TiPress
SVIZZERA
08.02.2017 - 14:580

Il sindacato spara su la Posta: «Agisce in segreto»

Syndicom critica il gigante giallo che avrebbe discusso con i cantoni a porte chiuse

BERNA - Continua il botta e risposta tra la Posta e Syndicom in merito al progetto di chiusura e trasformazione degli uffici postali. In un comunicato stampa il sindacato critica nuovamente la segretezza con cui la Posta sta trattando la questione: «Il dialogo annunciato con la popolazione si è rivelato una farsa».

Il gigante giallo aveva assicurato trasparenza, ma le prime discussioni con i cantoni sono avvenute a porte chiuse. Se da un lato la Posta assicura di «fornire costantemente informazioni a livello regionale circa gli sviluppi», dall’altro Syndicom accusa: «Non sono state ascoltate le esigenze della popolazione, bensì presentati i tagli già decisi».

Nel frattempo Syndicom ha pubblicato una mappa degli uffici a rischio, giudicata da la Posta come «pura speculazione, né utile né produttiva».

Il comunicato stampa del sindacato conclude con un appello al Parlamento affinché fermi lo smantellamento fino a quando la strategia de la Posta non risulti chiara.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 08:59:06 | 91.208.130.87