SVIZZERAUn'app di sicurezza per aiutare i macchinisti

14.10.15 - 12:14
L'applicazione è stata sviluppata negli ultimi due anni dalle FFS
Un'app di sicurezza per aiutare i macchinisti
L'applicazione è stata sviluppata negli ultimi due anni dalle FFS

BERNA - Le FFS hanno sviluppato un'applicazione per aiutare il personale di locomotiva sui treni in uscita dalle stazioni. Installata sull'iPad del macchinista, WarnApp emette un segnale visivo e acustico se il treno dovesse muoversi verso un segnale di fermata.

Oggi a Olten (SO), alla presenza dei media, si è svolta una dimostrazione dal vivo dell'applicazione di avvertimento, che è impiegata sui treni dall'agosto scorso. Essa è stata sviluppata negli ultimi due anni basandosi sui sistemi già esistenti, con una spesa di 1,5 milioni di franchi.

Manfred Haller, responsabile dei macchinisti del traffico viaggiatori, ha spiegato che WarnApp non va confusa con i sistemi di protezione dei treni, come la segnalazione nelle cabine di guida equipaggiate con ETCS Level 2. L'app si limita ad avvisare e non interviene sui freni della locomotiva. Inoltre è stata concepita solo per l'impiego in stazione e non funziona lungo le tratte. Altre compagnie ferroviarie come la BLS non possono utilizzarla poiché nella cabina del macchinista non è previsto un apposito iPad sul quale sono caricati vari dati, che riguardano ad esempio la velocità del treno, gli orari e l'infrastruttura.

Il convoglio è registrato con un suo proprio numero alla centrale di comando, che sa su quale binario della stazione si trova e se il segnale di partenza è stato attivato o meno. Gli iPad del personale di locomotiva sono dotati di un sensore che rileva se il treno si muove. In caso di partenza, l'applicazione verifica nel sistema della centrale di comando se il percorso di quel determinato convoglio sia stato liberato. Se il binario è occupato, sul tablet del macchinista, al massimo tre secondi dopo, scatta un segnale acustico e appare il messaggio "ALT". In questo modo i macchinisti sono costretti ad un ulteriore controllo in caso di dubbio.

L'inosservanza dei segnali di stop alle stazioni è sovente motivo di incidente, come il 2 febbraio scorso alla stazione di Rafz (ZH), dove una collisione laterale tra due convogli ha causato sette feriti, tra i quali un macchinista leso gravemente. Il superamento di un segnale di fermata ha provocato anche lo scontro avvenuto a Granges-Marnand (VD) il 29 luglio del 2013, con un bilancio di un macchinista morto e 26 feriti. Per le stesse ragioni, il 10 gennaio di quell'anno è avvenuta una collisione a Neuhausen am Rheinfall (SH). Bilancio: 26 feriti leggeri e danni per oltre 1,5 milioni di franchi.

NOTIZIE PIÙ LETTE