Immobili
Veicoli
Italia
0
Danimarca
1
1. tempo
(0-1)
Repubblica Ceca
1
Austria
0
1. tempo
(1-0)
Italia
0
Danimarca
1
1. tempo
(0-1)
Repubblica Ceca
1
Austria
0
1. tempo
(1-0)
TiPress
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
FORMULA 1
1 ora
«Il tempo per Hamilton sta per scadere, calerà rapidamente»
L'ex pilota belga sul sette campione del mondo: «Non appena cali, ti indebolisci e da lì in poi cali molto rapidamente»
TENNIS
1 ora
Bandecchi: primo passo verso il Roland Garros
La ticinese ha sconfitto l'australiana Ellen Perez 6-4, 6-2, accedendo al secondo turno qualificativo.
NATIONAL LEAGUE
2 ore
Steve Hirschi assistente a Langnau
Il club bernese ha definito lo staff tecnico dei Tigrotti: c'è anche Jukka Varmanen
COPPA SPENGLER
5 ore
L'Ambrì alla Coppa Spengler
Oltre ai biancoblù prenderanno parte al torneo Team Canada, Sparta Praga, Örebro, IFK Helsinki e naturalmente Davos. 
FCL
7 ore
Alla scoperta del Crus... calciatore: «Se perdeva le partitelle si arrabbiava»
Raimondo Ponte conosce bene Croci-Torti, poiché l'ha allenato per tre anni: «Ha trasmesso la sua personalità al gruppo».
TAMPERE & HELSINKI 2022
9 ore
La Svizzera sulla scia del Canada: contro il Kazakistan si può
Per l'occasione Patrick Fischer potrà contare su Miranda e Riat, i quali hanno preso gli ultimi due posti disponibili.
SERIE A
17 ore
Juve beffata in extremis
La Vecchia Signora ha pareggiato 2-2 contro la Lazio. Qualche ora prima la Sampdoria ha piegato la Fiorentina 4-1.
TAMPERE & HELSINKI 2022
18 ore
La Finlandia sculaccia gli USA e vola
Gli scandinavi hanno prevalso sugli Stati Uniti 4-1. Nel Gruppo A la Germania ha invece superato la Francia 3-2.
TENNIS
22 ore
La Golubic parte bene a Strasburgo
L'elvetica si è imposta 6-0, 6-4 sulla tedesca Yana Morderger
TAMPERE & HELSINKI 2022
22 ore
Il Canada non sbaglia, vince anche la Lettonia di Merzlikins
La Nazionale con la foglia d'Acero si è imposta per 5-1 sulla Slovacchia, mente i lettoni per 3-2 sulla Norvegia
HOCKEY
08.09.2020 - 12:000
Aggiornamento : 15:11

Celio: «Questa potrebbe essere la stagione del Lugano»

Chiacchierata con l'ex capitano dell'Ambrì a poco più di tre settimane dal via del campionato.

AMBRÌ/LUGANO - Quella che si aprirà il prossimo 1. ottobre sarà per forza di cose una stagione che ci ricorderemo per sempre. Non soltanto per chi vincerà il titolo, non per chi riuscirà a fare i playoff oppure per chi vincerà più derby ticinesi, bensì per le condizioni in cui questo campionato si disputerà. Sia per i giocatori che per i tifosi sulle tribune. 

«Sarà un hockey un po' particolare e naturalmente diverso - le parole dell'ex capitano dell'Ambrì Nicola Celio - Tutti ci dovremo adeguare, non si può fare altrimenti. A mio avviso quella trovata dalle autorità è una soluzione positiva, poteva andare anche peggio. Personalmente non mi aspettavo un'apertura così grande a livello di pubblico. Il 66% è già qualcosa, la mia speranza è che con il passare del tempo si possano riaprire le piste nella loro totalità». 

Sarà strano vedere una Valascia e una Cornèr Arena senza curve...
«Indubbiamente. Sono momenti di cambiamento, seppur temporaneo. Scendere in pista con soli 1'000 spettatori sarebbe però stato ancor più triste. Inizialmente forse sarà un po' surreale e dovremo abituarci. Ma non penso che per i giocatori, una volta che le partite inizieranno, ci sarà tantissima differenza rispetto a prima». 

Un addio triste per la "vecchia Valascia"...
«Non direi. Sarà la sua ultima stagione e al termine di essa si festeggerà comunque. Non parlerei di tristezza. Lo sarebbe stato se avessimo assistito tutta la stagione senza pubblico». 

Passando agli aspetti tecnici, come vedi l'Ambrì?
«C'è stato qualche innesto ma l'ossatura è rimasta quella. Non ha senso cambiare, si tratta di consolidare quanto di buono costruito nelle ultime stagioni. Sono contento che si stia continuando su questa strada. Mi dispiace per la partenza di Plastino, un giocatore costante, solido e completo. Forse dietro manca qualcuno. Sono molto curioso di vedere all'opera Zaccheo Dotti: quest'ultimo in età giovanile aveva delle potenzialità notevoli maggiori rispetto a suo fratello Isacco, spero tanto vengano fuori. La partenza di Jelovac, invece, non mi ha fatto male, non è cresciuto come ci si aspettava». 

...e il Lugano?
«Pelletier non è un allenatore che complica le cose, com'è giusto che sia. Lui lascia giocare, dà fiducia. Già nelle prime amichevoli abbiamo visto che la squadra c'è. Questa potrebbe essere la stagione del Lugano. Abbiamo visto cos'è successo con Kapanen, ha voluto seguire la sua filosofia che per il nostro hockey non era adatta. Non c'è tempo per gli schemi, il giocatore scende sul ghiaccio al massimo se è stimolato. Questo è l'hockey del giorno d'oggi». 

Ti ha sorpreso la scelta del club di cambiare capitano?
«Fa parte dei processi, sono cambiamenti che all'interno di un gruppo ogni tanto fanno bene. Penso che questo scarico di responsabilità possa fare ben anche allo stesso Chiesa. È un lottatore. Chiaro, quando ti tolgono una responsabilità del genere non sei mai contento, ma ora si può concentrare soltanto sul gioco. Alessandro sarà comunque un personaggio che nello spogliatoio trascinerà sempre il gruppo. Noi in passato ad Ambrì avevamo ponderato la scelta: prima del mio ultimo anno di carriera avevo deciso di cedere il testimone a Paolo Duca. Non me lo aveva chiesto la società, ma lui aveva le energie giuste. È stato programmato, ma era il momento ideale». 

HOCKEY: Risultati e classifiche

TiPress
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 16:12:30 | 91.208.130.85