ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
14 min
Fallimento Thomas Cook: una novantina gli svizzeri interessati
VAUD
1 ora
Pista di ghiaccio a Malley, dopo i lavori spazio all'hockey
SAN GALLO
1 ora
Duemila chilometri in tre giorni, fermato camionista-stacanovista
SVIZZERA / REGNO UNITO
1 ora
Thomas Cook, a Zermatt non piace il "piano Matterhorn"
SVIZZERA
1 ora
Credit Suisse ai dipendenti: «Concentratevi sui clienti, non su Khan»
TURGOVIA
3 ore
Tremila pazienti psichiatrici sottoposti a test con farmaci
ZURIGO
3 ore
Ora parla Swiss Life: «L'offerta di Manor era irrealistica»
SVIZZERA
3 ore
Meno morti e meno feriti sulle strade svizzere
VAUD
4 ore
Il Governo vodese sostiene l'iniziativa per una cassa malati cantonale
SVIZZERA
5 ore
Prima viaggi, poi paghi. Dall'anno prossimo lo si potrà fare
SVIZZERA / BRASILE
6 ore
Evase a Zugo nel 2010, riacciuffato in Brasile
URI
6 ore
Ubriaco, cerca di scappare dalla polizia. Nei guai un 33enne
SVIZZERA
6 ore
Il contenuto della valigia di Emeka Obi sarà trasmesso all'Italia
ZURIGO
6 ore
Trema la Bahnhofstrasse, la Manor se ne va
ZURIGO
6 ore
Manor via dalla Bahnhofstrasse: «La città è profondamente rammaricata»
SAN GALLO
12.02.2016 - 09:430
Aggiornamento : 11:26

Esame universitario da rifare a causa di un errore del prof

185 studenti dell'Università di San Gallo dovranno rifare il test perché alcune risposte si trovavano su Internet. Tutta colpa del professore

SAN GALLO - «È ingiusto. Veniamo penalizzati a causa di un errore commesso dall'università». C'è parecchio nervosismo tra i 185 studenti di giurisprudenza dell'Università di San Gallo, che ieri hanno ricevuto un'email in cui si chiedeva loro di ripresentarsi in istituto e rifare di nuovo la prova scritta. In molti hanno pensato inizialmente a uno scherzo. Forse a un errore tecnico che ha fatto partire un'email sbagliata. E invece era tutto vero. L'esame era proprio da rifare tutto da capo.

A inizio febbraio gli studenti avevano sostenuto una prova di diritto privato. Stando a quanto hanno raccontato i ragazzi, si trattava di un esame a libro aperto. In sostanza vuol dire che i ragazzi erano autorizzati a portare i propri appunti e altri documenti per rispondere alle domande. La seconda parte del test riguardava questioni inerenti il diritto di famiglia e il diritto di successione.
Stranamente le domande erano identiche a quelle presentate nel 2011, tanto che alcune risposte si trovavano su Internet. «Dato che si trattava di un test a libro aperto, la maggior parte di noi aveva stampato le risposte», ha raccontato uno studente 21enne al portale 20 Minuten.

Fissata la data per il nuovo esame - Le risposte alle domande non sarebbero dovute essere pubblicate su internet e il test del 2011 non doveva essere riproposto quest'anno. Secondo una ricerca di 20 Minuten, il responsabile del fattaccio è Thomas Geiser, professore di diritto di famiglia e di successione. «Al fine di garantire la parità di trattamento di tutti gli studenti e gli standard di qualità dell'Università di San Gallo, il rettore, i responsabili dell’esame e la Facoltà di Giurisprudenza hanno deciso di ripetere la prova. La data del nuovo test è fissata per il 3 marzo», ha scritto così l’università agli studenti interessati.

Ma gli universitari non vogliono lasciar cadere la questione. Molti di loro si sono lamentati su Facebook. Un giovane dice che ha intenzione di assumere un avvocato. Da parte sua, la società degli studenti dell’Università di San Gallo ha dichiarato che si occuperà della vicenda e che deciderà in un secondo tempo se opporsi o meno alla decisione delll’Università.

