keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
+ 12
ULTIME NOTIZIE Sport
UNDER 20
1 ora
Basta Paterlini: la U20 alla ricerca di un allenatore
L'head-coach 44enne non continuerà la sua avventura sulla panchina elvetica
NATIONAL LEAGUE
1 ora
«Saranno playout, ma ora tutti ci rispettano»
Il Rapperswil di Leandro Profico affila gli artigli: «Per noi è già iniziato un nuovo campionato: obiettivo decimo posto»
SWISS LEAGUE
4 ore
Accordi e disaccordi alla base del litigio-Rockets
Chi decide? Chi paga? A Biasca non c'è unità d'intenti. E intanto la salvezza è ancora tutta da conquistare
CHAMPIONS LEAGUE
12 ore
La Dea incanta anche in Europa: Freuler & Co divorano il Valencia
L'Atalanta vince 4-1 nell'andata degli ottavi: a segno anche Remo Freuler. Tottenham ko in casa col Lipsia (0-1)
SERIE A
13 ore
"Haaland per 4 milioni? No grazie", quando la Roma rifiutò il baby-prodigio...
Sebastiano Nela, ex giocatore dei giallorossi, ha raccontato un clamoroso retroscena di mercato
SUPERBIKE
15 ore
La Honda punta su Aegerter come tester
Il 29enne rossocrociato è stato ingaggiato da HRC per sviluppare il progetto Superbike
SWISS LEAGUE
15 ore
«Avremmo voluto creare un cuore centrale nell'organizzazione dei Rockets»
Marco Werder ha motivato il passo indietro fatto dal Lugano: «Avremmo voluto che il CdA tornasse a essere paritario»
NHL
16 ore
Malgin passa ai Toronto Maple Leafs
L'evetico è stato coinvolto in uno scambio: Mason Marchment da subito ai Florida Panthers
SWISS LEAGUE
17 ore
Ambrì, Davos e GDT rammaricati, ma desiderosi di far proseguire il progetto
Nuovo capitolo del "caso" Rockets: biancoblù, grigionesi e bellinzonesi a caccia di soluzioni
SWISS LEAGUE
17 ore
Associazione HC Biasca: "così non si può andare avanti"
Nuova presa di posizione dopo il comunicato emesso in mattinata dall'Hockey Club Lugano
CHAMPIONS LEAGUE
18 ore
«Ma sapete che Haaland è stato concepito in uno spogliatoio?»
Un grande amico di famiglia, Jan Aage Fjortoft, ha rivelato un retroscena in merito al nuovo fenomeno del Borussia
BASEBALL
20 ore
La grande stangata: Martes rimedia 162 partite di squalifica
Il 24enne degli Houston Astros è risultato positivo per la seconda volta a un controllo antidoping
VIDEO
TENNIS
20 ore
Quando la classe (e la fortuna!) non è acqua: Sinner, che colpo!
Il tennista italiano si è reso protagonista di un colpo di pregevole fattura nel match contro Gombos
SWISS LEAGUE
23 ore
Lugano & Rockets: passo indietro dei bianconeri
Il club sottocenerino diventerà socio di minoranza della formazione ticinese che milita nel campionato cadetto
HCAP
21.01.2020 - 22:080
Aggiornamento : 22.01.2020 - 09:48

Trasferta amara, l'Ambrì cade a Bienne

I biancoblù di Cereda, dopo tre successi consecutivi in campionato sui Seelanders, sono stati sconfitti 3-1. La linea si allontana

BIENNE - Niente da fare per l'Ambrì, piegato dal Bienne alla Tissot Arena nella 39esima fatica del suo campionato. Passati in vantaggio nei primi minuti, gli uomini di Cereda hanno subito la reazione dei Seelanders, che si sono meritatamente imposti 3-1 portandosi a quota 58 punti. I sopracenerini restano fermi a 47, -7 dalla linea.

In pista col rientrante D'Agostini al fianco di Sabolic e Flynn, i leventinesi si sono creati la prima occasione sull'asse Goi-Bianchi, prima di una fase di pressione dei padroni di casa. Proprio Rantakari, difensore finnico giunto quest'oggi in prestito da Davos, si è reso protagonista di una pregevole incursione che ha impegnato seriamente Conz. Scampato il pericolo è arrivato il vantaggio biancoblù, con una conclusione di Pinana che da posizione defilata ha sorpreso Hiller al 5'. Pochi minuti dopo, con Conz disteso sul ghiaccio dopo un contatto (dubbio) con Künzle, Brunner ha avuto vita facile nell'infilare l'immediato pareggio (1-1 all'8'). Al 13' nuovo episodio sfortunato in casa Ambrì, con Pinana costretto a tornare negli spogliatoi dolorante dopo un contatto con Riat - che nell'occasione ha rimediato una penalità di partita - e poi Zwerger. Il lungo powerplay, nonostante una buona fase di pressione, non si è però concretizzato in un nuovo vantaggio biancoblù.

