Keystone
BERNA
03.12.2017 - 10:430

Il 57% degli svizzeri interrogati è favorevole a "No Billag"

Il sondaggio di marketagen.com è stato diffuso oggi da Le Matin Dimanche e dalla SonntagsZeitung

BERNA - A quattro mesi dal voto, una maggioranza degli svizzeri è favorevole all'iniziativa "No Billag" che intende abolire il canone radio-tv. Secondo un sondaggio il 57% delle persone interrogate ha detto che voterà "sì" al testo in votazione il prossimo 4 marzo.

Solo il 34% degli interpellati si oppone all'iniziativa popolare, indica un'indagine di marketagen.com diffuso oggi da Le Matin Dimanche e dalla SonntagsZeitung. Gli indecisi sono il 9%.

Il sondaggio rivela che non sono i programmi radio televisivi della SSR ad essere messi in questione: il 55% delle persone interrogate si dice parzialmente o totalmente soddisfatto dell'offerta.

Oltre il 60% degli svizzeri non crede che l'abolizione del canone comporterà la scomparsa della SSR e la fine dei grandi canali nazionali di radio e televisione. Solo il 39% pensa che l'accettazione dell'iniziativa "No Billag" significhi la fine della SSR.

Il 46% degli svizzeri è persino convinto che se il testo venisse accolto grandi programmi nazionali e indipendenti radio -televisivi saranno sempre disponibili.

Il sondaggio è stato realizzato online dal 17 al 27 novembre presso 1010 svizzeri con diritto di voto.
 
 

Commenti
 
beta 1 mese fa su tio
L'arroganza di certi caporioni alla fine é ripagata con la medesima moneta ! Avrebbero dovuto capirlo non oggi ma l'altro ieri . Quando la tiri troppo, la corda si spezza e arrischi di prenderla sul muso . Solo pretendere come se i cittadini che foraggiano , siano limoni solamente da spremere .
TIC 1 mese fa su tio
@ Thor61 vorrei solo ricordarti che in Svizzera lo stipendio medio si aggira sui 5000 franchi mensili, in Italia sui 1300 Euro mensili ... tutto é in proporzione.
Calotta Polare 1 mese fa su tio
È buffo (o tragico) sentir parlare dei dipendenti della RSI come di una casta, perché pagati con i soldi dei contribuenti. Soprattutto se a dirlo sono persone come Bühler o Quadri. Questi ultimi vivono da sempre sulle spalle di noi contribuenti. Facessero un lavoro utile a qualcuno e pagato dal settore privato! Ora, pagati coi nostri soldi, si stanno impegnando per far tagliare 200 milioni di investimenti annuali in Ticino e migliaia di posti di lavoro.
Calotta Polare 1 mese fa su tio
Ma che tipo di ragionamento è? Se il discorso è proprio quello di togliere le sovvenzioni mi rispondi che le sovvenzioni le continuiamo a dare togliendole da un altro posto? Ma poi che c'entra la ssr con il miliardo di coesione? Non è mica come il tuo portafoglie che sposti una banconota da un taschino all'altro...
Calotta Polare 1 mese fa su tio
@Calotta Polare ... scusate, era una risposta che andava postata più giù.
limortaccituoi 1 mese fa su tio
Ma come "Oltre il 60% degli svizzeri non crede che l'abolizione del canone comporterà la scomparsa della SSR"??? Lo si scrive nella costituzione amici miei...non è una trovata elettorale. Perché il diritto di voto ce lo ha anche chi non capisce una mazza?
MIM 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Ecco un post lucido: chi non vota come dico, non capisce niente. Una frase già sentita altre volte che lascia il tempo che trova.
