keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
+9
HCAP
05.01.2021 - 22:010

Orsi lontani dall’essere grandi, ma hanno vinto

Biancoblù sconfitti 3-1 da un avversario in difficoltà e (meritatamente) ultimo della classifica.

La truppa di Luca Cereda ha, come sempre, faticato ad affondare i colpi in attacco.

BERNA - Trasferta amara per l’Ambrì, battuto (ma non dominato) 3-1 dal Berna. 

Rinfrancati dal bel successo colto sabato contro il Friborgo, i leventinesi si sono presentati alla PostFinance Arena carichi di entusiasmo e speranze. Sapevano che, battendosi con intensità e concretizzando le occasioni create, avrebbero potuto sgambettare gli Orsi, incredibilmente - ma meritatamente - ultimi della graduatoria. Frenati da una gestione confusa e da elementi finora incapaci di dare il 100%, Praplan e compagni rappresentavano infatti uno scoglio tutt’altro che insormontabile. In quanto a ritmo, i leventinesi hanno fatto il loro dovere; la concretezza però…

Sul ghiaccio bernese si è assistito a un match equilibrato, nel quale i padroni di casa sono riusciti solo a sprazzi a gestire le operazioni, concedendo ai ticinesi spazi e opportunità. La differenza tra sorriso e pianto l’ha fatta, una volta ancora, la fase offensiva. Pur tra mille limiti e sbagli, gli Orsi sono infatti stati un po’ più concreti dei rivali, arrivando così a mettere le mani sui tre punti.

Lo sprint che ha di fatto deciso la sfida, il Berna lo ha piazzato nel primo quarto d’ora quando, con Moser e Jeffrey (entrambi i powerplay), è schizzato sul 2-0. L’Ambrì ha sbuffato e sgomitato, creando però pochino dalle parti di Wüthrich almeno fino al 32’, quando Müller (anche in questo caso in superiorità numerica) ha piazzato il gol che ha momentaneamente riaperto la sfida. La veloce risposta di Jeffrey (36’) ha tuttavia scavato nuovamente un solco tra le due squadre. Solco che, pur spremendosi al massimo, i biancoblù non sono più riusciti a colmare. 

Ancora decimi della classifica, i sopracenerini hanno poco tempo per leccarsi le ferite: giovedì, alla Valascia, arriverà uno Zurigo pericolosissimo. L’asticella andrà alzata. E anche di parecchio.

BERNA-AMBRÌ 3-1 (2-0, 1-1, 0-0)
Reti: 7’25” Moser (Henauer, Jeffrey) 1-0; 13’59” Jeffrey (Olofsson, Henauer) 2-0; 31’30” Müller (Hächler, Novotny) 2-1; 35’55” Jeffrey (Brithén, Olofsson) 3-1.
AMBRÌ: Ciaccio; I.Dotti, Fora; Fischer, Fohrler; Z.Dotti, Hächler; Ngoy; Zwerger, Flynn, Nättinen; Müller, Novotny, Rohrbach; Grassi, Kostner, Trisconi; Mazzolini, Goi, Neuenschwander; Kneubuehler.
Penalità: Berna 3x2'; Ambrì 5x2'+10'.
Note: PostFinance Arena, 0 spettatori. Arbitri: Hebeisen, Nikolic, Obwegeser, Duarte.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
Guarda tutte le 13 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 mese fa su tio
Gli Orsi si sono svegliati e hanno dato una lezione di come si gioca con la mente e non solo con la forza, cmq auguri

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-03 06:29:43 | 91.208.130.85