Commenti
 
Enea Campana 3 anni fa su fb
Max Eid.....
Max Eid 3 anni fa su fb
per fortuna non sono tra quelli.. ahaha ci vediamo stasera bestia}}
Enea Campana 3 anni fa su fb
Bravissimo
Tato50 3 anni fa su tio
Spero che cambino almeno il "Professore copia-incolla" e che questo lo mandino a sedersi sopra ai suoi quasi omoni in Islanda ;-)
gigipippa 3 anni fa su tio
Un' ottima lezione di vita, cari futuri managers e giuristi.
Lonely Cat 3 anni fa su tio
E qui mi rifaccio ancora alla tesi di mio nonno: püsee i studia e püsee i diventan stupid.
ErTosto 3 anni fa su tio
@Lonely Cat difatti, basta guardare a chi ci "governa"
tazmaniac 3 anni fa su tio
@Lonely Cat Beh questo è un dato di fatto. Io insisto spesso nel dire che l'intelligenza non ha quasi mai un legame diretto con la frequenza dell'università. Anzi, spesso è proprio il contrario, anche se dicono di no... ;o) le conferme le abbiamo del resto anche qui, spesso.
Meiroslnaschebiancarlengua 3 anni fa su tio
@Lonely Cat Non confondiamo. Dalla mia modesta esperienza, quelli che al liceo facevano più fatica hanno fatto diritto (che è, con econimia e scienze sociali, la facoltà la più facile), quelli bravini il poli , medicina o altro. Tra l'altro a Losanna avevamo osservato qualcosa che conferma quanto scritto qui sopra. Per chi conosce il campus vodese sa che più a ovest c'è il poli, al centro le facoltà di scienze esatte (medicina e così via) e a est le facoltà di scienze umane (diritto, economia, ecc.). Ebbene, succedeva che chi bocciava al poli poi tentava in una facoltà di scienze esatte e se cannava ancora tentava in una facoltà di scienze umane (e generalmente lì ce la faceva). Però, mai e poi mai, si è visto qualcuno fare il tragitto nell'altro senso. Se canni in scienze umane è game over. Morale: non confondete gli studenti di diritto (e i loro professori) con gli altri. PLEASE
Lonely Cat 3 anni fa su tio
@Meiroslnaschebiancarlengua Esatto! Per le materie scientifiche ci vuole intelligenza, per quelle umanistiche solo buona memoria e qualche capacità pippologica :)
Tato50 3 anni fa su tio
@Meiroslnaschebiancarlengua In pratica mi stai dicendo che danno almeno tre possibilità per ottenere un diploma se inizi dalla parte giusta e sei fregato se fai il contrario ? Scusami se ho capito male, ma da quelle parti conosco solo il Chuv; piano 15 ;-)
Alìbabà 3 anni fa su tio
@Meiroslnaschebiancarlengua Quindi medici e ingegneri intelligenti e tutti gli altri scemi? Ma per favore! E poi Medicina non è una scienza esatta (come matematica, fisica, chimica,ecc -(anche se fanno parte del curriculum). Semmai fa parte del gruppo delle scienze biologiche. Economia, poi, anche se appartiene alle Scienze Sociali ha una fortissima componente matematica che si ritrova in macro e microeconomia, in econometria, in attuaria e altre materie.
Zagor 3 anni fa su tio
@Meiroslnaschebiancarlengua Mi sembra una generalizzazione un po' sa sempliciotti. Le materie scientifiche saranno più selettive in termini di percentuale di riuscita, ma da lì a sostenere che i laureati in quelle materie siano più intelligenti di un buon giurista, filologo, storico... Il pensiero critico, la capacità argomentativa e di analisi non si misurano solo con i test a crocette. Mai sentito parlare del concetto di "Fachidiot"? Chiediti anche perché non sono tantissimi i grandi Statisti con un profilo prettamente scientifico.
Frankeat 3 anni fa su tio
@Lonely Cat Ho solo l'ultimo requisito. Sono fregato.
Lowenstein 3 anni fa su tio
@Lonely Cat Poi li vedo al lavoro molti di quei super ingegneri di cui parli. Non sanno nemmeno parlare al telefono, sguardo basso. Le abilità interpersonali ed emozionali sono molto più importanti di quelle tecniche. Il tecnico ormai viene fatto in India :D
Lonely Cat 3 anni fa su tio
@Lowenstein I pochi che conosco che si sono affidati agli indiani hanno già fatto marcia indietro. A parole sanno fare tutto in India e sono anche ben disposti, ma in pratica fanno solo dei grandi casini.
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 18:17:47 | 91.208.130.89