Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch/ (DAVIDE AGOSTA)
+6
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
FORMULA 1
1 ora
«Denaro, politica e falsità: molte cose non hanno senso»
Il finlandese Kimi Raikkonen, ritiratosi dopo 20 anni passati in pista a battagliare, non prova nostalgia per la F1.
TENNIS
2 ore
Australian Open: Medvedev e Sinner ai quarti
In campo femminile la francese Alize Cornet ha estromesso Simona Halep.
NATIONAL LEAGUE
5 ore
Weekend da sei punti per l'Ambrì
La formazione leventinese ha piegato 4-0 il Langnau e 3-2 il Davos, mentre il Lugano ha battuto il Berna 3-2 ai rigori.
SERIE A
13 ore
Il big-match finisce a reti bianche
Rossoneri e bianconeri si sono lasciati sullo 0-0.
SERIE A
16 ore
L’Empoli non gioca il primo tempo e la Roma scappa
Quattro gol in un tempo e pratica archiviata per la Roma a Empoli
SCI ALPINO
16 ore
Lesione al legamento crociato e frattura al perone, Goggia nei guai
Il ginocchio scricchiola ma Goggia spera: «Mi dispiace»
NATIONAL LEAGUE
18 ore
I continui ribaltoni premiano il Losanna
Tre volte in vantaggio, l’Ajoie ha finito con il perdere 5-4 a Losanna
SERIE A
18 ore
Il Napoli non rallenta, la Samp affonda
Battuta la Salernitana, il Napoli è momentaneamente secondo della classifica. Samp a picco.
SCI ALPINO
21 ore
Feuz-Odermatt da sballo: Kitzbühel è rossocrociata
Feuz vince davanti a Odermatt, gran bottino nella discesa di Kitzbühel
SCI ALPINO
23 ore
Gut-Behrami non pervenuta, Gisin da applausi
Lara fuori dalla top-ten, Michelle Gisin splendida terza. Brutta caduta per la Goggia
TENNIS
1 gior
Diesel-Nadal, super-Shapovalov e poi Monfils e Berrettini
Nadal ha superato Mannarino. Zverev stoppato da Shapovalov. Avanti anche Monfils e Berrettini
TAVULLIA
1 gior
La carriera, le moto e... forse un altro figlio: Valentino Rossi si racconta
Il campione italiano ha svelato alcuni aneddoti: «L'affetto della gente è la mia vittoria più grande».
SERIE A
1 gior
Un punto a testa per Lazio e Atalanta
Poche emozioni nel duello dell'Olimpico tra i biancocelesti e la Dea.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Uragano Hofmann, lo Zugo travolge il Langnau
I Tori, trascinati da Grégory Hofmann (4 gol), hanno liquidato 8-2 il Langnau. Vincono anche le Aquile e i Dragoni.
HCL
1 gior
Cuore e carattere: il Lugano la spunta ai rigori
Finiti sotto 0-2, i bianconeri hanno recuperato e ribaltato gli Orsi ai rigori (3-2).
HCAP
1 gior
L'Ambrì graffia e concede il bis: Bürgler stende il Davos
Sfida dalle grandi emozioni alla Gottardo Arena, dove i biancoblù hanno sconfitto 3-2 il Davos.
SWISS LEAGUE
1 gior
Rockets battuti all'overtime
I ticinesi sono stati sconfitti all'overtime sul ghiaccio del Visp (4-3).
SERIE A
1 gior
L'Inter prova la fuga, Dzeko al 90' affonda il Venezia
Vittoria pesantissima dei nerazzurri, che a San Siro hanno piegato il Venezia in rimonta (2-1). Milan a -5.
HCL
29.11.2019 - 22:150
Aggiornamento : 30.11.2019 - 09:10

Lugano, un altro tonfo: piange (anche) contro lo Zugo

Continua il “momento no” dei bianconeri. Nonostante una prova a tratti convincente, Chiesa e compagni sono stati superati 3-5 dai Tori

LUGANO - Continua a perdere il Lugano. I ragazzi di Kapanen, reduci dalla sconfitta nel derby, sono stati piegati (5-3) anche dallo Zugo, incassando così la decima sconfitta negli ultimi undici incontri. I bianconeri, già in doppio svantaggio dopo 4’29’’, non sono riusciti a risalire la china nonostante le reti di Bertaggia (doppietta) e Postma, che hanno reso solo meno pesante il passivo. A decidere la sfida è stato il cinismo dei Tori, una dote che al momento manca a Fazzini e compagni. I sottocenerini torneranno in pista sabato, quando faranno visita al Rapperswil, in una partita che si preannuncia delicatissima.

I primi a rendersi pericolosi sono stati i padroni di casa con Bertaggia, che ha sfiorato la rete in situazione di powerplay. A sbloccare la contesa sono però stati gli ospiti, che nel giro di 52’’ hanno trovato due gol grazie e McIntyre e Schlumpf. Al 6’46’’ è poi arrivato il primo punto locale, firmato dallo stesso Bertaggia con un preciso tiro alla destra di Hollenstein. A rimettere due reti di scarto tra le due compagini ci ha pensato Lindberg, che all'11’37’’ ha trovato il 3-1 dopo un’insistita azione offensiva. Si è così andati alla pausa con lo Zugo in controllo del match.