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@MIM Le opinioni diverse le rispetto se sono basate sulla verità. Non è un opinione pensare che la SSR chiuderà o no se la votazione dovesse andare in porto. È un dato di fatto. O lo neghi?
matteo2006 1 mese fa su tio
La barca va alla deriva ma il capitano assume la posizione che potremmo definire schettiniana lasciando la nave in balia degli eventi. Se davvero interessava qualcosa ai dirigenti farebbero il possibile per studiare una possibile alternativa o dico ALMENO, ma almeno un piano di analisi e una possibile ristrutturazione comunque vada la votazione perché la maggioranza delle persone è contro per via dell'atteggiamento che l'azienda mostra in queste situazioni non per il suo reale operato. Complimenti alla direzione della SRG SSR.
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@matteo2006 E se semplicemente non fosse concepibile un piano B? Visto che sembri saperla lunga, come si mantiene degli studi televisi e radiofonici di questa portata e qualità per un bacino di utenza di 300.000 abitanti? Forse non ti rendi conto che 300.000 abitanti sono una periferia di Zurigo, o il numero di abitanti della città di Catania. Chi investirebbe per un bacino di utenza cosi basso?
matteo2006 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Ma leggi oppure no quanto scrivo?` Io non sono favorevole all'iniziativa, sono cosciente che il piano B non è diu facile attuazione ma ritengo scorretto verso i cittadini che hanno sempre pagato il servizio non dargli almeno una via d'uscita ma anche solo provarci a trovare una soluzione possibile invece di continuare solo dare la colpa al popolo se perdono il lavoro. Come detto poi il lavoro non lo perdono i sapienti dirigenti ma le persone che stanno sotto e che ci permettono di guardare il tg ogni sera. Quelli che si sentono superiori e scaricano la colpa su di noi che gli diamo il pane da mangiare se ne fregano e il giorno dopo trovano un altro lavoro in un altro ente sicuramente ben pagati e senza dimenticare il buono uscita che riceveranno con i nostri soldi.
Hardy 1 mese fa su tio
Anche se si tratta di un sondaggio, ricalca esattamente la situazione e la volontà del popolo svizzero: la gente è stufa di pagare per qualcosa di cui non fa uso, atteggiamento pienamente comprensibile. Alla SRG SSR sostengono che senza il canone l'azienda chiuderà. Pensandoci, è probabile, ma forse qualcosa resterà a costo però di pesanti ridimensionamenti.
TIC 1 mese fa su tio
@Hardy A livello di carico per il cittadino non cambierà niente : Non pagherai più il canone ma le tasse aumenteranno per i disoccupati e le persone in assistenza in più. A livello d'informazione, in Ticino ci sarà il vuoto, vedi tu se conviene ...
matteo2006 1 mese fa su tio
@Hardy In realtà gli intervistati sono felici del servizio ma lo vogliono pagare meno o niente e questo purtroppo non è previsto dall'iniziativa. L'iniziativa ha il buono scopo di far risaltare come molti soldi dati alla SRG SSR siano spesi male a mio modo di vedere, solo che ai dirigenti SRG SSR questo non interessa quindi o si tiene il canone e si va avanti così com'è ora oppure si chiude. A mio modo di vedere l'iniziativa potrebbe rilevarsi un clamoroso autogol per il cittadino togliendo un servizio che ci costa caro ma è ancora necessario. Io non amo per nulla la nostra televisione nazionale ma sono contrario a questa iniziativa che peggiorerebbe lo stato attuale delle cose creando molto più scompiglio. Piuttosto spingerei nella direzione che la confederazione faccia più pressione per avere un controllo di come vengono spesi i soldi, visto che a noi ci chiedono ogni volta di più che facciano la loro parte e che si riducano le spese.
