tipress
LUCERNA
20.12.2017 - 12:400

Gli sciatori rispettano regole, ma la forma fisica è carente

Lo rileva il test lanciato lo scorso anno dalla Suva, l'istituto di assicurazione contro gli infortuni

LUCERNA - Gli sciatori svizzeri rispettano le regole sulle piste, ma spesso evidenziano alcune carenze a livello di forma fisica. Lo rileva il test lanciato lo scorso anno dalla Suva, l'istituto di assicurazione contro gli infortuni.

Tra gli sciatori e gli snowboarder più giovani si riscontra il maggior rischio di infortunio, indica in una nota odierna la Suva. Il "check per gli sport sulla neve", a cui hanno partecipato 34'000 persone, è un test online con il quale gli appassionati di sci e snowboard possono valutare e ridurre al minimo il proprio rischio d'infortunio.

Dall'indagine online emerge che gli svizzeri «osservano le regole, ritengono di avere un'elevata capacità tecnica e rispettano gli altri utenti» sulle piste di sci. Tuttavia, i più giovani corrono un rischio maggiore di subire infortuni a causa della ricerca del brivido o della dinamica di gruppo, scrive la Suva.

«Bisogna innanzitutto imparare a dire di no. Per molti giovani l'accettazione del gruppo conta molto e li spinge a ignorare la paura di lanciarsi a capofitto in pista o affrontare un salto difficile», spiega Samuli Aegerter, responsabile della campagna della Suva, citato nel comunicato.

L'istituto di assicurazione contro gli infortuni mette inoltre l'accento sulla forma fisica: il test rivela che circa il 18% dei partecipanti non dispone di una condizione fisica sufficiente ed è di conseguenza maggiormente incline al rischio di infortuni.

«Spesso sottovalutiamo quanto lo sci e lo snowboard siano impegnativi per il fisico, che viene sottoposto a forti sollecitazioni soprattutto a livello di muscoli del tronco e delle gambe», continua Aegerter, invitando gli appassionati a «tenersi in movimento prima e durante la stagione invernale, nelle associazioni o in palestra». In alternativa, Suva propone un "fitness test" che dura tra i 5 e i 10 minuti, da effettuare regolarmente, composto di cinque esercizi che permettono di verificare la muscolatura della schiena e degli arti inferiori.

Il "check per gli sport sulla neve" realizzato dalla Suva è composto di circa cinquanta domande a seconda dei vari livelli di rischio per lo sci in pista, nello snowpark o per il freeride. Dopo aver analizzato le risposte viene creato un "profilo di rischio" che rivela in quale tipologia di sciatore rientra il partecipante. Il check fornisce inoltre una serie di consigli per ridurre il rischio di incidenti.

Ogni anno, oltre 33'000 lavoratori si infortunano sulle piste. Nel 90% dei casi gli incidenti si verificano senza che altre persone siano coinvolte. In totale, gli infortuni sulla neve provocano costi pari a 274 milioni di franchi all'anno agli assicuratori, precisa la Suva.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-20 13:06:07 | 91.208.130.87