In avvio di secondo tempo è arrivata la seconda rete luganese con Postma, a segno in powerplay al 23’35’’. Chiesa e compagni hanno quindi alzato il ritmo a caccia del pareggio. Al 30’ Haussener, sfortunato in questa circostanza, ha colpito un palo dopo aver superato Zryd e Hollenstein. A trovare ancora il gol sono però stati gli svizzerocentrali con Diaz che, liberissimo, ha siglato il 4-2 al 36’57’’. Si è così arrivati alla seconda sirena sul 4-2 per gli ospiti.

A inizio terzo tempo, in occasione della prima superiorità per i Tori, Lindberg ha trovato la personale doppietta infilando il disco al 44’32’’. A firmare l’immediata reazione ticinese è stato ancora Bertaggia, che ha segnato il 5-3 42’’ più tardi. Il cronometro è poi corso rapido fino ai minuti finali, con l’assalto dei padroni di casa che non ha prodotto alcun risultato. A vincere, a esultare, è quindi stato lo Zugo. 

LUGANO-ZUGO 3-5 (1-3, 1-1, 1-1)
Reti: 3’37’’ McIntyre (Simion, Alatalo) 0-1; 4’29’’ Schlumpf (Zgraggen) 0-2; 6’46’’ Bertaggia (Haussener, Lammer) 1-2; 11’37’’ Lindberg 1-3; 23’35’’ Postma (Klasen) 2-3; 36’57’’ Diaz 2-4; 44’32’’ Lindberg (Hofmann) 2-5; 45’14’’ Bertaggia (Fazzini) 3-5.
LUGANO: Zurkirchen; Chorney, Postma; Riva, Chiesa; Wellinger, Loeffel; Jecker; Klasen, Lajunen, Zangger; Bertaggia, Sannitz, Fazzini; Suri, Romanenghi, Bürgler; Jörg, Haussener, Lammer; Walker.
Penalità: Lugano 1x2’; Zugo 6x2’.
Note: Cornèr Arena 5'752 spettatori. Arbitri: Wiegand, Dipietro, Kovacs, Cattaneo.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (DAVIDE AGOSTA)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pardo54 2 anni fa su tio
Ma il ghiaccio com’era?
Evry 2 anni fa su tio
@pardo54 Certo non una piscina come ad Ambri.....
sergejville 2 anni fa su tio
Forza Lugano! Non si molla!
Zarco 2 anni fa su tio
@sergejville essere tifoso , non vuol dire essere zerbino! Ieri sera Linus non teneva un disco , mi dispiace umanamente...ma così non serve! Bisogna farsene una ragione
Zarco 2 anni fa su tio
@sergejville Ora però qualcosa deve succedere! Ovviamente, x te tutto bene ...
Evry 2 anni fa su tio
Purtroppo la DIREZIONE.., non fa proprio niente .. o non lo vuole, penso che la reazione della Curva sia del tutto giustificata. E ora di CAMBIARE e dare un SCOSSONE a Klasen e Suri che attualmente dimostrano di essere un NULLA, casco giallo pe gli assist.... e Suri in 24 partrite 1 solo e misero Gol !!!!! Ora siamo saturi di delusioni e delle storielle pagliative.
fakocer 2 anni fa su tio
Il Lugano è in costruzione (5 giocatori nuovi, nuovo staff tecnico, nuovo sistema di gioco ecc) e con lavoro e dedizione si presenterà competitivo nell'equilibratissimo campionato svizzero.
Zarco 2 anni fa su tio
@fakocer Ieri, nemmeno dell’arbitraggio possiamo lamentarci! Poi, l’uomo che criticava pesantemente chi osava duolersi delle prestazioni (tale Sergyville) che dice dall’alto della sua grande competenza e superbia ?
sergejville 2 anni fa su tio
@Zarco Non è la prima (né sarà l'ultima) crisi del Lugano, e di qualsiasi squadra del mondo. Si gioca male, ci sono problemi. Si può criticare ovviamente, ma c'è modo e modo di farlo. Se fatto costruttivamente, con testa e SPORTIVAMENTE, è più che lecito per un tifoso. Detto questo lascia perdere termini quale superbia e competenza. Io dico solo cose ovvie e banali (riferite allo sport). Eppure un sacco di gente non capisce nemmeno quelle; che sono la base. Figuriamoci se poi si mette a giudicare, sentenziare e dare lezioni di hockey a tutti. Il Lugano è in crisi e farà di tutto per uscirne; anche senza un certo tipo di tifoso, lontano dal mio modo di vedere la squadra del cuore e lo sport in generale. .
cle72 2 anni fa su tio
Beh! Considerando che il più forte degli stranieri è stato mandato via...direi che è da cambiare allenatore, ds e presidente...oppure chiudere su e fare un orto ecologico alla corner
Zarco 2 anni fa su tio
@cle72 Si, poi i soldi li metti te?
Giambi 2 anni fa su tio
Non so, comunque siccome immagino perderemo domani e potremmo essere ultimi SK tonerà al KalPa
Zarco 2 anni fa su tio
@Giambi Anche se vinciamo, poi vedo il buio ...
clay 2 anni fa su tio
haaa certo !!!...un gran bel gruppo....!!!!
Giambi 2 anni fa su tio
Con questi modestissimi stranieri e i gregari svizzeri prepariamoci alo spareggio; sostituire Kapanen non serve a nulla peró qualcosa va cambiato. Da notare che il pubblico diminuisce ogni settimana di 200 spettatori come me, restano i 5000 tesserati che alla Corner cominciano a non venirci piú. Guai ai vinti!
Zarco 2 anni fa su tio
@Giambi Beh , guarda Friborgo....cambiato allenatore e ora lotta almeno per play off
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 12:33:04 | 91.208.130.85