20 Minuten
ZURIGO
05.02.2018 - 19:310

Abbiamo spedito un 10 franchi senza nemmeno imbustarlo: è arrivato

È stata affrancata e indirizzata come altri tre oggetti. L'obiettivo: capire quanto sia fiscale la Posta

ZURIGO - Se vi foste mai chiesti se fosse sicuro spedire dei contanti per posta, 20 Minuten ha effettuato un curioso esperimento che vi toglierà ogni dubbio e vi farà dire che, dopotutto, la Svizzera è un bel Paese.

Deciso a capire quanto in là ci si possa spingere nel fare errori durante l’invio di lettere, il portale online ha imbucato quattro oggetti senza nemmeno imbustarli: una banconota da 10 franchi, una confezione di salame, una mini bottiglietta di liquore e un accendino, il tutto affrancato e indirizzato incollando il francobollo e l’etichetta con l’indirizzo direttamente sugli oggetti.

Il risultato? Tutti questi invii "anomali" sono arrivati a destinazione (guarda il video). Solo per il 10 franchi la Posta si è presa la briga di imbustarlo e aggiungervi una nota: i soldi non dovrebbero essere spediti sciolti, vi si legge.

«A quanto pare la banconota da 10 franchi è stata trattata nella clinica delle lettere», spiega la portavoce del gigante giallo, Jacqueline Bühlmenn. «Lì gli invii danneggiati, gli oggetti ritrovati (come le chiavi e così via), gli invii senza numero postale di avviamento o che non possono essere recapitati vengono riparati, impacchettati, completati e, quando possibile, inoltrati al destinatario o rispediti al mittente, a seconda della situazione», aggiunge.

Il risultato dell’esperimento di 20 Minuten non vuol dire che si possa spedire come lettera qualsiasi cosa entri nelle bucalettere gialle. La grandezza massima di questo tipo di invio è infatti 35,3 x 25 x 2 centimetri e il peso non deve superare il chilo.

Un ultimo piccolo appunto va fatto per l'accendino. Le merci pericolose dovrebbero essere chiaramente segnalate con un apposito simbolo sulla busta, ma, nel caso del test, l'assenza della stessa ha comunque permesso al postino di sapere cosa stava consegnando.

Commenti
 
Zico 3 mesi fa su tio
a chi è passato per le mani il 10 franchi e forse anche il salame sarà magari passato per la mente che si trattava di un test per vedere il grado di onestà dei funzionari. Magari pure un test monitorato o in qualche modo tracciabile . rischiare il posto di lavoro per 10 franchi, un salame, un accendino o una bottiglietta di liquore sarebbe veramente stupido. Con i chiari di luna che girano meglio stare ai primi danni. Test stupido pensato da menti non certo eccelse
matteo2006 3 mesi fa su tio
@Zico Pubblicità gratis per il gigante giallo. ;-9
Bleniese 3 mesi fa su tio
C'è da sperare cha a Cadenazzo abbiano fatto pulizia di tutti quei collaboratori con le mani di fata (leste!). Per il test tanto di cappello sono queste le cose che ci fanno dire grazie a tutti quegli operatori onesti della nostra posta!
gabola 3 mesi fa su tio
Se passava da cadenazzo arrivava solo la bottiglia vuota
Güglielmo 3 mesi fa su tio
@gabola A cadenazzo col 10 fr so compravano le paglie, ciulavano l accendino x accenderle e in allegria si scolavano la bottiglia....
Frankeat 3 mesi fa su tio
@gabola Vuota ma senza il tappo.
albertolupo 3 mesi fa su tio
Adesso provate a spedire un 100.- fr.
Pepperos 3 mesi fa su tio
1000chf....
Mirketto 3 mesi fa su tio
Prova con un mille a vedere se arriva....che test da pippa...
Potrebbe interessarti anche
Tags
franchi
senza nemmeno
posta
invii
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-05-22 23:33:24 | 91.208.130.87