tipress
BERNA
08.02.2018 - 09:200
Aggiornamento 11:45

Ciaspolate o sciescursionismo: 20 morti l'anno

I consigli dell'Upi per attraversare paesaggi incontaminati evitando i rischi

BERNA - In Svizzera, numerose persone decidono di trascorrere in montagna una giornata o un fine settimana per potersi godere i paesaggi innevati. Se la maggior parte di loro sceglie di sciare sulle piste delle stazioni sciistiche, sempre più appassionati delle ciaspolate o dello sciescursionismo vogliono solcare la neve immacolata dei paesaggi spettacolari.

Attraversare un paesaggio incontaminato comporta però dei rischi. Secondo la statistica dell'upi – Ufficio prevenzione infortuni – in Svizzera ogni anno 2 ciaspolatori e 18 sciescursionisti perdono la vita. La maggior parte di loro è vittima di una valanga. In effetti è difficile valutare correttamente il rischio di valanghe perché questo dipende sia dalle attuali condizioni meteo e della neve sia del comportamento del singolo.

La scelta dell'itinerario è fondamentale - Sia con le racchette da neve sia per lo sciescursionismo la scelta dell'itinerario è fondamentale. Questo infatti deve essere scelto in base alle condizioni fisiche attuali della persona e prevedere un margine di tempo sufficiente.

Per ridurre il rischio di valanghe si può ricorrere a diverse misure. Per le ciaspolate si consiglia vivamente di scegliere un itinerario segnalato e aperto, reso sicuro dal pericolo di valanghe dai gestori.

Pianificazione online - Gli appassionati dello sciescursionismo possono consultare il sito www.skitourenguru.ch per pianificare la loro escursione. La piattaforma propone sopratutto itinerari con un rischio di valanghe basso, servendosi di informazioni del bollettino valanghe dell'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) aggiornate quotidianamente. Dei criteri quali il dislivello o la difficoltà permettono di scegliere l'itinerario in base alla propria esperienza.

In caso di attività fuori delle piste segnalate e assicurate, l'upi raccomanda di attenersi ai seguenti punti:

- informati sul pericolo valanghe, le condizioni della neve e la meteo;
- frequenta un corso sulle valanghe e/o unisciti a una persona ben istruita in materia di valanghe;
- porta con te l'equipaggiamento d'emergenza (detettore per le vittime di valanghe, pala, sonda e cellulare carico) ed esercitati in intervalli regolari a usarlo correttamente.

Commenti
 
Tags
valanghe
sciescursionismo
neve
itinerario
ciaspolate
rischio
upi
paesaggi
rischio valanghe
condizioni
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-21 06:08:42 | 91.208.130.87