Facebook
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GIURA
14.10.2017 - 13:000
Aggiornamento : 16:49

L’aggressore del video oggetto di commenti razzisti è stato preso

Le immagini che ritraggono la violenza alla stazione di Delémont avevano fomentato sui social l’odio. La polizia aveva minacciato delle sanzioni

DELÉMONT - Un uomo nero che aggreddiva e buttava a terra un ragazzo alla stazione di Delémont. In sottofondo le risate di chi riprendeva la scena con il cellulare. Il video era stato postato sui social network dalla madre del ragazzo che aveva subito la violenza affinché venisse identificato il responsabile, ma la situazione è sfuggita di mano.

Sono stati molti, infatti, i commenti pieni di minacce, odio, insulti e razzismo che hanno accompagnato quelle immagini. Tanto da spingere la Polizia cantonale a intervenire. «Qualora dovessero apparire nuovi commenti che incitano all’odio, alla violenza, minacce o ingiurie - avevano scritto le autorità su Facebook -, il Ministero pubblico in collaborazione con la polizia avvierà un procedimento penale».

La comunicazione non era però piaciuta a molti utenti, indignati con la polizia che si concentrava su chi «preme i tasti di una tastiera» senza preoccuparsi di chi «attacca in modo violento un ragazzo indifeso per il gusto di divertirsi».

La Polizia ha utilizzato nuovamente la sua pagina Facebook per comunicare che il protagonista dell’aggressione è stato identificato e che è in corso un’inchiesta.

2 anni fa Reazioni razziste a un video umiliante
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 06:47:39 | 91.208.130.85