Keystone (foto d'archivio)
NATIONAL LEAGUE
11.12.2019 - 16:140
Aggiornamento : 12.12.2019 - 09:45

«Schlegel via? Abbiamo colto l'opportunità»

Perché il Berna ha lasciato partire un portiere giovane e con ancora un anno e mezzo di contratto? Alex Chatelain: «Scelta condivisa e vantaggiosa per tutti»

BERNA - Niklas Schlegel è ufficialmente, da qualche ora, un portiere del Lugano. L'operazione, firmata dal duo Hnat Domenichelli-Alex Chatelain, è stata inconsueta per modi e tempi. Ha di fatto modificato il contratto firmato alla fine dello scorso anno alla PostFinance Arena, "traslandolo" alla Cornèr Arena.

«La partenza di Schlegel non è stata programmata in anticipo - ha sottolineato proprio Chatelain, direttore sportivo a Berna - Niklas ha cominciato molto bene con noi, poi però, per colpe non sue, la situazione è divenuta più difficile. I risultati della squadra sono stati insufficienti e la pressione è aumentata».

Il suo rendimento non è stato altissimo.
«Ma tutti i giocatori hanno faticato. Non abbiamo perso tante partite a causa del portiere».

Sta di fatto che a fine novembre è stato ingaggiato Tomi Karhunen.
«Avevamo bisogno di un elemento esperto e in fiducia. E di fiducia, dopo tante difficoltà, i nostri portieri ne avevano poca».

Ciò che si fa fatica a comprendere è perché, una volta scelto il finlandese, il Berna non abbia puntato su Schlegel come secondo. E perché una nuova chance a un giocatore cercato, ben pagato e premiato con un biennale solo pochi mesi fa, non sia stata data. Caminada ha 33 anni ed è in scadenza...
«Non c'è stato nulla che abbia fatto incrinare i rapporti tra il ragazzo e il club. Niklas non ha litigato con nessuno ed è sempre stato un professionista esemplare. Il discorso con il Lugano è nato all'improvviso, è stato un caso, e si è concretizzato in fretta. È stata un'opportunità che abbiamo colto. La scelta è stata condivisa - ovviamente abbiamo parlato con il ragazzo - e penso si rivelerà vantaggiosa per tutti».

Visto il mercato e tenuto conto della firma del giovane Philip Wüthrich (prelevato dal Langenthal per la prossima stagione), il futuro portiere titolare alla PostFinance Arena sarà uno straniero?
«Sì, penso proprio di sì. Almeno questa è la risposta che posso dare ora. Non abbiamo comunque fretta e, visto che per preparare il prossimo campionato c'è ancora tempo, continueremo a sondare con attenzione il mercato. Chiaro è che se si aprisse qualche porta i nostri progetti potrebbero cambiare».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mat78 3 mesi fa su tio
Si, e se si fa male Karhunen che fate? Giocate solo con Caminada? Mah...non è una mossa da Berna questa...o si sono evuti l'impossibile oppure non la raccontano giusta e c'è in ballo qualcosa a breve...
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-06 03:27:37 | 91.208.130.89