Thor61 1 mese fa su tio
@matteo2006 SSR avrebbe potuto chiudere subito la questione quandoi gli fu proposto dagli iniziativisti la RIDUZIONE a 200.00CHf. (E per i miei calcoli sono FIN TROPPI) del canone, la lor signori hanno rifitutato, per cui...... Poi vorrei capire da quando bisogna tenere un ente come sussidiaria alla disoccupazione o similie? SSR e ancor peggio le reti italiane fanno PROPAGANDA POLITICA (Di SX) tutti i giorni e a dirlo è lo stesso stato non certo io. Personalmente ed almeno in questo caso piuttosto è meglio tagliare questo cordone ombellicale dannoso e che imporre un pagamento per un servizio PESSIMO è altrettanto dannoso. Poi quanto valga un sondaggio di 1010 individui su 8.000.000 di abitanti non so quanto sia valido, fermo restando che se SSR non si ridimensiona (Il franco al giorno sembra una presa per il c..o onestamente) meglio una chiusura allo schifo (Più dell'atteggiamento dei suoi PESSIMI dirigenti che delle pessime trasmissioni) attuale.
matteo2006 1 mese fa su tio
@Thor61 Ti meravigli che non hanno accettato? erano così prima e lo sono ora, se ad un sondaggio che da il 57% a favore dell'iniziati quindi a scapito dei loro posti di lavoro i vertici SRG continuano imperterriti con le minacce e senza mai chinarsi sul problema e cercare una soluzione dichiarando "alla LORO radio ovviamente" che il piano B non c'è e non ci sarà. Sono dei supponenti e pretenziosi ma purtroppo al momento penso che la miglior via per la popolazione media si di tenere la SRG così com'è. Non voglio dare dello stupido ai cittadini svizzeri ma a volte invece di pensare solo al 365.- da pagare bisogna guardare anche alle conseguenze e molti moltissimi avranno grosse difficoltà senza la SRG e parlo di gente che non scrive sul blog che guarda la SRG da 40 anni e non sa fare altro. Il mondo cambia certo ma un cambiamento simile non andrebbe fatto in questa maniera con un pò di accortezza da parte di tutti.
Thor61 1 mese fa su tio
@TIC Vorrei solo far notare che il compito della SSRG NON è quello di sopperire alla disoccupazione o simili, i posti vanno occupati SE SERVONO e NON certo per spirito "Umanitario", men che meno quando a pagarlo sono anche quelli che di questo Pseudo servizio "Pubblico" NON ne fanno uso. In Italia per 80.000.000 di abitanti si pagano 90.00€ e con quella spesa vedi TUTTI i programmi Nazionali e non,oltre che decine di regionali, NOI ne paghiamo 451.00 che diventeranno 400.00 e che la ministra ne "Promuove" 365.00 (Aspita che sconti!!!). MAI sentito parlare di fare il passo lungo quanto la gamba? Alla SSRG sembra di no, eppure anche a me piacerebbe avere una RR per viaggiare, ma stranamente uso ben altro che una RR, per cui........
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@Thor61 Vorrei solo far notare che lo scopo del servizio pubblico non è quello di essere un impresa che segue le regole del mercato, ma ha dei compiti ben precisi e spesso costosi proprio perché non seguono logiche economiche. Inoltre l'esempio dell'italia è fuori luogo, 1 lingua, 60milioni di abitanti, contro le 3 lingue, 8 milioni di abitanti e un livello di salari ben diverso. Il tuo commento mi sembra solo la ripetizione a pappagallo di una propaganda populista, faziosa e ballista.
matteo2006 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Un conto è non seguire le regole di mercato perchè azienda pubblica un altro conto è mangiarci dentro alla stragrande e pure farsi beffa del popolo quando tutti sono coscienti che il periodo delle vacche grasse è finito da un pezzo ed è ora che finisca anche sul monte
Thor61 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Scusa, ma a me sembra proprio il contrario, visto che: 1 - Hanno il monopolio della pubblicità. 2 - Per l'informazione prendono quelle vecchie dalle agenzie di stampa. 3 - Per la politica interna a detta dello stesso stato entrambe le due reti Ticinesi sono di parte (SX) sopratutto in Ticino. Per cui dire che non siano faziose e che non seguono le regole del mercato direi che è totalmente errato, visto che vogliono il maggior PROFITTO (Vedasi gli incassi annuali stratosferici) con la minima spesa. Poi direi che se si fanno le debite PROPORZIONI il comparativo con l'Italia regge, eccome se regge, li il canone (90.00€) lo si paga per vedere TUTTE le TV (Tranne le payTV) noi per vedere programmi NON SSRG dobbiamo (Vorrei vedere quanti guardano TUTTO IL GIORNO SOLO i 2 canali Ticinesi) pagarne molti di più, dobbiamo sborsare ancora altri soldi, per cui se va bene si spendono oltre i 1000.00CHF. (Come MINIMO) per vedere la TV globalmente. Poi perchè finanziare PRIVATI (TV e Radio) con denaro PUBBLICO ancora faccio fatica a capirlo in una nazione che vanta il "Libero mercato". Per finire se la SSRG non sarà capace di ridimensionarsi, per me può chiudere domani mattina e se fosse per l'arroganza avrebbero dovuto chiudere IERI. Naturalmente se tu facessi un pensiero al di fuori di ragionamenti politici (Sinistri, anche perchè non credo tu abbia azioni della SSRG) come faccio io te ne accorgeresti immediatamente che il VERO e UNICO che fa come i pappagalli sei solo tu che ripeti la filastrocca dei "Compagni".
