Keystone
SVIZZERA
28.12.2017 - 08:040

Quel mezzo milione di franchi sequestrato ai rifugiati

È il totale dei contanti confiscati ai richiedenti l'asilo in Svizzera negli ultimi tre anni come «partecipazione alle spese», le associazioni umanitarie: «Noi, come dei tagliaborse»

BERNA - Confiscare gli averi dei migranti quando entrano sul suolo nazionale, questa recente proposta del governo austriaco non ha mancato di generare scalpore e critiche.

In pochi sanno forse che in Svizzera una pratica analoga è già prassi da tempo. A chi arriva da noi in cerca d'asilo, infatti, vengono sequestrati i beni superiori ai 1'000 franchi (fino a un massimo di 15'000 per persona) come rimborso preventivo per le spese sostenute. Chi lascia la Svizzera dopo sette mesi verrà interamente rimborsato.

Stando ai dati della Segreteria di Stato della Migrazione (Sem) si parla di circa mezzo milione di franchi negli ultimi tre anni. Nel 2017, per esempio, erano circa 133'000 franchi per 17'000 richiedenti. Leggermente più alti i totali per il 2016 (198'861) e per il 2015 (177'665).

«Noi, come dei tagliaborse» - «La Confederazione si comporta come un tagliaborse», commenta Stefan Frey dell'Organizzazione svizzera aiuto ai rifugiati, «è indegno, anche considerando che loro spesso non sanno perché gli si stanno portando via i soldi. E si tratta pure di cifre risibili che non valgono lo sforzo profuso».

Critica anche Alexandra Karle di Amnesty International Svizzera: «Non c'è nulla di male nella partecipazione ai costi, è una pratica diffusa, ma è importante valutare ogni caso singolarmente».

Le espropriazioni interessano solo i contanti: «I gioielli, come le fedi, o gli oggetti personali non vengono toccati», conferma la Sem. Esentati anche assegni e titoli finanziari.

«È giusto che sia così», commenta la Nazionale Ppd Elisabeth Schneider-Schneiter, «anche i cittadini svizzeri in Assistenza, in determinati casi, sono tenuti a rimborsare le autorità» auspicando che questa diventi una pratica internazionale e paneuropea.

Commenti
 
Tato50 3 mesi fa su tio
Accidenti da 1000 a 15'000. Quanti sono i ticinesi che li hanno ? Sul descriverci come "tagliaborse" forse sarebbe il caso di non dimenticare che siamo anche "sponsor". Di solito chi fa certe affermazioni dimentica che con gli immigrati ci campa.
Os 3 mesi fa su tio
Da una parte è sicuramente giusto. Quello che mi fa pensare è l'estrema differenza di valore che hanno 500 franchi per noi e per loro. In effetti è probabile che per risparmiare 500 franchi debbano fare sacrifici per una vita. La valutazione di caso in caso ci sta, anche qui si pone una problematica, potrebbero esserci delle differenze a seconda di chi fa la valutazione. Non c'è una risposta facile a questa tematica.
Tato50 3 mesi fa su tio
@Os Che fanno sacrifici e non riescono a mettere da parte 500 franchi ci sono tantissimi autoctoni.
Os 3 mesi fa su tio
@Tato50 Verissimo Tato50, per quello la tematica risulta difficile. Un dato di fatto è che il potere d'acquisto di 500 franchi in Svizzera è ben diverso dal potere d'acquisto in certi paesi. Non si può paragonare.
Manuele Romeo Somazzi 3 mesi fa su fb
Ho visto qualcosa in televisione che in Grigioni stanno creando nuovi posti di lavoro ! Forse qualcuno sta istruendo i richiedenti d’asilo di andare in depressione così da dare lavoro a psicologi, assistenti ecc. così da essere mantenuti vita natural durante dai “fessacchiotti Svizzeri” mi viene da vomitare come siamo ridotti 🤮
patrick28 3 mesi fa su tio
Sono per una Svizzera accogliente verso i migranti. Però trovo la prassi della confisca dei beni giusta. Viene applicata in tutta Europa ed giusto che ci sia una partecipazione ai costi.
Boris Urs Fantechi 3 mesi fa su fb
Se lo fanno, ci sarà una ragione
Ferjani Hatem 3 mesi fa su fb
siete vuoi che fatti schifo
Ara Pez 3 mesi fa su fb
Complimenti x la risposta.....dove vivi ?
Led Swan 3 mesi fa su fb
Se mangi come scrivi, rischi l'anoressia...
Stefano Danielli 3 mesi fa su fb
Poverini hanno lasciato qui mezzo milione 😂😂😂 peccato che poi ci costano milioni...più che giusta questa pratica
Alessandro DI Bello 3 mesi fa su fb
Vero
tip75 3 mesi fa su tio
ma pensa un po sti sinistroidi
Pepe Ticino 3 mesi fa su fb
Tanto in due mesi in assistenza hannl recuperato tutto e cominciano a finanziare l'arrivo di amici e parenti coi nostri soldi.
Daniele De Vittori 3 mesi fa su fb
Direi che sia giusto ! Sicuramente il loro soggiorno costa ai contribuenti di più di quando a loro venga “sequestrato” !!
Led Swan 3 mesi fa su fb
Un singolo caso di presunto rifugiato ci costa altro che mezzo milione. Se vogliono tenersi i soldi non hanno che tornarsene al loro paese...
Fabrizia Sandrini-Curioni 3 mesi fa su fb
Problema neee.. Anche a noi chiedono caparre e acconti... E poi vorrei vedere se è pure vero!!! Se cmq fosse vero lo trovo giusto...partecipano alle spese conw qualsiasi altra persona
Paolo Monteverdi 3 mesi fa su fb
Che schifo ...
Manuela Zanolari-volpi 3 mesi fa su fb
Ed anche se non hanno diritto restano qui e cercano moglie con passaporto svizzero.... vedi cronaca recente.....
Robby Bilbo 3 mesi fa su fb
Costano 110.- al giorno ... e se non hanno neppure diritto all'asilo ...
moma 3 mesi fa su tio
Dove sta il problema?
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Questa misura copre almeno il 2% dei costi?
Alain Radaelli 3 mesi fa su fb
Non sono d'accordo
Marinella Niosi 3 mesi fa su fb
Già
Daniel Tishchenko 3 mesi fa su fb
Giusto!
Rob Ursino 3 mesi fa su fb
Per me è più che giusto...
Potrebbe interessarti anche
Tags
svizzera
franchi
tagliaborse
pratica
mezzo milione
milione
rifugiati
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 01:21:04 | 91.208.130.87