Keystone (foto d'archivio)
+3
NATIONAL LEAGUE
10.02.2020 - 23:060
Aggiornamento : 11.02.2020 - 14:53

«Derby da 50-50. Con una vittoria, l'Ambrì lancerebbe la sua volata-playoff»

La stracantonale vista da Christian Wohlwend, coach di un Davos che non si accontenta: «Non siamo ancora certi della top-4»

DAVOS - «I playoff? Non ne parlerò finché non arriveremo a 74-75 punti, solo allora potremo dire di avercela fatta». Così, a inizio gennaio, si era un po' nascosto Christian Wohlwend, protagonista - con il suo Davos - di un campionato molto positivo.

Tale quota è stata raggiunta domenica, con il successo sul Rapperswil. Adesso si può quindi chiacchierare...
«È vero, a questo punto possiamo ritenere sicura la nostra presenza nei playoff - ha ammesso proprio il coach dei grigionesi - inutile dire che la soddisfazione è grande, anche se sappiamo che, in fondo, non abbiamo fatto altro che centrare l'obiettivo posto a inizio anno».

Quando il Davos era trattato come un oggetto misterioso. C'era chi lo pronosticava in alto e chi, invece, lo vedeva nei playout.
«Noi siamo partiti provando a chiudere nella top-4 della classifica. Era una speranza più che un obiettivo, ma sapevamo di avere le qualità per riuscirci».

E ce l'avete fatta.
«Non è ancora detto. Certo, siamo in una buona posizione, ma prima di poter "festeggiare" dovremo fare ancora una decina di punti».

Ottenuti grandi risultati in regular season, come farà a far ricaricare i suoi in vista dei playoff?
«In quanto a numero di partite, stiamo già muovendoci al ritmo di post season. Del mentale invece non mi preoccupo: i miei sanno che la sfida che verrà è sempre la più importante. Sono pronti».

In Ticino è tempo di derby. E Christian Wohlwend ne ha vinto uno da protagonista, quando (a fine ottobre 2015) fu proprietario - ad interim - della panchina bianconera.
«È sempre una partita speciale, un match aperto a qualsiasi risultato».

Il fatto che si giochi alla Cornèr Arena, che il Lugano abbia numeri migliori e che ad Ambrì ci siano tanti infortunati, non conta? Non mette i sottocenerini in posizione di vantaggio?
«Per come la vedo io, nel derby entrambe le squadre hanno il 50% di possibilità di vincere. Non ci sono favoriti né sfavoriti. I biancoblù non si faranno certo condizionare dal fatto di avere una classifica peggiore dei cugini. Anzi, proprio dal match in trasferta potranno lanciare la loro volata verso i playoff: una vittoria a Lugano darebbe un'enorme spinta a Luca Cereda e ai suoi».

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (GIAN EHRENZELLER)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 mese fa su tio
Questa sera tutti i giocatori del Lugano, in particolare Fazzini devono impeganrisi al 100% e Vauclair giocare con cervello e non con la testardaggine !!! AUGURONI
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-01 19:56:10 | 91.208.130.85