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@Thor61 Davvero non capisco perché devi scrivere alcune parole in maiuscolo. Sembra l'asilo...
Thor61 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Se non lo capisci è perchè sei rimasto all'ASILO.
F.Netri 1 mese fa su tio
@Thor61 Noooo! Non dirgli così. Lui si sente un dotto, un medico e un sapiente! :-))))
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@F.Netri Ammetto che avere a che fare con te è una bella botta di autostima.
TIC 1 mese fa su tio
Purtroppo chiuderà e i polli ridano pure. Non ci saranno mai abbastanza soldi in Ticino per una Radiotelevisione in Italiano, forse ci sarà solo un canale a Zurigo in svizzero tedesco.
Thor61 1 mese fa su tio
@TIC Buon per loro. Poi vorrei conoscere quanti Ticinesi guadagnano i tuoi prospettati 5000,00 CHF., in Ticino la MAGGIORANZA dei lavoratori residenti quello stipendio lo SOGNA!!! I frontalieri poi...... La stessa frottola per cui IO avrei (Facendo la solita media alla Svizzera, 10 miliardari e 8 Milioni di poveracci) in banca 500.000,00CHF.?
Cleofe 1 mese fa su tio
questo spauracchio che senza il canone Billag la RSI chiude, fa ridere anche i polli. Come e' stato quando c'era da votare per la privatizzazione delle AIM a Mendrisio, come quando c'era da votare contro il burqua, come quando 'c'era da votare per entrare in Europa. La gente l'e stüfa e la ga mia pagüura !
Calotta Polare 1 mese fa su tio
@Cleofe Spiegaci tu, economicamente, come fa a stare in piedi una radiotelevisione che voglia dare dei contenuti non solo orientati a creare audience, senza sovvenzioni statali. Non è pensabile.
splugen 1 mese fa su tio
@Cleofe concordo pienamente, basta farsi spennare e spendere miliardi all'estero solo per compiacere pochi.
Cleofe 1 mese fa su tio
@Calotta Polare invece di dare 1 miliardo e passa agli stati europei ( per intenderci Polonia, Hungeria, ecc ecc) ne diamo solo la meta'. Ti ho trovato le sovvenzioni.
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@Cleofe Grazie Cleofe per dimostrarci ancora una volta le tue scarsissime conoscenze di economia e soprattutto di civica. Ma non mi stupisce. Se fosse così facile far quadrare i conti dello stato potrebbero mettere una Cleofe qualunque in governo...ma chissà per quale motivo questo non accade.
Cleofe 1 mese fa su tio
@limortaccituoi e allora paga.. noioso.
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@Cleofe Facile chiudere così una discussione. Tu che hai le idee ben chiare rispetto a me e ti chiedo solo, in poche righe, di spiegarmi come faresti a deviare il credito di 1.3 miliardi di coesione all'UE, verso un fondo SSR senza riscossione del canone (perché abolito per legge).
shooter01 1 mese fa su tio
Ottimo, Vedo che il 57% ha capito come stanno le cose BENE
splugen 1 mese fa su tio
@shooter01 ..spero di più anche in votazione.
