BERNA
08.02.2018 - 11:490

Bienne: il nome comparirà accanto a Biel sui cartelli autostradali

Nove cartelli con l'indicazione "Biel" saranno sostituiti con la scritta "Biel/Bienne"

BERNA - La Confederazione si impegna a tenere maggiormente conto del bilinguismo di Bienne (BE) nella segnaletica della circonvallazione autostradale della città. Nove cartelli con l'indicazione "Biel" saranno sostituiti con la scritta "Biel/Bienne".

È quanto concordato in un incontro avvenuto a fine gennaio tra la responsabile del Dipartimento federale dei trasporti Doris Leuthard, il municipio di Bienne, il Forum del bilinguismo, il Conseil des affaires francophones (CAF) e il consigliere nazionale Manfred Bühler (UDC/BE), autore di una mozione sull'argomento.

L'assenza del francese dai cartelli autostradali provoca malcontento in una parte della popolazione francofona. Per questo motivo il municipale Cédric Némitz non aveva partecipato, lo scorso ottobre, alla cerimonia di inaugurazione di una tratta della circonvallazione.

I rappresentanti della regioni hanno sottolineato il carattere specifico del bilinguismo di Bienne, con una popolazione francofona che costituisce il 42% di quella totale. Dal 2004 la città - decima per abitanti in Svizzera e la più grande bilingue del paese - ha due idiomi ufficiali e il suo nome è Biel/Bienne.

La Confederazione si è detta consapevole del problema e desiderosa di trovare soluzioni entro i limiti delle normative e delle esigenze di sicurezza, hanno comunicato oggi municipio, CAF e Forum del bilinguismo. L'autorità federale propone di modificare i cartelli (appunto con la menzione "Biel/Bienne"), a patto però di trovare un finanziamento per il costo di 20'000 franchi: altrimenti la sostituzione avverrà quando le segnalazioni saranno danneggiate o usurate.

Ma secondo i paladini del bilinguismo "l'incoerenza deve essere corretta rapidamente a spese delle autorità competenti". La legislazione federale sulle strade prevede il ricorso a due idiomi quando la minoranza di un comune è di almeno il 30%, cosa che a Bienne è largamente il caso. Gli specialisti della Confederazione temono però che nomi troppo lunghi possano sviare l'attenzione dell'automobilista, con conseguenze negative per la sicurezza.

Tags
biel
cartelli
bilinguismo
biel bienne
cartelli autostradali
confederazione
nome
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-23 18:44:23 | 91.208.130.86