Inter
2
Bayer Leverkusen
1
fine
(2-1)
Manchester Utd
1
FC Copenhagen
0
supplement
(0-0 : 0-0 : 1-0)
FORMULA 1
18.08.2013 - 10:130
Aggiornamento : 21.11.2014 - 12:19

Webber: "Rispettiamo le tradizioni"

Il pilota della Red Bull si è espresso a proposito del ritorno in F1 dell'Austria

SPIELBERG (Austria) - Mentre ancora si dibatte sul futuro dei Gp in Spagna, dove resta confermata Barcellona mentre scompare Valencia, e si aspetta di capire il destino del Gp del New Jersey non ci sono dubbi sul ritorno in F1 del Gp d’Austria, dopo oltre dieci anni di assenza. Dalla prossima stagione si tornerà a correre in Stiria sulla pista di Spielberg, rimodernata per l’occasione dal proprietario della Red Bull, Didier Mateschitz, cui appartiene il circuito.

Una decisione che trova il pieno appoggio di Mark Webber, che l’anno prossimo non avrà modo di correre in Austria visto che ha deciso con largo anticipo di abbandonare la F1 per passare all’Endurance sulla Porsche, ma che benedice il rientro del tracciato A1-ring: "E' stata una decisione brillante e sono davvero felice che la F1 torni in una pista super tradizionale. Lì in passato sono stati disputati molti Gp, è bello tornare in un luogo che dà tanto buon feeling, in una location stupenda incastonata tra le motagne".

Secondo Webber il ritorno al passato è una scelta condivisibile: "E’ il momento migliore per ritornare al Red Bull Ring - ha dichiarato Webber - Insieme al ritorno negli States, l’Austria è una delle migliori novità introdotte nel calendario degli ultimi anni. Sono felice che la Formula 1 ritornerà su uno storico circuito, in passato si sono disputate grandi gare qui. Negli ultimi 6-7 anni abbiamo perso un po’ di tradizione con gli ultimi tracciati, anche se, ovviamente, alcune gare non hanno riscosso il successo che ci si aspettava. Sono certo che in Austria la gara sarà un successo” .

Il tracciato austriaco ha esordito nel calendario iridato come Österreichring nel 1970 rimanendovi fino al 1987, dovendo aspettare dieci anni per poter riospitare la Formula 1 sul rinnovato tracciato chiamato A1 Ring e che ora è noto come Red Bull Ring: “Non è facile poter ospitare una gara in Europa in questo periodo, credo che sia una bella notizia e un’ottima medicina per l’Austria” ha concluso Webber. (ITM)

Promuovi i tuoi eventi sportivi nell'agenda di SportTio

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-10 23:25:18 | 91.208.130.85