keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
+5
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NATIONAL LEAGUE
14.01.2020 - 11:310
Aggiornamento : 22:26

«La stagione dell'Ambrì è finita con l'infortunio di Conz»

Per il "pensionato" McSorley conta soprattutto la fortuna. «Il segreto per completare una stagione positiva è rimanere sani. Kapanen? Avesse vinto le scommesse lo avreste considerato un grande coach»

GINEVRA - Primi della classifica? Lo Zugo, che è la squadra che ha giocato meno partite (34), il Ginevra e lo Zurigo (36). Tutte e tre hanno raggiunto quota 65 punti e precedono di una lunghezza il Davos. Per Tori e Lions il primato non è certo una sorpresa: investimenti e ambizioni estive facevano infatti presupporre per loro una stagione da protagonisti. Le Aquile invece... Che i granata fossero competitivi lo si sapeva. Addirittura il primato però...

«Pure l'anno scorso eravamo molto ambiziosi - ci ha subito interrotti Chris McSorley - solo che non siamo stati fortunati».

C'è grande programmazione, si studiano i particolari, girano milioni e poi tutto è deciso dalla fortuna?
«L'unico segreto per completare una stagione positiva è rimanere sani. Avere il minor numero di infortunati possibile. E per quello vale solo la buona sorte. Se puoi contare sui giocatori che hai scelto, allora tutto è più semplice. Guardate l'Ambrì: la sua stagione è finita con l'infortunio estivo di Conz».

I biancoblù stanno facendo il loro dovere. Combattono...
«Vero. Però tutto sarebbe diverso, migliore, se non ci fosse stato quel problema. Cereda è stato costretto a mettere maggior pressione su Manzato, poi il club ha dovuto chiamare uno straniero... e tutto nella prima parte dell'anno. Sono stati persi punti pesanti e la situazione e divenuta più complicata».

Fortuna ne sta avendo Patrick Émond, che da voi sta facendo il... McSorley.
«Sta lavorando molto bene».

E il protagonista dell'ultimo ventennio granata si è fatto da parte...
«Ma no, ho sempre fatto il General Manager. Continuo con quello. E poi ho più tempo per l'Academy e per lo scouting. La mia giornata è ancora totalmente dedicata all'hockey».

Continuando a parlare di allenatori: il cambio Kapanen-Pelletier sembra aver giovato al Lugano.
«I bianconeri sono tornati a giocare un hockey "svizzero"».

L'ex coach ha sbagliato tutto?
«Non mi piace parlare di allenatori, non lo faccio. Nemmeno sotto tortura».

Che le sue scelte fossero poco condivisibili lo si può dire.
«Diciamo che, come tutti quelli che fanno quel lavoro, ha fatto delle scommesse. Se le avesse vinte, se i risultati fossero stati positivi, lo avreste tutti considerato un grande coach».

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sandro Bernardi 4 mesi fa su fb
A dire la verità, Manzato ha reagito e si è comportato benissimo quando hanno avuto bisogno di lui, sinceramente non so nemmeno io perché continuo a leggere questi pseudo articoli
Daniele Jermini 4 mesi fa su fb
Ma va la! Proprio un non problema. Conz vale tanto quanto gli altri.
Stefano Marotta 4 mesi fa su fb
Su Kapanen ha scoperto l'acqua calda, credo succeda ad ogni allenatore di questo pianeta...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-29 00:32:21 | 91.208.130.85