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@shooter01 In verità l'articolo dice proprio che il 60% non ha capito bene cosa c'è in gioco.
MIM 1 mese fa su tio
Io voto a favore di no billag; come me tanti favorevoli sanno che si troverà un'altra soluzione per le reti nazionali. Ora è tutto fuori controllo e palanche di milioni si possono risparmiare facilmente. Non si deve fare concorrenza a Fininvest ma capire che siamo una TV praticamente locale e come tale va gestita. I megalomani lascino il posto a chi ha i piedi per terra. Se siamo arrivati a questa votazione è proprio per la supponenza di SSR, un grasso imperatore che non si muove più dalla sedia. Se poi si leggono attentamente i favorevoli e i contrari in Ticino, si materializza d'incanto la prova di chi ha sempre sostenuto che la RSI (o TSI come mi piace chiamarla) sia politicamente di parte.
roma 1 mese fa su tio
@MIM Ciao mim, io voterò contro questa iniziativa. Sono di sinistra per questo?
TIC 1 mese fa su tio
@MIM Al momento la RSI riceve una barca di soldi dalla Svizzera tedesca, con questi soldi riesce a tenere in piedi due reti televisive e tre radiofoniche in Ticino. Senza questi soldi la TSI sparirebbe e la gente non sarebbe più informata sulle cose che succedono qui. A nessun privato interesserebbe finanziare una televisione o radio in Ticino, con quali interessi ?
Calotta Polare 1 mese fa su tio
@MIM Si troverà un'altra soluzione per le reti nazionali? Con quali soldi? Ma vabbé, l'importante è che i cittadini abbiano 300 franchi in più in tasca per comprarsi un terzo dell'ultimo iPhone per guardare l'isola dei famosi in streaming "gratis".
MIM 1 mese fa su tio
@MIM @Calotta polare: io prendo il nuovo Iphone, con o senza billag e non guardo affatto l'Isola dei famosi.. quindi?
MIM 1 mese fa su tio
@TIC i soldi del canone non vengono utilizzati solo per le tv o radio di stato, ma vengono elargiti anche a emittenti completamente private. Se il Ticino incassa più di quel che spende (mi piacerebbe vedere i numeri sulla carta!) non è un motivo valido per farmi cambiare idea.
MIM 1 mese fa su tio
@roma Ti cononosco :-) Tu voti contro per ovvi motivi. Motivi che personalmente non mi toccano ;-)
Bandito976 1 mese fa su tio
Vedo finalmente che almeno il 57% ragiona.
TIC 1 mese fa su tio
Alla RSI ci sono tante professioni che esistono solo lì e da nessun'altra parte. Gente che lavora con grande passione e non ha uno stipendio da direttore ... per loro non c'é una possibilità di ritrovar lavoro ... in special modo se over 50. È già difficilissimo trovar lavoro per un impiegato di banca pur essendoci una miriade di banche in Ticino.
