Empoli
0
Fiorentina
0
2. tempo
(0-0)
Sampdoria
0
Verona
1
2. tempo
(0-1)
Empoli
0
Fiorentina
0
2. tempo
(0-0)
Sampdoria
0
Verona
1
2. tempo
(0-1)
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
+3
HCL
17.01.2021 - 18:030
Aggiornamento : 18.01.2021 - 11:22

Settimana di digiuno

I bianconeri sono caduti 2-4 con il Davos.

Terzo rovescio consecutivo per la truppa di Pelletier.

LUGANO - Lento, poco attento e incostante, il Lugano si è inchinato 2-4 davanti al Davos, incassando la terza sconfitta consecutiva.

Forse ancora scossi dalla lezione subita dallo Zugo - o forse distratti - una volta ancora i bianconeri non sono riusciti a pigiare subito sull’acceleratore al momento dello spegnimento dei semafori. Lenti in curva e in rettilineo, il loro primo giro - giusto per continuare con le metafore automobilistiche - è stato pessimo. E ha prodotto un doppio meritato vantaggio degli ospiti, avanti con Ambühl ed Herzog in meno di 11’. La sgommata gialloblù non ha svegliato i padroni di casa, pericolosi sì ma solo a tratti e solo con azioni estemporanee.

Confusi e mai precisi, Arcobello e compagni hanno comunque saputo riavvicinare gli ospiti a inizio secondo tempo con Bürgler (25’). Il punto del 33enne non ha però cambiato l’inerzia di una partita ben disputata e a lungo controllata da un Davos che, al 29’, è tornato al doppio scarto con Herzog. Nel terzo parziale, spalle al muro, il Lugano ha un po’ accelerato e - finalmente - graffiato. Compatti e attenti, i grigionesi non hanno in ogni caso traballato e, incassato il 2-3 da Fazzini (rigore al 48’) e rischiato con Arcobello (traversa), hanno “tenuto” fino alle ultime azioni quando, con Turunen, hanno chiuso i conti. 

LUGANO-DAVOS 2-4 (0-2, 1-1, 1-1)
Reti: 7’41” Ambühl (Corvi, Herzog) 0-1; 10’12” Herzog (Egli) 0-2; 24’08” Bürgler (Herburger) 1-2; 28’59” Herzog (Ambühl) 1-3; 47’53” Fazzini 2-3; 58’09” Turunen (Corvi) 2-4.
LUGANO: Schlegel; Wellinger, Loeffel; Nodari, Chiesa; Ugazzi, Antonietti; Villa, Traber; Bertaggia, Arcobello, Fazzini; Morini, Lajunen, Boedker; Suri, Herburger, Bürgler; Romanenghi, Sannitz, Walker.
Penalità: Lugano 5x2’; Davos 4x2’+10’.
Note: Cornèr Arena, 0 spettatori. Arbitri: Mueller, Dipietro, Progin, Kehrli.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 10 mesi fa su tio
Dall esperienza della partita contro lo Zugo NON hanno imparato, difesa disastrosa, primo gol con il 95 e 58 a meta campo, secondo gol con il 22 passivo senza visone nelle nuvole e penalità ... , troppe penalità ingiustificate e nessuna reazione alle azioni di contropiede del Davos. Mantenere in squadra il 45 e trasferire il 22 a Biasca. speriamo in una reazione immediata, auguri vivissimi
Nano10 10 mesi fa su tio
Tutti dicono è già bello potere giocare quindi probabilmente non si dà molta importanza vincere le partite 😡 d’altronde confermando il traghettatore e vedendo il sistema di gioco espresso, l’attitudine, non si può pretendere più di quel tanto 🤬
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 16:12:00 | 91.208.130.87