Keystone
NEUCHÂTEL
18.08.2017 - 10:310

Ristrutturazione per “L’Express” e “L’Impartial”

NEUCHÂTEL - I quotidiani neocastellani "L'Express" e "L'Impartial" sono al centro di un importante progetto di ristrutturazione che potrebbe sfociare anche nella loro fusione.

Ritornando su informazioni diffuse ieri dalla radio regionale RTN, il coredattore dei due giornali Stéphane Devaux ha scritto in un articolo di fondo che si stanno studiando vari scenari, tra cui figura anche quello di offrire a lettori e abbonati un contenuto unico. Al momento i due fogli già presentano pagine comuni, che non riguardano però la cronaca regionale.

Ieri radio RTN aveva parlato della nascita di un nuovo giornale in autunno chiamato "Arcinfo", stesso nome della pagina web comune per le due testate di proprietà della Société neuchâteloise de presse (SNP).

In una nota interna ottenuta dall'ats si fa riferimento anche a un piano di prepensionamenti per il periodo dal 2017 alla fine del 2021. La misura dovrebbe consentire una riduzione degli effettivi corrispondenti a una decina di posti di lavoro.

«Ci troviamo in una difficile situazione economica, caratterizzata da una forte diminuzione degli introiti di pubblicità e vendite», si legge nella nota, secondo la quale non ci sono dunque alternative a una soluzione che avrà conseguenze per il personale.

Il direttore generale del gruppo ESH (Editions Suisses Holding), Stéphane Estival, cui fa riferimento la SNP, non ha voluto esprimersi su quest'ultimo aspetto, sottolineando soltanto che la società controllata dal gruppo Hersant si pone come obiettivo di «migliorare le prestazioni ai lettori dei due quotidiani».

Il coredattore Stéphane Devaux accenna nel suo articolo alla necessità di assicurare la perennità della stampa regionale di qualità e che non si tratta di una «ristrutturazione economica imposta dall'alto».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 17:44:14 | 91.208.130.85