Tato50 1 mese fa su tio
Bene, un'altra occasione per dimostrare che il Ticino non fa parte della Svizzera quindi, per principio, non dovremmo pagare il canone ;-(( Non lamentatevi poi, se anche solo questo fatto, potrà indurre gli indecisi ad andare sul SI, tanto contiamo come il due di picche ;-((
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Tato50 Già, tutti a inneggiare questa soluzione come LA SOLUZIONE. Ma purtroppo la via più semplice non è la più ovvia. Stiamo facendo votare dei cittadini che di tutto l'operato radiotelevisivo ticinese e svizzero vede solo il canone e le battute posse alla radio. Non sono un esperto di economia ma se passa la ''no Billag'' molti posti di lavoro spariranno e i costi della televisione e della radio aumenteranno. La scelta del canone a livello nazionale probabilmente è stata studiata da esperti che se ne intendevano. La sua rimozione no. Non ci sono né studi né certezze su cosa accadrà dopo la votazione ma tanto l'impostante è avere 300 franchi in più all'anno. Vediamo come andrà. Buona settimana Tato :-D
Tato50 1 mese fa su tio
@Mattiatr Ma, effettivamente ci troviamo davanti a un bivio, dove da un lato ci fanno vedere tutto nero mentre dall'altro tutto sarà come prima (spero almeno un po' meno peggio). Trovo strano che con l'avvicinarsi della votazione il CF corra ai ripari portando il canone a 365 franchi all'anno (quindi bastano e cosa ne fanno della rimanenza ?). Trovo strano che si sappia solo ora che i dipendenti della RSI il canone non lo pagano. Trovo strano che l'incasso del canone non possa essere incluso nell'imposta federale evitando di dare mandati ad altri con compensi di decine di milioni. In tutte queste cose "strane" ho una grande confusione nella testa. La sola cosa certa che avere 365 franchi in meno all'anno, attualmente 451, non mi cambierà la vita ma se li spendono lo facciamo almeno bene ;-)) Buona settimana anche a te !!!!
TIC 1 mese fa su tio
Pensa che non ci sarà più un'informazione locale in Ticino e nel Grigioni italiano. Una grande perdita per le regioni discoste.
Giacomo_ 1 mese fa su tio
Non si può avere un servizio senza pagarlo, senza fondi la SSR deve chiudere. E con la RSI scomparirebbero anche 1'200 posti di lavoro dal Ticino, senza contare i soldi che verrebbero a mancare a fornitori, collaboratori e servizi esterni. Tutto questo per non dover pagare 30 franchi al mese, ne vale la pena?
occhiaperti 1 mese fa su tio
@Giacomo_ Sono d'accordo. come tutte gli altri fornitori di programmi - fate pagare chi le vole vedere e/o ascoltare. La technica c'è. - è applicato da Swisscom-TV, da Sunrise-TV, da UPC-Cablecom, da Teleclub, da Sky etc. Solo la SRG non vuole applicare la tecnica e preferisce di chiedere il contributto a tutti. Vi assicuro, non ho accesso a programmi TV, mia vettura è priva di radio etc. Non mi verebbe in mente d'ascoltare la radio tramite cellulare o internet. Preferisco miei CD di musica o youtube. E per il telegiornale - si po' vedere o ascoltare quelle di chiunque - è tutta la stessa roba - manipolato e/o censurato.
Giacomo_ 1 mese fa su tio
@occhiaperti È vero, ma SSR è un servizio pubblico e ha un ruolo diverso da quello di un'emittente privata, come quelle che citi. Il suo ruolo è quello offrire un servizio locale di qualità e un'informazione equilibrata a tutti, anche alle minoranze. Un media privato deve guadagnare e occuparsi delle minoranze non ha senso se si pensa ai soldi. In Ticino non potremmo avere un'offerta così ampia. Con un po’ di solidarietà invece abbiamo un servizio di qualità per tutti.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@occhiaperti Hai dimenticato che in quei servizi che paghi c'è anche il telegiornale e il vitale derby. Il derby forse non è essenziale ma penso che un canale d'informazione sì. buona settimana @occhiaperti
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@occhiaperti Avere gli occhi aperti è importante, ma bisognerebbe anche studiare. Il servizio pubblico non può e non deve seguire logiche economiche. Il suo scopo è diverso. Riguardo ai telegiornali che manipolano e censurano, questa idea ti qualifica. Scommetto che fai parte dei complottisti per cui tutti i politici sono corrotti, i media manipolati, gli scienziati al soldo delle industrie farmaceutiche e il mondo governato da un manipolo di massoni giudaici?
occhiaperti 1 mese fa su tio
@Mattiatr Buona settimana anche a te Mattiar, se il derby mi interessa lo vado a guardarlo sul posto e solo qualche partite to hockey ancora non giustificano un obbligo per tutti. Il telegiornale manipolato e censurato, forse non ti 6 ancora accorto che tutto è un copia incolla di qualcuna che dice che cosa il popolo deve sapere e capire. Benvenuto Associated Press "AP".
