro in Svizzera è cresciuto nel quarto trimestre dello scorso anno dello 0,8% rispetto allo stesso periodo del 2016, mentre è salito dello 0,4% nel raffronto con i tre mesi precedenti. In Ticino su base annua la progressione è stata dell'1,0%, mentre rispetto al trimestre precedente vi è stato un calo dello 0,1%.

È quanto indica stamane l'Ufficio federale di statistica (UST) nel suo periodico barometro dell'impiego. Complessivamente in Svizzera si contavano 4,962 milioni di addetti nel settore secondario e terziario (+41'000 su base annua; +0,8%). Nel secondario l'occupazione è salita dello 0,7% (+8000 posti), mentre nel terziario dello 0,9% (+34'000 posti).

Calcolata al netto delle variazioni stagionali, l'occupazione totale in Svizzera ha subito un incremento rispetto al trimestre precedente dello 0,4%, mentre in Ticino una diminuzione dello 0,1%.

Espresso in equivalenti a tempo pieno, il volume di addetti ammontava complessivamente a 3,864 milioni di posti (+0,6% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente). Nel settore secondario il rialzo è stato di 7000 unità (+0,8%) e in quello terziario di 17'000 (+0,6%).

Forte incremento nell'industria

Nel settore secondario la crescita dell'occupazione è tornata ad essere positiva per la prima volta dal primo trimestre del 2015. Il balzo in avanti è da ricondurre soprattutto al ramo "Attività manifatturiere" (+6000; +1%), ma anche a quello delle costruzioni (+1000; +0,2%). Il settore terziario si è sviluppato diversamente a seconda della sezione economica: la crescita maggiore si osserva nel ramo "Alberghi e ristoranti" (+5000; +1,9%), mentre il "Commercio" ha accusato un calo dell'occupazione (-5000; -0,7%).

L'andamento delle cifre occupazionali presentava un quadro al rialzo in tutte le "Grandi Regioni": su base annua, il numero di impieghi è salito tra lo 0,3 (Svizzera orientale) e il 2,4% (Svizzera centrale). Il Ticino ha registrato un +1,0%. Nel secondario, solo Zurigo e il Ticino hanno registrato un calo (entrambi dello 0,2%), mentre le rimanenti aree geografiche hanno fatto segnare aumenti compresi tra lo 0,3 (Svizzera nordoccidentale) e l'1,6% (Svizzera centrale). Il terziario ha invece registrato una crescita degli addetti ovunque (in Ticino dell'1,4% su base annua).

Aumentano i posti liberi, ma non in TI

Sulla piazza economica svizzera sono stati contati 62'100 posti liberi, pari a un aumento del 16,8% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. L'ultima volta che si è registrato un numero di posti vacanti maggiore è stato nel secondo trimestre del 2011. Sono saliti sia nel settore secondario (+30,1%) sia nel terziario (+13,2%). In Ticino, nel periodo in rassegna vi erano 1000 posti liberi, pari a un calo del 53,3% su base annua.

A livello nazionale, il tasso di posti liberi complessivo è stato pari all'1,2%. Nel secondario la quota si è attestata all'1,4% e nel terziario all'1,2% del totale. In Ticino il tasso era dello 0,4%.

Nel quarto trimestre 2017 le imprese che intendevano mantenere stabile il proprio organico nel trimestre successivo rappresentavano il 72,3% dell'occupazione totale (contro il 65,8% nello stesso periodo dell'anno precedente). Le aziende che prevedevano di aumentare gli effettivi ammontavano al 10,7% degli addetti (8,2%) e quelle che prevedevano di ridurli erano il 4,6% (4,6%). La quota delle imprese che non si sono pronunciate in merito si attesta al 12,3% sulle 18'000 interrogate (21,4% nello stesso periodo dell'anno precedente).

L'indicatore delle prospettive d'impiego calcolato in base a tali dati è salito rispetto all'anno precedente (1,04; +1,2%), raggiungendo un livello che non si era più visto dal secondo trimestre 2014. L'aumento è da ricondurre soprattutto al settore secondario (1,06, +4,7%), mentre nel terziario è salito solo leggermente (1,03, +0,2%). In Ticino, l'indicatore è cresciuto dell'1,0% all'1,05.

Nella Confederazione, le difficoltà nel reclutamento di personale qualificato sono però cresciute rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente (30,4%; +1,3 punti percentuali). In Ticino sono aumentate del 16,4% (-6,4 punti percentuali).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bandito976 3 anni fa su tio
In Ticino non ci sono posti di lavoro. Anzi se ne perderanno altri. Quando nel cantone non si potrá piú lavorare faremo noi i frontalieri. Poi vediamo se l'Itaglia é contenta!
miba 3 anni fa su tio
E piantatela con queste cifre farlocche! Considerate anche le persone che sono uscite dalla disoccupazione e che sono in assistenza ed alla ricerca d'impiego

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-06 09:46:22 | 91.208.130.89