Keystone
RUSSIA 2018
14.07.2018 - 08:000

Delusione in campo, le “perdenti” Inghilterra e Belgio si giocano il terzo posto

Nella finalina di oggi i Diavoli Rossi cercano il risultato più prestigioso della loro storia, poi saranno ricevuti dal re

SAN PIETROBURGO (Russia) - L'orgoglio di centrare comunque il terzo posto o la delusione per non giocare quell'“altra” partita, quella di domenica a Mosca? Dividendosi tra questi due sentimenti i protagonisti di Inghilterra e Belgio si affronteranno oggi (ore 16) nella finalina del Mondiale.

Entrambe le nazionali si sentono a modo loro, e per differenti motivi, private di un sogno. Gli inglesi avevano accarezzato il successo sulla Croazia, prima di cadere ai supplementari, mentre i belgi pensano ancora di essere i vincitori morali della sfida contro la Francia “dell'anti-calcio”.

Le motivazioni faranno la differenza. S'erano lasciate con lo scontro diretto dei gironi - quando si pensava che il ko avesse giovato ai britannici, capitati nella parte di tabellone più agevole – e si ritrovano ora a giocarsi un terzo posto che i Tre Leoni hanno già conquistato nel '90 e che invece sarebbe il risultato più prestigioso della storia dei Diavoli Rossi (quarti nell'86).

Sarà la quarta volta che le due selezioni si sfidano in Coppa del Mondo e, in generale, prima dell'1-0 dei gironi il Belgio aveva battuto l’Inghilterra soltanto una volta in 22 precedenti totali; un 3-2 che risaliva al maggio 1936. Il c.t. inglese sa che il compito più difficile sarà tenere la squadra sulla corda: «Vogliamo fare una prestazione di enorme orgoglio, non c'è dubbio su questo: ogni volta che indossiamo la maglia della nostra nazionale vogliamo giocare bene. E sarà un compito davvero difficile valutare tutti e riportarli mentalmente dove vogliamo che siano per un appuntamento del genere, ma questa sarà la sfida». Per il Belgio la finalina sarà l'ultima passerella prima di una grande festa: al rientro in patria i giocatori saranno infatti ricevuti anche dal re. Southgate sembra intenzionato a confermare la squadra che è arrivata fino a qui, Martinez dovrebbe invece dare spazio a chi ha giocato meno.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 11:24:06 | 91.208.130.86