occhiaperti 1 mese fa su tio
@Giacomo_ Dove è scritto giù che è il compito della SSR di offrire dei programmi in questa variétà e giustificarlo con Servizio Pubblico??? Più tosto penso che i megalomani diventati grassi come lardi hanno perso il treno della digitalizzazione e sue immense possibilità. Visto che è diventato impossibile per loro di salire su questo treno che va molto veloce, perché in anzitutto sono immobile la pancia troppo grossa e per fare le decisioni ci vuole troppo tempo, la politica decide di obbligare il sovrano di dover pagare per gli errori delle pancie grosse. È didattura. A chi piace i programmi della SSR ma che se le guarda e paga il canone e chi vuole rinunciare deve avere la possibilità di rinunciare ed di essere essento dell'obbligo di pagamento del canone.
TIC 1 mese fa su tio
Migliaia di cameramen, tecnici, fonici ... che non sono di sinistra verranno licenziati e sarebbero mantenuti dalla cassa di disoccupazione prima e dall'assistenza poi. In pratica dalle tasse di tutti i cittadini.
occhiaperti 1 mese fa su tio
Se io voto SI è solamente perché non voglio pagare per una cosa che non voglio consumare - punta basta. O il CF, CN e CS vogliono capire questo o il rischio rimane che l'iniziativa è accettato dal sovrano. La ministra del DATEC potrebbero togliere questo pericolo decidendo di lasciare libero al sovrano il consumo dei prodotti SRG e ordinare che la SRG (TV e Radio) trasmette i suoi segnali digitali solo a chi è regsitrato. La tecnologia c'è dunque applicatela. ARGOMENTARE CON IL COSTO DI UN FRANCO AL GIORNO E UNA TRAPPOLA. È impressionante come la minstra del DATEC incontinua cerca a solvere i problemi mungendo il sovrano con sempre nuovi tassi obligatorie e/o alzare gli esistenti. Ora che si vada via al c... La posta puo'per argomenti di reorganizzazione licenziare centaie di persone e chiudere sportelli Posta in tutta la Svizzera - allora incomminiciate a licenziare i dipendenti della SRG - Nota bene, la ministra è "cristiana"...
pontsort 1 mese fa su tio
@occhiaperti Se questa é la tua solo motivazione, allora applichiamola anche per chi paga pur non avendo figli
Libero pensatore 1 mese fa su tio
@occhiaperti Il tuo è un ragionamento miope e molto egoista. Se ragionassimo come te allora dovremmo abolire tutte le assicurazione sociali, le casse malati e tutto il resto. Io non ho mai beneficiato di rimborsi della cassa malati ad esempio, eppure il premio lo pago (e senso sussidio aggiungo). Una persona che non ha figli potrebbe per di esempio chiedete di pagare meno imposte perché non utilizza le scuole. Una persona che non guida potrebbe non voler pagare per le strade. Uno che ha un lavoro potrebbe non voler pagare il contributo per l'AD. Un milionario magari vorrebbe evitare di pagare il contributo per l'AVS perché tanto ha un patrimonio tale che la rendita Avs a lui non serve.
occhiaperti 1 mese fa su tio
@pontsort Ammetto che non sono all'altezza per capire che cosa c'entrano figli si o figli no, però ti do raggione.
pontsort 1 mese fa su tio
@occhiaperti Intendevo che le imposte che si pagano servono anche per finanziare le scuole, e chi non ha figli potrebbe anche pretendere di pagare meno visto che non usa le scuole.
TIC 1 mese fa su tio
Se l’iniziativa venisse accettata la RSI chiuderebbe
samarcanda 1 mese fa su tio
@TIC Chiuderebbe all'oligarchia.
TIC 1 mese fa su tio
Se il testo venisse accettato la RSI chiuderebbe
Potrebbe interessarti anche
Tags
svizzeri
no billag
billag
no
sondaggio
ssr
iniziativa
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 11:08:44 | 91.208.130.87