HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
HCAP
11.03.2014 - 22:320
Aggiornamento : 24.11.2014 - 12:06

Il primo round va al Friborgo

Nonostante una prova coraggiosa l'Ambrì Piotta è stato battuto in gara-1 dei quarti di finale per 4-2

FRIBORGO - Dimenticare l'ottima regular season e lanciarsi nei playoff. Dopo otto lunghi anni di astinenza, l'Ambrì si è rituffato questa sera nei giochi che più contano, quelli per il titolo. Con la squadra al gran completo - fatta eccezione per l'assenza di Fabian Lüthi -  i leventinesi si sono presentati sul ghiaccio della BCF Arena carichi di adrenalina e desiderosi di mostrare che l'appagamento in questo tipo di situazioni non esiste. In porta coach Pelletier ha puntato su Nolan Schäfer. Il primo atto ha comunque rispettato la logica della graduatoria: i burgundi si sono imposti sull'Ambrì con il punteggio di 4-2.

I biancoblù hanno cominciato molto bene il confronto mettendo subito alle corde il Gotteron: dopo nemmeno un giro d'orologio il top scorer Giroux è andato vicinissimo al gol dell'1-0. Punto del vantaggio che è comunque arrivato poco più tardi grazie a un ispirato Richard Park. Su una penalità discutibile fischiata a Mieville, il Friborgo ha poi trovato il pareggio con il top scorer Benny Plüss. La rete ha dato fiducia alla formazione di casa che sul finire di primo tempo ha trovato il primo vantaggio di serata con Monnet, lesto ad approfittare di una corta respinta di Schäfer. Il primo tempo è andato agli archivi sul 2-1 in favore dei Dragoni.

I secondi venti minuti si sono aperti con un Friborgo votato all'attacco, ma mai veramente pericoloso. Al 25esimo i leventinesi hanno poi perso Richard Park, reo di aver colpito con la punta del bastone Ngoy che ha poi reagito colpendo lo stesso numero 27 biancoblù a suon di pugni. Il risultato? Penalità di partita a Park e 2'+2' a Ngoy. Pochissimi secondi dopo l'episodio appena descritto è arrivato il 3-1 di Bykov su un altro disco non trattenuto dal portiere ticinese. Su un erroraccio di Timo Helbling i leventinesi hanno comunque accorciato le distanze, grazie a Steiner, andando al secondo riposo a una lunghezza dal Friborgo. Nonostante la rete dell'ex bianconero nel secondo periodo la squadra di Pelletier ha fatto fatica e raramente si è resa minacciosa.

I primi minuti della frazione conclusiva hanno visto un Ambrì più attivo nel terzo difensivo romando. In un paio di occasioni Conz ha dovuto metterci una pezza per salvare i suoi. Su un nuovo powerplay però è stata la squadra di Kossmann a colpire nuovamente con Mauldin. Il gol del 4-2 ha affossato definitivamente le speranze di rimonta leventinesi.

Che dire della prima partita disputata dai sopracenerini? Nonostante la sconfitta Pestoni e compagni hanno comunque mostrato buone cose. Se però i biancoblù vorranno creare le sorpresa in questa serie dovranno limitare ancor di più gli errori soprattutto in zona di copertura. La possibilità di riscatto è in programma tra meno di 48 ore alla Valascia.

FRIBORGO-AMBRÌ 4-2 (2-1, 1-1, 1-0)
Reti: 3'19 Park 0-1; 9'40 Plüss (Sprunger, Kamerzin, 5c4) 1-1; 14'37 Monnet (Mauldin) 2-1; 25'09 Bykov (Sprunger) 3-1; 38'13 Steiner 3-2; 51'34 Mauldin (Hagman, Dube, 5c4) 4-2.
Ambrì: Schäfer; Kobach, Noreau; Giroux, Park, Pestoni; Nordlund, Gautschi; Reichert, Mieville, Steiner; Sidler, Trunz; Bianchi, Schlagenhauf, Grassi; Chavaillaz, Grieder; Lotak, Duca, Pedretti.
Penalità: 6x2' contro etrambe le squadre +1x5' (Park).
Note: BCF Arena, 6'700 spettatori. Arbitri: Prugger, Stricker; Espinoza, Kohler.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 14:04:06 | 91.208.130.89