ULTIME NOTIZIE Svizzera
ITALIA
4 ore
Residente in Svizzera travolge e uccide un ciclista
Inutile l'intervento dei soccorsi. Le ferite riportate dal 33enne erano troppo gravi
ZURIGO
5 ore
Approvato il piano regolatore per un nuovo stadio
Incombe tuttavia la minaccia del referendum: secondo l'associazione IG Freiräume Zürich West il progetto dovrebbe meglio considerare gli aspetti ambientali e sociali
NEUCHÂTEL
6 ore
Condannato ex pastore per aver avuto una relazione con una minorenne
Il ragazzino si era presentato come maggiorenne. L'uomo è stato denunciato dalla madre dell'adolescente
SVIZZERA
9 ore
Via la cittadinanza ad una 30enne radicalizzata
La SEM ha avviato la procedura. La donna, attualmente si troverebbe in Siria, è sospettata di aver svolto attività legate al terrorismo nel Paese
BASILEA CITTÀ
10 ore
Il Parlamento cantonale chiede un congedo parentale di 24 settimane
Luce verde ad una mozione del Partito socialista. La misura andrebbe ad aggiungersi all'attuale congedo maternità
SVIZZERA
10 ore
Violentò donne e bambini, ora chiede il suicidio assistito
Negli anni '70 e '80 Peter Vogt ha violentato oltre una decina di donne e bambini. Ora vorrebbe farla finita, ma sul caso si stanno chinando le autorità
SVIZZERA / ITALIA
10 ore
«Mi hanno rapita e uno ha allungato le mani»
Un «racconto da brividi» quello fornito dalla svizzera, prima scomparsa e poi ritrovata ad Agrigento. Si sospetta la violenza sessuale, ma è da verificare l'attendibilità della giovane
ZURIGO
11 ore
Carlos ha colpito ancora, secondini e detenuti
Il giovane delinquente zurighese verrà processato settimana prossima per una serie di episodi - almeno 19 - avvenuti in carcere
BASILEA CITTÀ
12 ore
Cade dalla bici e viene travolto da un camion
La vittima è un anziano non ancora identificato. Stava procedendo sulla Austrasse fra i binari del tram e una serie di veicoli posteggiati sul lato destro della strada
SVIZZERA
12 ore
Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG
Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International
BASILEA CITTÀ
12 ore
Sì al taglio dell'imposizione dei dividendi
Il Gran consiglio di Basilea Città ha approvato una mozione che chiede di sottoporre a tassazione i redditi in questione solo nella misura del 60%, contro l'80% appena deciso
BERNA
13 ore
Pascal Strupler lascia la direzione dell'UFSP
Berset è ora alla ricerca di un nuovo capoufficio. Il posto sarà messo a concorso
SVIZZERA
13 ore
Vendemmia, poca uva in Romandia
Le quote di produzione fissate - inferiori a quelle dell'anno scorso, una misura volta a evitare un calo dei prezzi - non sono state raggiunte. La qualità però dovrebbe essere buona
VAUD / ZURIGO
14 ore
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
14 ore
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
NEUCHÂTEL
07.07.2015 - 10:020

Un decesso su venti è causato dal tumore ai polmoni

Le malattie cardiovascolari, il cancro e la demenza sono le tre cause di morte più frequenti in Svizzera

NEUCHÂTEL – Nel 2013 sono stati registrati più di 3000 decessi dovuti al tumore ai polmoni. Il 46% degli uomini deceduti e il 67% delle donne aveva 80 anni o più.

Questi i risultati della statistica delle cause di morte dell'Ufficio federale di statistica (UST).

Morti 320 neonati - Nel 2013 tra la popolazione residente svizzera sono stati registrati 64'961 decessi. 320 neonati sono morti nel corso del primo anno di vita. Tra le persone nella fascia di età da 1 a 19 anni sono stati registrati 204 decessi. Si tratta di cifre rimaste costanti negli ultimi anni.

Decessi per fasce d'età - 857 persone sono morte tra i 20 e i 39 anni. Solo l'1,3% dei decessi rientra in questa fascia di età. Nella fascia dei 40-64enni sono stati registrati 7838 decessi, tra i 65-79enni 16‘138 e tra gli ultraottantenni si sono raggiunti i 39‘604 decessi. Da anni la probabilità di decesso è in forte diminuzione tra le persone di più di 19 anni.

