Keystone
Nel curriculum di Köbi solo Bienne, Ambrì e Svizzera.
UN DISCO PER L'ESTATE
13.08.2019 - 07:000
Aggiornamento : 21:22

I tre amori di Köbi

Nato a pochi metri della pista, Kölliker nella sua brillante carriera ha vestito solo tre maglie. E a Bienne ha contribuito a conquistare gli unici tre titoli del club

UN DISCO PER L'ESTATE

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BIENNE - Nato nel 1953 a pochi metri dalla pista di Bienne, il piccolo Jakob - per tutti Köbi - altro non poteva fare che infilare un paio di pattini e scendere sul ghiaccio. Con ottimi risultati. Il giovane Kölliker - che esordì in prima squadra nel lontanissimo 1972 a soli 19 anni - divenne fin da subito un pilastro del club bernese e poco dopo pure della nazionale.

Difensore dalla classe cristallina e con una visione di gioco fuori dal comune, il figlio del Seeland ha fatto le fortune del suo Bienne. Dapprima conquistando - da capitano e a soli 21 anni - la promozione nella massima serie, poi impossessandosi degli unici tre titoli nella storia del club  (1977/78 - 1980/81 - 1982/83). Da protagonista. Da campione.

 Da capitano del Bienne e della Nazionale, da giocatore affermato e riconosciuto, Köbi compie una scelta strana. Una scelta di vita. Nella stagione 1984/85 firmò infatti per l’Ambrì, che quell’anno militava in LNB. «Una squadra d’amore», disse Köbi spiegando la sua decisione. Ma Kölliker non restò nella serie cadetta a lungo. Quella stessa stagione - infatti - il club biancoblù conquistò - grazie  pure all’esperienza e alla carica agonistica portata dal suo nuovo numero 14 (7 gol e 30 assist in 40 partite) - una strameritata promozione in Serie A. In Leventina Köbi rimase altre quattro stagioni. Prima di far ritorno a casa. Nella sua Bienne. Dove chiude la sua ventennale carriera nel 1993. A 40 anni suonati. Una carriera impreziosita da ben 13 mondiali - 1 nel gruppo A, 11 nel B e 1 nel C - e dalle Olimpiadi di Innsbruck nel 1976 e di Calgary nel 1988 con i colori rossocrociati. Spesso da capitano. In Nazionale come a Bienne e ad Ambrì. Le uniche tre maglie vestite in una straordinaria carriera. I tre amori della sua vita.

Clicca qui per leggere gli articoli precedenti di "Un Disco per l'estate".

Commenti
 
rexlex 1 sett fa su tio
Un campione come pochi! (non ci piacciono i mercenari)
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 14:03:31 | 91.208.130.87