SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
4 ore
Il Milan vuole tingersi di... nerazzurro: nel mirino Icardi e Spalletti
I rossoneri ripartirebbero volentieri dalla "vecchia" Inter con il bomber argentino e il tecnico di Certaldo
FORMULA 1
5 ore
«Sì, c'era scetticismo su Schumacher»
L'ex presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo: «Schumi ci consigliò Vettel»
ASUNCION
8 ore
Ronaldinho dimenticato: il verdeoro è in prigione da un mese ormai
L'emergenza legata al coronavirus ha impedito alla giustizia di proseguire con il processo dell'ex stella brasiliana
PREMIER LEAGUE
11 ore
Festino "hard" con due escort: Walker viola l'isolamento
Il giocatore del City è nella bufera: negli scorsi giorni aveva invitato i tifosi a restare a casa
PREMIER LEAGUE
13 ore
Il Burnley è la prima vittima del coronavirus? Il club vicino al fallimento
Se il campionato inglese non dovesse ripartire in agosto la società fondata nel 1882 non avrebbe più liquidità
HCAP
14 ore
Ambrì, Pinana e Trisconi rinnovano fino al 2023
Duca: «Noele e Tita sono due giovani cresciuti nel nostro vivaio e siamo molto contenti di poter contare su di loro»
FORMULA 1
15 ore
Il "giovane" Ecclestone diventerà padre a 89 anni!
Fra tre mesi l'ex patron della F1 e Fabiana Flosi avranno un maschio
Altri Sport
16 ore
Trump non ha dubbi: «La NFL partirà regolarmente»
La stagione di football inizierà a settembre: «Voglio che i tifosi tornino a riempire gli stadi il prima possibile»
VYSSAJA LIGA
18 ore
Il Covid-19 non spaventa il Tagikistan: riparte la stagione
L'Istikol di Dushanbe ha vinto la Supercoppa nazionale contro il Khujand (2-1). Oggi inizia invece il campionato
Calcio
19 ore
Llorente "sfotte" il Liverpool: dopo la doppietta chiama il cane... Anfield!
Il centrocampista dell'Atletico Madrid ha deciso di dare un nome "particolare" al suo nuovo fedele quattro zampe
LOSANNA
20 ore
Per sconfiggere il coronavirus serve anche tanta prevenzione
I due attaccanti del Losanna di calcio e hockey hanno cercato di sensibilizzare i cittadini sulle norme da rispettare
DIVERSI
1 gior
Nonna Lina da lacrime: a 102 anni sconfigge il Covid-19 e realizza il suo sogno!
La donna - guarita dal coronavirus - realizzerà il suo sogno: incontrare il campione italiano
BASKET
1 gior
Kobe Bryant nella Hall of Fame, la moglie Vanessa: «Vorrei fosse qui...»
Grande riconoscimento alla carriera dell'ex campione NBA, scomparso due mesi e mezzo fa in un incidente in elicottero
CALCIO
1 gior
Tutto dovrà finire entro il 3 agosto
Le coppe europee, per velocizzare la loro conclusione, potrebbero subire delle modifiche
TENNIS
1 gior
«Stiamo perdendo le ultime possibilità di vedere Federer»
L'ex tennista svedese: «In questa situazione lo sconfitto numero 1 è però Djokovic...»
TENNIS
1 gior
«Scrivetemi! Questo è il mio numero...»
L'ex tennista russa ha pubblicato un numero di telefono, sul quale poterle scrivere
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Sarà Sam Hallam il prossimo allenatore del Berna?
Il 40enne dei Växjö Lakers potrebbe approdare nella Capitale al posto di Hans Kossmann
MERCATO
1 gior
Icardi: addio PSG. Colpa anche di una festa?
La festa di compleanno con i compagni e un rendimento troppo incostante: i parigini hanno scelto di non riscattarlo
AUTOMOBILISMO
30.07.2018 - 17:170
Aggiornamento : 18:57

Sesta posizione e punti preziosi per Marciello

Il pilota di Caslano è in vetta alla classifica Blancpain Endurance

SPA-FRANCORCHAMPS (Belgio) - Dopo l’eccelsa prestazione dello scorso anno, dove ricordiamo Raffaele Marciello ha guidato per ben quattordici ore concludendo la gara in terza posizione assoluta, ha avuto luogo la 70esima edizione della Total 24H di Spa-Francorchamps. In questa occasione il pilota di Caslano ha preso parte alla storica competizione come portacolori AMG a bordo della Mercedes-AMG GT3 numero 88 del Team AKKA-ASP, insieme ai compagni Daniel Juncadella e Tristan Vautier.

Le aspettative per questa edizione erano davvero elevate, considerando la vittoria sfumata nel 2017 a poco più di un’ora dal termine. Il pacchetto squadravettura-piloti è di tutto rispetto ma, come sempre, in una gara di così lunga durata è difficile fare pronostici, essendo numerose le variabili in gioco: il meteo, le neutralizzazioni di gara, i pit-stop azzeccati nel momento più opportuno che possono far guadagnare secondi molto importanti in una competizione che si gioca sul filo dei decimi, anche dopo ventiquattro ore di gara.

