mobile report Segnala alla redazione
Gli effetti del cambiamento climatico sul regno animale in Svizzera: nel nostro territorio l’aumento delle temperature a livello globale è palpabile. Quali sono le conseguenze sulla fauna locale?
ENERGY CHALLENGE
12.06.2018 - 10:250

Questi animali sono particolarmente colpiti dal cambiamento climatico

La Svizzera risente molto degli effetti del riscaldamento globale. Quali sono le ripercussioni sul nostro regno animale?

 

La temperatura media annuale in Svizzera è salita di 1,8 gradi dal 1850, mentre la crescita mondiale si attesta a 0,85 gradi. Secondo il rapporto «Brennpunkt Klima Schweiz» (Il clima svizzero sotto i riflettori) del forum sul clima e sul cambiamento globale, il nostro paese è particolarmente colpito dal cambiamento climatico. Tali variazioni sono riscontrabili in prima linea nell’intero arco alpino, dove secondo i glaciologi dell’Università di Friburgo si osserva un forte recesso dei ghiacciai dalla metà degli anni ‘80. Questo fenomeno è strettamente legato all’incremento delle emissioni di gas serra della società industriale e del conseguente aumento delle temperature a livello globale.

In futuro la stagione sportiva invernale in terra elvetica si ridurrà di alcune settimane e il limite nivale salirà di alcune centinaia di metri. I mutamenti climatici colpiranno in maniera sensibile dapprima le zone sciistiche ad altezze inferiori ai 2000 metri mentre, di contro, la stagione dell’escursionismo potrebbe allungarsi, consentendo di attirare in montagna più ospiti dalla primavera all’autunno.
Durante le escursioni, tuttavia, aumenterà anche il rischio di caduta di massi, in quanto il permafrost si scioglie fino agli strati più profondi e può condurre alla disgregazione delle pareti rocciose.

Una produzione di polline più elevata porta a più allergie

Il cambiamento climatico è causa di decessi e disagi anche in pianura. Le estati più torride, come quella del 2003, possono avere un esito fatale specialmente per le persone anziane. I soggetti allergici, stando ai medici, sentono già oggi i primi segni del riscaldamento globale: gli allergologi ritengono infatti che l’incremento della concentrazione di anidride carbonica intensifichi sensibilmente la produzione di polline nelle piante, portando così a più allergie.

Le ripercussioni economiche dirette si riscontrano in particolar modo nel settore produttivo e manifatturiero. In primo luogo è l’agricoltura a risentire dei periodi di siccità e in futuro i contadini saranno sempre più spesso dipendenti da sistemi di irrigazione. La siccità grava altresì sulla famiglia delle pinacee: gli abeti rossi, che svolgono un ruolo fondamentale nella produzione di legname, minacciano infatti di scomparire dai boschi degli altipiani, fatto riconducibile sia alla carenza d’acqua che alla proliferazione di insetti come gli Scolytinae.

Una specie animale su sei è a rischio di estinzione nei prossimi 100 anni

Oltre alla flora, anche il regno animale risente fortemente delle ripercussioni del cambiamento climatico. Secondo «National Geographic», nel prossimo secolo una specie animale su sei sarà a rischio di estinzione a causa dell’aumento globale delle temperature e dei conseguenti cambiamenti ambientali. Stando ad altri ricercatori, solamente quattro specie animali su cinque sopravvivranno nei prossimi cento anni. La galleria fotografica sopra riportata illustra quali animali autoctoni sono particolarmente minacciati dal cambiamento climatico.

Energy Challenge 2018 - Energy Challenge 2018 è una campagna nazionale di SvizzeraEnergia e dell'Ufficio federale dell'energia sui temi dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. 20 minuti è partner media e approfondisce i temi principali con grafici, reportage e interviste. Trovate maggiori informazioni sull'app gratuita per Android e iOS.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 16:30:38 | 91.208.130.87