Tipress, archivio
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
4 ore
Super-Gervinho oro di Parma
Doppietta dell’ivoriano e i Ducali sprintano.
COPPA SVIZZERA
4 ore
Poca grinta, poca gloria: Ambrì eliminato
Dragoni più incisivi; i biancoblù sono caduti 1-2 alla Valascia.
BUENOS AIRES
7 ore
Premonitore e (un po') macabro, spunta l’ultimo audio di Maradona
Diego ha contattato il compagno della sua ex.
SUPER LEAGUE
8 ore
Tegola Sion: Hoarau ai box fino a fine anno
L'attaccante 36enne si è infortunato a una coscia e salterà sette partite
BASKET
9 ore
Svizzera, niente bis
La nazionale elvetica, pur giocando bene, è stata sconfitta dalla Georgia per 91-84.
ARGENTINA
10 ore
«Maradona aveva battuto la testa a terra, ma nessuno l'ha portato in ospedale»
L'avvocato dell'infermiera che si occupava di Diego: «Rimasto chiuso nella sua stanza tre giorni».
HCL
11 ore
Covid-19: seconda quarantena per il Lugano
Diversi giocatori bianconeri sono risultati positivi al coronavirus. Le prossime tre partite sono state rinviate.
SUPER LEAGUE
13 ore
Il Lugano continua a correre e... non si ferma più
In questa stagione i bianconeri hanno colto otto risultati utili consecutivi: quattro vittorie e quattro pareggi
SCI ALPINO
16 ore
Marc Gisin appende gli sci al chiodo
L'elvetico ha deciso di ritirarsi all'età di 32 anni.
HCAP - COPPA SVIZZERA
16 ore
Ambrì, in palio c'è la semifinale
La formazione leventinese sfiderà il Friborgo alla Valascia per il penultimo atto della coppa nazionale
FORMULA 1
17 ore
Grosjean, il giorno dopo
Le condizioni del pilota, protagonista di un incidente pauroso, non preoccupano.
HCL - L'ANALISI
19 ore
Bienne & Zurigo: weekend da zero punti per il Lugano
I bianconeri sono stati sopraffatti in casa dai Lions e in trasferta dai seelanders
CARNET NOIR
1 gior
Il calcio piange Papa Bouba Diop: aveva 42 anni
Nella sua carriera il centrocampista senegalese ha militato anche nello Xamax e nel Grasshoppers
SERIE A
1 gior
Napoli: quattro sberle alla Roma nel segno di Diego
I partenopei si sono imposti nettamente: 4-0 il risultato finale. Qualche ora prima Cagliari-Spezia era terminata 2-2
SUPER LEAGUE
1 gior
«Facciamo 39 punti», «Guardiamo avanti», a Lugano l’incertezza è dolce
Ambizione e pragmatismo in casa bianconera.
FORMULA 1
1 gior
Noiosamente Hamilton, l’uomo dei record
Novantacinquesimo successo in carriera per il britannico.
SWISS LEAGUE
1 gior
Rockets, che lezione
I ticinesi sono stati sconfitti 8-1.
SWISS LEAGUE
19.02.2020 - 11:430
Aggiornamento : 20:05

Lugano & Rockets: passo indietro dei bianconeri

Il club sottocenerino diventerà socio di minoranza della formazione ticinese che milita nel campionato cadetto

LUGANO - Nella giornata odierna - mercoledì 19 febbraio - il Lugano ha emesso un comunicato riguardante la propria collaborazione futura con i Ticino Rockets. La società bianconera non è d'accordo con l'attuale gestione del farm-team proposta dall'Ambrì, per cui dal prossimo campionato avrà un ruolo di azionista di minoranza, lo stesso ruolo del Davos. La società sottocenerina metterà a disposizione della formazione di Swiss League quattro giovani giocatori e uno straniero.

Di seguito il comunicato:

"Dopo attenta analisi della sua strategia per lo sviluppo del suo settore giovanile e dei suoi prospects, Il Consiglio d’Amministrazione dell’Hockey Club Lugano SA ha comunicato in data odierna agli azionisti dell’Hockey Club Biasca SA (HCAP, Associazione Hockey Club Biasca, HC Davos, GDT) la decisione che, a partire dalla prossima stagione, l’HCL svolgerà il ruolo di azionista di minoranza della società, analogamente all’HC Davos. L’HCL contribuirà pertanto al prossimo campionato di Swiss League dei Ticino Rockets con il prestito di quattro prospects e un giocatore straniero, a condizione che vi sia un budget chiaro e plausibile e che le possibilità di allenarsi e competere per i suoi prospects siano tali da garantire la loro crescita sportiva.

 Il progetto Ticino Rockets, promosso dall’Associazione Hockey Club Biasca e a cui hanno aderito HCL, HCAP e GDT, è stato caratterizzato dalla sua nascita dalla volontà comune di far crescere i giovani giocatori ticinesi in un farm-team di Swiss League. Dopo le prime tre stagioni, alla scadenza dei contratti parasociali, gli azionisti erano giunti la scorsa primavera ad un accordo provvisorio per un’ulteriore stagione, ripromettendosi di affrontare le questioni aperte entro il 31 dicembre 2019. Nel quadro dell’accordo l’HCL, nonostante la sua posizione di azionista di minoranza (15%), si era impegnato a coprire l’eventuale perdita d’esercizio della società in modo paritario all’HCAP: coerentemente con questo impegno, l’HCL si attendeva una gestione paritaria del farm-team che permettesse in modo particolare di curare e tutelare la crescita sportiva dei propri giocatori scelti per giocare con i Ticino Rockets.

