SVIZZERA
13.01.2015 - 15:120
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Avenir Suisse propone il servizio civico obbligatorio

ZURIGO - Introdurre un obbligo di "servizio civico per tutti" per ravvivare il sistema di milizia che regge l'attribuzione delle cariche politiche. È quanto propone il "think tank" dell'economia Avenir Suisse in un nuovo libro (in tedesco) che affronta il tema della "politica di milizia fra mito e modernità".

Il sistema politico di milizia è uno dei fattori del successo della Svizzera, ha dichiarato davanti ai media a Zurigo il direttore di Avenir Suisse, Gerhard Schwarz. Il principio repubblicano che dà ai cittadini la possibilità di votare ed eleggere i suoi rappresentanti, come pure di venire eletti, è però sempre più sotto pressione.

La disponibilità dei cittadini ad impegnarsi politicamente diminuisce costantemente. Mentre a livello nazionale si osserva una tendenza verso la professionalizzazione, i comuni hanno grosse difficoltà a trovare candidati per le cariche locali.

Per far fronte a questa questa difficoltà, il laboratorio d'idee finanziato dalle grandi imprese elvetiche propone l'introduzione di un obbligo generale di "servizio civico" che riguardi tutti: uomini, donne e anche gli stranieri residenti.

La proposta era già contenuta nelle 44 idee per la Svizzera del futuro che Avenir Suisse ha pubblicato nel 2013. In quel caso si trattava di un'alternativa all'obbligo di leva, con la possibilità di prestare servizio nell'esercito, nella protezione civile o con altre attività in favore della comunità.

La nuova proposta tiene conto anche dei mandati nei legislativi e negli esecutivi comunali, come pure della partecipazione a progetti specifici in favore delle autorità comunali.

Una proposta contiene anche "punti delicati", ha ammesso il vicedirettore di Avenir Suisse, Andreas Müller. "Quello che ci interessa - ha aggiunto - è lanciare il dibattito, non soltanto sul progetto di servizio civico, ma anche sull'importanza del sistema di milizia e sui valori fondamentali della Svizzera".

Secondo Müller, fra il 70 e l'80% della popolazione svizzera è favorevole al sistema di milizia. La disponibilità dei cittadini ad impegnarsi politicamente è tuttavia in continuo calo: nel 2013 soltanto una persona su cinque partecipava ad attività volontarie istituzionalizzate, ad esempio assumendo cariche politiche.

Ats

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 16:23:43 | 91.208.130.85