Milan
Torino
20:45
 
Milan
SERIE A
0 - 0
20:45
Torino
Ultimo aggiornamento: 17.02.2020 20:18
Keystone, archivio
SWISS LEAGUE
23.01.2020 - 22:300
Aggiornamento : 24.01.2020 - 09:11

«Esempio per i giovani? Bisognerebbe chiedere... a loro»

Il difensore del Sierre Goran Bezina: «Toglierei la retrocessione in Prima Lega, poiché a rimetterci sono soprattutto i ragazzi»

SIERRE - Dopo 39 partite di Swiss League la matricola Sierre occupa la nona piazza in classifica (43 punti), 11 lunghezze in meno dei Lions ottavi (54), ma ben 20 in più rispetto ai Ticino Rockets ultimi (23). Guida la graduatoria il Kloten (87), davanti all'Olten (85).

Si tratta di un risultato discreto per una formazione che fino alla scorsa stagione militava nel campionato di Prima Lega. «La squadra ha risposto bene, nonostante all'inizio non avesse l'esperienza adeguata per militare in Swiss League», è intervenuto il difensore dei vallesani Goran Bezina. «Non è stato per niente evidente adattarsi alla nuova Lega, ma adesso siamo in grado di mettere in difficoltà e di battere qualunque avversario».

Qual è l'obiettivo della società? «È sempre stato quello di disputare i playoff e finché la matematica lo consente ci proveremo, anche se il distacco è grande. Peccato perché abbiamo perso alcune partite chiave che avremmo dovuto vincere per essere in una situazione favorevole. La società nutre in ogni caso grandi ambizioni per l'anno prossimo per cui, per restare competitivi, sarà necessario rinforzare la squadra».

Nella sua carriera Bezina ha militato in diversi campionati importanti: NHL, KHL, AHL, NL... un esempio per i suoi compagni. «Bisognerebbe chiedere a loro (ride, ndr). Il gruppo è valido, lo spogliatoio simpatico e insieme ci divertiamo. Provo molto piacere a giocare con loro e credo che stiamo andando nella direzione giusta. Sono tutti motivati a fare bene. Futuro? Ho ancora tanta voglia di giocare e mi piacerebbe continuare qui. Sto discutendo con il club e mi auguro che la situazione si sblocchi rapidamente. Sento di avere ancora le capacità per fornire il mio contributo e aiutare il Sierre a ritornare ai fasti di un tempo».

La tua ex squadra, il Ginevra, sta disputando un campionato sopra le righe... «Il roster è forte, completo e sul ghiaccio mostra un buon hockey. È una stagione in cui le cose stanno andando bene, dove tutto si incastra alla perfezione e bisogna approfittarne. Il gruppo è unito, gli stranieri girano alla grande e i giovani che sono arrivati si sono ritagliati un ruolo molto importante. Il nuovo coach Emond ha dato più libertà ai giocatori con un sistema adatto alle loro caratteristiche. Il partner team con il Sierre? Trovo che sia una collaborazione molto positiva. I giovani hanno infatti la possibilità di farsi le ossa e di migliorare costantemente per riuscire a giocare in NL. Esattamente come succede in Ticino con i Rockets, l'Ambrì e il Lugano. Per questo motivo sono dell'idea che bisognerebbe togliere la retrocessione in Prima Lega, poiché a rimetterci sarebbero soltanto i ragazzi e la loro formazione».

Keystone, archivio
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-17 20:47:55 | 91.208.130.89