FORMULA 1
22.05.2015 - 10:120
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Il papà di Bianchi: "Jules lotta ma sembra tutto inutile, ci vuole un miracolo"

Le condizioni di salute del pilota francese, vittima di un terribile incidente nel GP di Suzuka lo scorso mese di ottobre, sono stabili. Il padre: "Ogni giorno è sempre più difficile"

NIZZA (Francia) - "Ogni mattina in casa quando ci svegliamo il nostro pensiero va alla vita di Jules, ma pensiamo altrettanto spesso alla sua morte, perché non possiamo fare altrimenti". Le parole, amare, sono di Philippe Bianchi, padre di Jules, il pilota francese che il 5 ottobre scorso si schiantò nel GP di Suzuka con la sua Marussia contro una gru. 

"Jules è vivo, questa è la cosa più importante per noi. Lotta con le armi che ha. In termini neurologici non sono sicuro che sia in grado di fare molto ora - ha detto papà Philippe - Finché c’è vita c’è speranza anche se dopo un po’ anche noi aspettiamo un miracolo. Ogni giorno è sempre più difficile. La situazione è stagnante, il progresso neurologico di Jules non e' quello che vorremmo che fosse".

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 03:48:52 | 91.208.130.85