Le malattie cardiovascolari ai vertici della classifica
21‘512 casi di morte, ovvero un terzo di tutti i decessi, è stato provocato da malattie cardiovascolari. Anche se questo gruppo di cause di morte è ai vertici della classifica da anni, la percentuale continua a scendere in maniera costante: nel 1995 si attestava ancora al 41%, ovvero 8 punti percentuali in più rispetto al 2013. Il tasso di mortalità standardizzato per età ogni 100'000 abitanti è diminuito, passando da 318 a 164 negli uomini e da 187 a 109 nelle donne. Quindi il rischio di morire a causa di una malattia cardiovascolare si è quasi dimezzato nell'arco di 18 anni.

Il cancro è la seconda causa di morte
Come negli scorsi anni, al secondo posto nella classifica delle cause di morte ci sono i tumori. Nel 2013 a questa malattia erano ascrivibili 16'675 decessi, ovvero il 26% di tutte le cause di morte. La quota di decessi dovuti al cancro è aumentata di 1,5 punti percentuali dal 1995. Tenendo conto della crescita demografica e dell'invecchiamento della popolazione residente, il tasso di mortalità dovuta ai tumori è comunque sceso, passando da 228 a 167 decessi ogni 100'000 abitanti tra gli uomini (-27%) e da 133 a 107 ogni 100‘000 abitanti tra le donne (-19%).

Il tumore ai polmoni è il più diffuso
Da oltre quarant'anni, il tumore ai polmoni è il cancro che miete più vittime. Nel 2013 quasi 2000 uomini e 1200 donne sono morti di questo tipo di tumore (18% dei decessi provocati dal cancro e 5% di tutti i decessi). Il tasso di mortalità del tumore ai polmoni è di 37 ogni 100‘000 uomini e di 19 ogni 100‘000 donne. Negli ultimi 18 anni il tasso è sceso del 32% tra gli uomini ed è aumentato del 47% tra le donne.

Aumento dei decessi dovuti a demenza
In seguito all'invecchiamento della popolazione, il numero di decessi dovuti a demenza è in aumento. 5900 persone sono decedute a causa di disturbi legati alla demenza. Nel 1995, l'anno a partire dal quale si è iniziato a registrare questa diagnosi, si registravano 2100 casi. Il tasso di mortalità è di 28,5 ogni 100'000 uomini e di 34,5 ogni 100‘000 donne, ma negli ultimi anni è cresciuto in maniera meno significativa: rispetto all'anno precedente, il tasso è salito di solo 0,6 unità ogni 100‘000 donne, mentre per gli uomini è rimasto invariato.

Aumentano gli incidenti tra le donne
In generale gli uomini subiscono più incidenti e soccombono più spesso ad un incidente rispetto alle donne. Tuttavia questa differenza inizia ad assottigliarsi. Nel 2013 1312 uomini (4,2% dei decessi) e 1285 donne (3,8% dei decessi) sono deceduti in seguito a un incidente. Tra gli uomini il numero di vittime d'incidente è rimasto praticamente agli stessi livelli del 1995, mentre nello stesso periodo il numero delle donne vittime d’incidente è salito di 434 unità, ovvero del 51%. Questo aumento degli incidenti tra le donne è principalmente riconducibile a cadute in tarda età che provocano spesso la frattura del femore, costrizione a letto e polmonite. Per quanto riguarda gli incidenti stradali, la situazione è migliorata: rispetto al 1995 i decessi provocati da incidenti sono scesi tra gli uomini da 480 a 194, mentre tra le donne sono passati da 184 a 84.

Diminuiscono i suicidi…
Nel 2013 sono stati registrati 1070 suicidi, 786 commessi da uomini e 284 da donne. Più o meno dal 2009 il numero di suicidi è costante, mentre dal 1995 è sceso di 350 unità, ovvero del 25%. Dal 1995 si registra un calo del tasso di suicidi, passato da 28,1 a 16,9 ogni 100‘000 uomini e da 10,1 a 6,0 ogni 100‘000 donne. Tuttavia, le cifre del 1995 comprendevano anche i suicidi assistiti, che a quel tempo erano più rari rispetto a oggi.

…ma aumentano i suicidi assistiti
Nel 2013 sono stati registrati 587 suicidi assistiti, 249 per gli uomini e 338 per le donne. Il numero dei suicidi assistiti continua a crescere: rispetto all'anno precedente si registrano 79 casi in più.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-24 02:23:06 | 91.208.130.87