Mercoledì i motori si sono accesi esclusivamente per la tradizionale parata che raccoglie migliaia di appassionati lungo il centro storico della cittadina di Spa mentre le vetture da corsa sfilano per le vie. Giovedì è stata la giornata più lunga: si è iniziato con le prove libere, dove la vettura numero 88 non ha montato gomma nuova ed ha preferito lavorare sul set-up in vista della durata dello stint e non della prestazione assoluta; il risultato è stato una macchina ben guidabile ma molto molto più lenta delle case concorrenti sui lunghi tratti veloci del circuito Belga. Medesimo è stato il responso durante la sessione di pre-qualifiche dove non si è riusciti ad andare oltre alla quattordicesima posizione assoluta, su ben sessantacinque vetture iscritte, osservando impotenti lo stradominio di BMW, Audi, Aston Martin e Porsche. Nel tardo pomeriggio di Giovedì, sono andate in scena le qualifiche che hanno visto guidare nell’ordine Marciello (il più veloce del trio di piloti), Juncadella e Vautier. Come sempre il risultato finale delle prove di qualificazione è dato dalla media dei tre tempi fatti segnare dai piloti nelle rispettive sessioni e, nel caso della 24H di Spa, esclusivamente i primi venti classificati avevano accesso alla Superpole di Venerdì: sessione riservata appunto alle venti vetture più veloci del lotto, pronte a darsi battaglia per strappare il tempo migliore e definire così le prime venti posizioni di partenza della gara.

L’obiettivo di entrare nella Superpole è stato centrato, riuscendo a piazzarsi in dodicesima posizione ma, sempre constatando l’enorme svantaggio nei confronti degli avversarsi, a volte anche imbarazzante sui rettilinei. Giovedì notte, terminate le qualifiche, sono poi andate in scena le prove libere in notturna, volte ad abituare i piloti a guidare al buio ed a valutare il set-up della vettura in condizioni di pista più fresca; in questo caso, Marciello ha piazzato la sua vettura in prima posizione, forte del fatto che le condizioni di poca luminosità sono a lui congeniali.
Venerdì tardo pomeriggio, poco prima della Superpole, durante il warm up, purtroppo Raffaele è incappato in un errore, finendo nelle barriere con la vettura danneggiata e dunque impossibilitata a prendere parte alla Superpole.

Durante la notte i meccanici hanno lavorato sino a tardi per riparare la vettura e Sabato pomeriggio Marciello ha potuto prendere il via dalla ventesima posizione. Guidando per le prime tre ore, Raffaele è riuscito a risalire sino alla undicesima posizione prima di lasciare il volante per le successive tre ore allo Spagnolo Juncadella. Il passo mostrato da Marciello è stato impressionante ed i sorpassi compiuti gli hanno permesso di riportare notevolmente in gioco la Mercedes numero 88. Purtroppo, già a partire dall’ultima ora di guida di Raffaele e successivamente nell’ora di guida di Juncadella, un problema al cambio si è fatto sempre più sentire, complicando notevolmente il proseguio della corsa. In fase di scalata infatti, non era possibile scalare più di due marce contemporaneamente, cosa che ovviamente rendeva praticamente impossibili le staccate rapide partendo dalla sesta marcia. La scelta era tra il rimanere in pista e vedere quanto si sarebbe potuto proseguire o fermare immediatamente la macchina e provare a sostituire il cambio, compromettendo però la gara, dato che l’intervento avrebbe richiesto più di un’ora di lavoro. Si è scelto di proseguire, evitando di inserire la sesta marcia in modo da avere il rapporto più adeguato nelle curve successive ai veloci rettilinei (soprattutto dunque quinta, quarta e terza, usufruendo della scalata massima di due marce).

Nonostante le avversità, l’equipaggio della Mercedes AMG numero 88 non si è arreso e dopo essere scivolato nuovamente in ventesima posizione, è iniziata la rincorsa. Grazie ad alcune
posizioni recuperate da Vautier e Juncadella, Marciello ha ripreso la vettura per altre tre ore di guida e, passo a passo, è riuscito addirittura a portarla dalla sedicesima posizione alla terza posizione assoluta, impresa davvero straordinaria considerando l’handicap tecnico. Dopo le prime sei ore di guida, il Ticinese è riuscito a riposarsi un po’ prima di riprendere il volante per un successivo triplo stint che lo ha visto condurre sempre tra la quarta e la quinta posizione. A questo punto, il gap prestazionale nei confronti delle vetture concorrenti in pista si è fatto maggiormente sentire ed il volante è tornato nelle mani di Raffaele per le sue ultime due ore di guida (sulle undici totali effettuate) in sesta posizione, piazza che è stata mantenuta da Vautier sino alla fine della corsa. Considerando i presupposti delle prime due ore di gara, quando il ritiro sembrava imminente, ci si può ritenere ampiamente soddisfatti di quanto ottenuto in questa gara massacrante, riuscendo a segnare punti importanti allo scadere delle dodici e delle ventiquattro ore che hanno permesso a Marciello di portarsi in testa alla classifica assoluta piloti del Blancpain Endurance.

La prossima settimana Raffaele scenderà in pista per una gara, non inizialmente prevista, nel campionato GT Tedesco, prima di un po’ di meritato riposo; si ripartirà poi a fine Agosto con la 10H di Suzuka, terzo appuntamento del campionato Intercontinental GT Challenge.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-06 04:51:37 | 91.208.130.86