Keystone
SVIZZERA
02.12.2017 - 14:470

«La digitalizzazione sia accompagnata dalla sicurezza sul lavoro»

Lo chiede il sindacato Unia, che ha tenuto oggi a Berna l'ultima assemblea dei delegati dell'anno

BERNA - La digitalizzazione deve avvenire con un occhio di riguardo alla sicurezza del lavoro, puntando a salari equi e protezione sociale. È quanto chiede Unia, che ha tenuto oggi a Berna l'ultima assemblea dei delegati dell'anno.

In una nota, il sindacato deplora il clima di paura e insicurezza venutosi a creare in diversi settori professionali in profonda mutazione. Secondo Unia, la digitalizzazione deve rispondere ai bisogni delle persone piuttosto che alla massimizzazione dei profitti.

Dopo la bocciatura popolare al progetto Previdenza vecchiaia 2020, il sindacato ribadisce inoltre di volersi battere per un aumento delle rendite AVS. Si tratta della sola risposta possibile di fronte all'aumento dei premi di cassa malattia e dei costi della salute, rileva. Visti i risultati della votazione, per Unia è escluso di portare l'età di pensionamento delle donne a 65 anni.

Il sindacato stila infine un bilancio positivo dei suoi interventi a favore dei lavoratori impegnati nella realizzazione delle infrastrutture per il Campionato mondiale di calcio in Qatar nel 2022. In partenariato con l'Organizzazione mondiale del lavoro (ILO), il Paese si è impegnato a concedere maggiori diritti e sicurezza ai lavoratori.

Potrebbe interessarti anche
Tags
lavoro
sindacato
digitalizzazione
unia
sicurezza
berna
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-20 14:38:14 | 91.208.130.87