Lyon
0
Barcelona
0
2. tempo
(0-0)
Liverpool
0
Bayern Monaco
0
2. tempo
(0-0)
Zugo
3
Ambrì
6
fine
(1-4 : 2-1 : 0-1)
Losanna
0
Lugano
7
fine
(0-3 : 0-1 : 0-3)
Davos
3
Berna
4
fine
(1-2 : 1-2 : 1-0)
Lyon
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
2. tempo
0-0
Barcelona
0-0
AOUAR HOUSSEM
3'
 
 
DUBOIS LEO
33'
 
 
3' AOUAR HOUSSEM
33' DUBOIS LEO
First leg.
Venue: Groupama Stadium.
Turf: Natural ( AirFibr hybrid grass).
Capacity: 59,186.
Referee: Cuneyt Cakır (TUR).
Assistant referees: Bahattin Duran (TUR), Tarik Ongun (TUR).
Fourth official: Halis Ozkahya (TUR).
Video Assistant Referee: Danny Makkelie (NED).
Sidelined Players: LYON - Nabil Fekir (Susp.), Amine Gouiri(Injured).
BARCELONA - Jasper Cillessen (Injured).
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 22:13
Liverpool
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
2. tempo
0-0
Bayern Monaco
0-0
 
 
28'
KIMMICH JOSHUA
HENDERSON JORDAN
55'
 
 
KIMMICH JOSHUA 28'
55' HENDERSON JORDAN
First leg.
Venue: Anfield.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 53,394.
Referee: Gianluca Rocchi (ITA).
Assistant referees: Filippo Meli (ITA), Matteo Passeri (ITA).
Fourth official: Paolo Valeri (ITA).
Video Assistant Referee: Massimiliano Irrati (ITA).
Sidelined Players: LIVERPOOL - Virgil Van Dijk (Susp.).
BAYERN MUNICH - Thomas Muller (Susp.), Jerome Boateng, Corentin Tolisso, Arjen Robben (Injured).
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 22:13
Zugo
LNA
3 - 6
fine
1-4
2-1
0-1
Ambrì
1-4
2-1
0-1
 
 
1'
0-1 ROHRBACH
 
 
5'
0-2 KOSTNER
 
 
6'
0-3 KUBALIK
 
 
9'
0-4 DAGOSTINI
1-4 SURI
11'
 
 
 
 
30'
1-5 BIANCHI
2-5 EVERBERG
33'
 
 
3-5 SURI
35'
 
 
 
 
60'
3-6 TRISCONI
ROHRBACH 0-1 1'
KOSTNER 0-2 5'
KUBALIK 0-3 6'
DAGOSTINI 0-4 9'
11' 1-4 SURI
BIANCHI 1-5 30'
33' 2-5 EVERBERG
35' 3-5 SURI
TRISCONI 3-6 60'
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 22:13
Losanna
LNA
0 - 7
fine
0-3
0-1
0-3
Lugano
0-3
0-1
0-3
 
 
2'
0-1 SANNITZ
 
 
9'
0-2 FAZZINI
 
 
16'
0-3 LAPIERRE
 
 
31'
0-4 HOFFMAN
 
 
55'
0-5 BERTAGGIA
 
 
56'
0-6 RIVA
 
 
59'
0-7 LAJUNEN
SANNITZ 0-1 2'
FAZZINI 0-2 9'
LAPIERRE 0-3 16'
HOFFMAN 0-4 31'
BERTAGGIA 0-5 55'
RIVA 0-6 56'
LAJUNEN 0-7 59'
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 22:13
Davos
LNA
3 - 4
fine
1-2
1-2
1-0
Berna
1-2
1-2
1-0
 
 
3'
0-1 SCIARONI
1-1 RODIN
8'
 
 
 
 
20'
1-2 KAMERZIN
2-2 FREHNER
24'
 
 
 
 
30'
2-3 ARCOBELLO
 
 
31'
2-4 HAAS
3-4 HISCHIER
52'
 
 
SCIARONI 0-1 3'
8' 1-1 RODIN
KAMERZIN 1-2 20'
24' 2-2 FREHNER
ARCOBELLO 2-3 30'
HAAS 2-4 31'
52' 3-4 HISCHIER
Ultimo aggiornamento: 19.02.2019 22:13
Keystone
RUSSIA 2018
11.07.2018 - 20:250
Aggiornamento 23:48

Il Mondiale diventa spettacolo: il rito della partita inaugurale

Il fischio d'inizio della sfida fra Inghilterra-Uruguay - disputatasi l'11 luglio del 1966 - fu preceduto per la prima volta coreografie, coriandoli e musica

LONDRA (GB) - Davanti agli oltre 87 mila spettatori di Wembley va in scena il primo rito inaugurale di una Coppa del Mondo così come lo conosciamo oggi. Il fischio d'inizio di Inghilterra-Uruguay è infatti preceduto da danze, coreografie, coriandoli e musica, una festa diventata sempre più spettacolare e “televisiva” con il passare delle edizioni e con l'aumentare della rilevanza mediatica della competizione.

Alle ore 17, fuso inglese, è la Regina Elisabetta in persona ad aprire il cerimoniale che dà inizio al torneo, mentre l'ingresso in campo delle due squadre è accompagnato dalla banda delle Horse Guards che intona “When the Saints go marching in”. Su cartelloni, manifesti e a bordo campo è inoltre presente il leone Willie, la prima mascotte nella storia dei Mondiali.

L'attenzione sull'evento è massima (anche se il match finirà con uno scialbo 0-0), non solo per la sua svolta mediatica e commerciale, ma soprattutto perchè appena poche settimane prima (il 20 marzo) la Coppa Rimet (oggi semplicemente Coppa del Mondo) era stata rubata dalla teca che la ospitava alla Westminster City Hall: una vera macchia per l'intelligence britannica, che dopo qualche giorno arrestò il colpevole – tale Edward Bletchley – senza tuttavia trovare la Coppa.

Ci volle il fiuto del cane Pickles a scovarla una settimana più tardi, avvolta in un giornale tra i cespugli, durante una passeggiata con il proprio padrone David Corbett. A giocare la partita inaugurale è la squadra ospitante per sole due edizioni, Inghilterra '66 e Messico '70: dal 1974 al 2002 tocca invece alla nazionale campione in carica, mentre a partire dai Mondiali di Germania 2006 si torna alla vecchia formula a seguito di una modifica nel regolamento, che costringe anche la detentrice del titolo a passare dalle qualificazioni per partecipare all'edizione successiva.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-19 22:40:02 | 91.208.130.86