TiPress
BERNA
07.02.2018 - 12:160

Rapinò una gioielleria di Gstaad, condannato a 4 anni

Insieme al suo complice aveva minacciato le commesse con pistole giocattolo ed erano poi fuggiti con la refurtiva di un valore di 912'000 franchi

BERNA - Il tribunale regionale di Thun (BE) ha condannato un 35enne rumeno a quattro anni di reclusione: l'uomo è stato riconosciuto colpevole di rapina per aver svaligiato nel maggio 2015 una gioielleria della nota località di villeggiatura di Gstaad (BE).

La stessa pena era stata inflitta nel marzo 2017 anche a un complice della rapina, ha indicato all'agenzia telegrafica svizzera (Ats) il presidente del tribunale Jürg Santschi. I due malviventi avevano minacciato le commesse con pistole giocattolo, costringendole a inginocchiarsi: avevano poi agito con un martello contro le vetrinette, facendo man bassa di orologi e gioielli, prima di fuggire con la refurtiva di un valore di 912'000 franchi.

L'imputato era completamente reo confesso. Il processo si è così tenuto con rito abbreviato ed è durato solo un'ora. Il rumeno, che si trovava dapprima in stato di detenzione preventiva e di carcerazione in vista dell'estradizione, passa in regime di esecuzione anticipata della pena.

Tags
gioielleria
gstaad
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-05-21 05:15:41 | 91.208.130.86