Dopo un primo tempo giocato su buoni ritmi, nel secondo l'Ambrì si è trovato subito in difficoltà. Già in inferiorità numerica per l'espulsione di Goi, i leventinesi hanno rischiato grosso al 21'10", quando Conz ha respinto con successo un penalty di Cunti (concesso per fallo di Plastino). Pochi secondi dopo, ancora in 5c4, il Bienne ha però fatto breccia con Peter Schneider, a segno con una bella conclusione al volo (21'26"). La costante pressione dei bernesi si è poi concretizzata anche nel gol del 3-1, firmato dal giovane Gilian Kohler al 27'. Tornati a spingere nella fase finale del secondo periodo, i biancoblù hanno colpito un palo clamoroso con D'Agostini, fermato dai ferri della gabbia di Hiller a una manciata di secondi dalla sirena.

Sotto di due lunghezze, nel terzo tempo l'Ambrì ha tentato di ridurre il gap e accelerare i tempi, ma i tentativi non sono andati a buon fine (pericolosi soprattutto Flynn e Bianchi in una situazione di 5c4). Al 55' si è poi anticipatamente conclusa la partita di Robert Sabolic, che ha rimediato 2+10' per un intervento su Kreis, con il biancoblù che ha impattato con violenza alla balaustra. Il cronometro è poi corso veloce fino al 60', con il Bienne che ha congelato il 3-1.

BIENNE - AMBRÌ 3-1 (1-1, 2-0, 0-0)

Reti: 4'50" Pinana (Incir) 0-1; 7'52" Brunner (Cunti) 1-1; 21'26" Schneider (Rathgeb, Fuchs) 2-1; 26'48" Kohler (Nussbaumer) 3-1.

AMBRÌ: Conz; Fischer, Plastino; Dotti, Fora; Jolovac, Ngoy; Pinana, Fohrler; Sabolic, Flynn, D'Agostini; Hinterkircher, Müller, Zwerger; Bianchi, Goi, Trisconi; Incir, Dal Pian, J. Neuenschwander.

Penalità: Bienne 3x2' + Pp. Riat; Ambrì 5x2' +1x10' Sabolic.

Note: Tissot Arena, 5'701 spettatori. Arbitri: Hebeisen, Mollard; Kovacs, Gnemmi.

keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
Guarda tutte le 16 immagini
Commenti
 
sergejville 4 sett fa su tio
Bienne così così, ambrì pure. DeAgostini stanco. Hiller al capolinea mi sa. Se è in serata è sempre forte, altrimenti impacciato (come ieri).
pedrito-el-drito 4 sett fa su tio
@sergejville leggasi DeAgostini febbricitante, Ambrì da inizio campionato a metà decimato, impegni ad oltranza in questa situazione (champions e Spengler), quindi non dici niente di nuovo, senza tanti nomi altisonanti l'Ambrì si difende (ieri un po' meno) che ti piaccia o no...;)
gp46 4 sett fa su tio
@sergejville Hiller ha già comunicato che é l'ultima stagione...
Bibo 4 sett fa su tio
@sergejville Ma come, l'anno scorso a ogni partita piangevi per gli infortuni del Lugano, quest'anno non dici mai niente per quelli dell'Ambrì, molto più importanti e determinanti vista la differenza di rosa "qualitativa". Come dicevi l'altro giorno, coerenza...
BarryMc 4 sett fa su tio
@pedrito-el-drito Hai ragione sugli infortuni di questa stagione e anche sui nomi non altisonanti, che pure il Langnau non ha. Non concordo sulla Champions e sulla Spengler. Due competizioni alle quali si poteva rinunciare (volendo), visti i rischi. Parteciparvi è stato un onore ma pure una scelta con gli oneri conseguenti.
Bibo 4 sett fa su tio
@BarryMc In una stagione normale Champions e Spengler non sarebbero pesate così tanto, con la miriade di infortuni le cose sono cambiate. Certo che si poteva rinunciare a queste competizioni ma però anche alla relativa esperienza impagabile soprattutto per i giovani...tutto sommato è stata sicuramente una scelta giusta e pagante, gli obbiettivi stagionali restano comunque gli stessi, salvezza il prima possibile.
Tony15 4 sett fa su tio
L'importante è sparare idiozie,e tu sei un maestro
Evry 4 sett fa su tio
Tanti sogni e castelli di nuvole ma ..................... auguri
Florian Comment 4 sett fa su fb
L'importante è battere il Lugano. L'unico obiettivo della stagione. 😅
Matteo Ulfara 4 sett fa su fb
🤣
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-20 11:30:32 | 91.208.130.85