keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Via la cittadinanza ad una 30enne radicalizzata
La SEM ha avviato la procedura. La donna, attualmente si troverebbe in Siria, è sospettata di aver svolto attività legate al terrorismo nel Paese
BASILEA CITTÀ
2 ore
Il Parlamento cantonale chiede un congedo parentale di 24 settimane
Luce verde ad una mozione del Partito socialista. La misura andrebbe ad aggiungersi all'attuale congedo maternità
SVIZZERA
2 ore
Violentò donne e bambini, ora chiede il suicidio assistito
Negli anni '70 e '80 Peter Vogt ha violentato oltre una decina di donne e bambini. Ora vorrebbe farla finita, ma sul caso si stanno chinando le autorità
SVIZZERA / ITALIA
2 ore
«Mi hanno rapita e uno ha allungato le mani»
Un «racconto da brividi» quello fornito dalla svizzera, prima scomparsa e poi ritrovata ad Agrigento. Si sospetta la violenza sessuale, ma è da verificare l'attendibilità della giovane
ZURIGO
3 ore
Carlos ha colpito ancora, secondini e detenuti
Il giovane delinquente zurighese verrà processato settimana prossima per una serie di episodi - almeno 19 - avvenuti in carcere
BASILEA CITTÀ
4 ore
Cade dalla bici e viene travolto da un camion
La vittima è un anziano non ancora identificato. Stava procedendo sulla Austrasse fra i binari del tram e una serie di veicoli posteggiati sul lato destro della strada
SVIZZERA
4 ore
Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG
Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International
BASILEA CITTÀ
4 ore
Sì al taglio dell'imposizione dei dividendi
Il Gran consiglio di Basilea Città ha approvato una mozione che chiede di sottoporre a tassazione i redditi in questione solo nella misura del 60%, contro l'80% appena deciso
BERNA
5 ore
Pascal Strupler lascia la direzione dell'UFSP
Berset è ora alla ricerca di un nuovo capoufficio. Il posto sarà messo a concorso
SVIZZERA
5 ore
Vendemmia, poca uva in Romandia
Le quote di produzione fissate - inferiori a quelle dell'anno scorso, una misura volta a evitare un calo dei prezzi - non sono state raggiunte. La qualità però dovrebbe essere buona
VAUD / ZURIGO
6 ore
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
6 ore
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
7 ore
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
7 ore
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
8 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
SVIZZERA
02.11.2017 - 08:150

Casse malati, un quarto dei premi aumenterà oltre il 10%

Sui 200'312 premi analizzati da bonus.ch, quasi l'80% subirà un aumento superiore al 4%

LOSANNA - A seguito dell'annuncio dell'UFSP concernente l'aumento medio dei premi malattia (4%), il portale di comparazione bonus.ch ha analizzato in dettaglio i 200'312 premi malattia pubblicati per il 2018. Dall'analisi emerge che, di fatto, più di tre premi su quattro subiranno un aumento superiore alla media annunciata. E non è tutto: per più di un quarto dei premi si rileva un rialzo di oltre il 10%.

L'aumento dei premi annunciato ufficialmente dall'UFSP il 28 settembre scorso è stato calcolato esclusivamente in base a una franchigia di 300 franchi per adulti, con un modello di assicurazione tradizionale e con l'inclusione della copertura infortuni. Gli aumenti medi annunciati in base a tali criteri riguardano tuttavia, in realtà, soltanto il 18.3% degli assicurati elvetici. Un calcolo che prenda invece in considerazione la totalità dei premi malattia fa rilevare per il paese un aumento che ammonta in media al 5.1%.

Sui 200'312 premi malattia disponibili per l'analisi, quasi l'80% subirà un aumento superiore al 4%. Per il 26.8% dei premi, il rialzo oltrepasserà addirittura il 10%, senza contare gli estremi ai quali andrà soggetto, come ogni anno, un certo numero di assicurati: ricordiamo infatti che la gamma di variazione dei premi malattia comprende punte tra il -10% e il +30%.

Ad essere più colpite, nel 2018, saranno le famiglie. Con il 6.1% di aumento, i premi per i bambini subiscono il rialzo più importante, mentre l'aumento per giovani adulti e adulti si situa a poco meno del 5%. Per quanto concerne le franchigie, gli assicurati più colpiti dall'aumento dei premi malattia nel 2018 saranno coloro che hanno optato per franchigie alte (che si tratti di franchigie per bambini, giovani adulti o adulti). Per i giovani adulti e gli adulti che hanno una franchigia a partire da 1'500 franchi, i premi saliranno di oltre il 5%.

Modelli - Veniamo ora ai modelli assicurativi. L'anno prossimo sarà il modello HMO (rete di cure) a subire aumenti più significativi (5.7%) rispetto al modello assicurativo di base (anche detto 'tradizionale'). I modelli alternativi (rete di cure, medico di famiglia, telemedicina) hanno ormai da qualche anno un grande successo presso gli assicurati: il 71.8% dei premi malattia pubblicati concerne proprio questa tipologia di modelli assicurativi. Un'analisi condotta da inizio ottobre su oltre 100'000 confronti effettuati mostra che quasi quattro assicurati su cinque scelgono proprio un modello alternativo. Per quanto riguarda invece le preferenze in tema di franchigia, l'analisi mostra che il 43.6% degli adulti e giovani adulti tende a scegliere la franchigia ordinaria da 300 franchi, mentre il 33% si orienta piuttosto verso la franchigia massima, che ammonta a 2'500 franchi. Per i bambini, i genitori preferiscono optare per la franchigia zero, come mostra il tasso di preferenze in tal senso, che oltrepassa l'84%.

In base ai dati rilevati, bonus.ch ha simulato l'impatto di un aumento dei premi sul budget di una famiglia tipo costituita da 5 persone residenti a Lugano. Per questa famiglia virtuale, gli aumenti dei premi annunciati porterebbero la somma annua da versare alle casse malati dai 16'666.80 franchi l'anno del 2017 a 18'922.80 franchi nel 2018: un aumento del budget consacrato all'assicurazione malattia di ben 2'256.- franchi. Gli assicurati hanno pieno interesse a non restare passivi di fronte ai costanti aumenti dei premi malattia. I sistemi per alleggerire la parte di spesa consacrata alla cassa malati non mancano: aumento della franchigia, modelli alternativi, passaggio a una nuova cassa malati oppure una soluzione che combini tutte queste possibilità, al fine di massimizzare il risparmio. Cambiando cassa malati, la nostra famiglia tipo può risparmiare oltre 5'858.40 franchi sui premi malattia: una somma considerevole, da spendere per tante piacevoli attività!

Proprio in questo periodo gli assicurati ricevono i conteggi della cassa malati con l'indicazione dei nuovi premi: è il momento ideale per rivalutare la propria situazione assicurativa e alleggerire per quanto possibile l'onere finanziario costituito dai premi malattia. Eppure, nonostante i molteplici mezzi a disposizione degli assicurati sul web (comparatori, portali degli assicuratori, portale ufficiale dell'UFSP), ogni anno meno del 10% degli Svizzeri cambia assicurazione. Le ragioni sono ormai note: i timori legati al passaggio a un nuovo assicuratore, l'impressione che le procedure amministrative per cambiare cassa malati siano troppo complesse, la fedeltà nei confronti della propria cassa malati costituiscono i principali motivi di esitazione per gli assicurati elvetici.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 18:23:38 | 91.208.130.86