Di fronte ad una serie di proposte sugli sviluppi futuri formulate dall’HCL già nel mese di novembre, l’HCAP ha comunicato nelle scorse settimane di non ravvisare alcuna necessità di cambiamento rispetto alla gestione attuale, confermando così la volontà di arrogarsi un ruolo di controllo sul farm-team che ne snatura l’identità. Il Consiglio d’Amministrazione dell’HCL non può tollerare questa attitudine che non è in linea con i princìpi all’origine del progetto di un farm-team condiviso e che rinvia alle calende greche ogni tentativo di riforma e pianificazione gestionale e sportiva.

A fronte della conclamata volontà dell’HCAP di non voler condividere con l’HCL la gestione del farm-team, l’HCL ha deciso di svolgere il ruolo di azionista di minoranza analogamente all’HC Davos, impegnandosi a contribuire al prossimo campionato di Swiss League con il prestito di quattro prospects e un giocatore straniero, a condizione che vi sia un budget chiaro e plausibile e che le possibilità di allenarsi e competere per i suoi prospects siano tali da garantire la loro crescita sportiva. Coerentemente con quanto sopra, il Consiglio d’Amministrazione dell’HCL chiederà al proprio rappresentante nel CdA dell’Hockey Club Biasca SA di rassegnare le dimissioni. Eventuali richieste di dichiarazioni da parte dell’HCL su questo argomento dovranno essere coordinate con il Media Manager HCL Luca Righetti".

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Tipress, archivio
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
BarryMc 9 mesi fa su tio
C'è da chiedersi se così com'è il progetto Rockets funziona. A me sembra di no. Poi bisognerebbe "essere dentro" per poter fare commenti corretti, è io non ci sono. Fiducia nella scelta del HCL, se l'hanno fatta c'è sicuramente un più che valido motivo. Comunque forza Rockets.
Evry 9 mesi fa su tio
Posto per i giovani SI, ma non sotto la gestione dell'Ambri !!! auguri e forza giovani
Zarco 9 mesi fa su tio
Interesse pubblico zero!!non sono convinto
Wenz 9 mesi fa su tio
Per il bene dello sviluppo dei giovani sarebbe un bel risultato se i Rockets riuscissero a salvare il loro posto. Ora alla resa dei conti si vedrà fino a che punto i vari club vorranno sostenere il progetto e non solo finanziariamente. Avevo già avuto modo di scrivere a suo tempo e prima che il progetto si concretizzasse che l'HCAP era contrario ma si è trovato costretto ad appoggiarlo (finanze - giovani a basso costo - allenatore non troppo caro). Ora vogliono arrogarsi il diritto di avere la maggioranza? Che se la tengano e si vedrà fino a che punto andrà avanti il tutto. Lombardi & Co sono troppo "tifosi" e poco professionali come dirigenti e questo lo si vede come hanno gestito finora la società e lo si vedrà meglio nel futuro. Non serve solo farsi vedere grandi perché si costruirà una nuova pista. Si dovrà essere capaci a gestirla 12 mesi all'anno e questo non è da tutti. In ogni caso forza Rockets.
Bibo 9 mesi fa su tio
@Wenz Non è che vogliono arrogarsi il diritto...ce l'hanno la maggioranza! E chi comanda decide, è così ovunque. Poi che lo faccia bene o male è un'altra questione...
Wenz 9 mesi fa su tio
@Bibo Giusto che chi comanda decide. Ma bisognerebbe conoscere la vera realtà dall'interno (esperienza fatta) per sapere e poter scrivere i commenti.
Bibo 9 mesi fa su tio
@Wenz Non sono dentro i Rockets ma abbastanza vicino all'ambiente hcap e penso di poter scrivere la mia opinione come tu scrivi la tua...
Wenz 9 mesi fa su tio
@Bibo Chiaramente tutti possono scrivere quello che pensano. Se tu sei vicino all'ambiente HCAP io sono stato all'interno del club per lavoro per alcuni anni e so di cosa parlo per esperienze vissute di prima persona
Bibo 9 mesi fa su tio
@Wenz Allora spiega cosa per te non va e bisognerebbe cambiare
Maverick Mav 9 mesi fa su fb
Come nel calcio...vogliono sempre comandare solo loro🤡🤡....se vengono chiamati “sbroia” ci sarà un suo perché🤡🤡🤡🤡🤡🤡
Bibo 9 mesi fa su tio
Il Lugano non ha mai creduto al 100% nel progetto Rockets, è inutile negarlo. Giusto fare un passo indietro se non vuole accettare che l'Ambrì col suo 51% della società (e dei soldi messi) ne controlli le sorti come suo diritto. Non vuole più coprire le (eventuali) perdite al 50% assieme all'Hcap? fa bene a dirlo ma senza accampare scuse infantili...
Zarco 9 mesi fa su tio
@Bibo Ti da fastidio? Fattene una ragione...
Bibo 9 mesi fa su tio
@Zarco A me non viene in tasca niente ma il progetto è valido e sicuramente c'erano altri modi e tempi per discuterne meglio senza fare sceneggiate o la vittima.
Alessandro Milani 9 mesi fa su fb
E fanno bene....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 02:57:45 | 91.208.130.89